Ultimo

Dilma Rousseff ha firmato una legge che cambierà la vita dei sieropositivi

Dura Lex Sed Lex (La legge è dura, ma è la legge)

Lex Dura Lex Sed (La legge è dura, ma è la legge)

Il presidente Dilma Rousseff Initiative recentemente pubblicato il giorno Martedì giugno 03 2014, ha firmato un disegno di legge che promette di fare la differenza nella vita dei sieropositivi (infezione da HIV), in seguito: la legge farà il crimine atti di discriminazione contro le persone che sono HIV positivi e AIDS origine delle malattie.

Il nuovo regolamento è già pubblicata in Gazzetta Ufficiale, e prevede una pena che va da uno a quattro anni di carcere e più pena per le persone che agiscono in modo pregiudizievole verso sieropositivi.
Tra gli atti che saranno penalizzati, evidenziamo alcuni dei comportamenti che possono portare a questo o questi anni di reclusione. Vietare l'ingresso nel mercato del lavoro, nelle scuole, asili o altri ambienti e scuole di pregiudizi pubblica o privata, la negazione, licenziamento, dimissioni o la segregazione dei sieropositivi sono anche azioni che possono ora portare dietro le sbarre.
Notare il Sito Web sieropositivi Editor: non dubito web, o dubito, anche per un secondo per far rispettare questa legge, se si sentono discriminati. E anche la più rigorosa politica di privacy resistere un'azione penale. Il diritto di espressione e garantito dalla costituzione e l'anonimato è rigorosamente negata. Arrestato

Inoltre, che rendono difficile la cura contaminato con il virus dell'AIDS nelle istituzioni sanitarie sarà anche oggetto di sanzioni e multe di cui sopra.

Qume catena di discriminare sieropositivi

il sole sorgerà quadrato per coloro che discriminano contro l'HIV-positivi o malati di Aids

La proposta era una soluzione creata da ex senatore Serys Slhessarenko anche il PT, ma in MT, e approvata questa settimana dal presidente Dilma Rousseff. Andando avanti, la regola già entrata in vigore, cioè, gli atti discriminatori possono già risultato in carcere.

Si deve notare che questo era un disegno di legge che era in discussione fin dal 2003 e dopo 11 anni, finalmente è entrato in vigore questo già da Martedì che è stato convalidato nel territorio brasiliano, in preoccupazioni sieropositivi stranieri che soffrono di tale discriminazione nei pazienti paese, o brasiliano.

La contraddizione

E 'chiaro che questa decisione non dovrebbe mancare di essere visto positivamente, dopo tutto, è un passo avanti per quanto riguarda la lotta contro il pregiudizio contro le persone che stanno già combattendo una serie di altre questioni.

Ma è un peccato il fatto che la creazione di una legge è necessario intensificare questo è sbagliato. Tale pregiudizio è male. Che nulla giustifica la pratica. Che la discriminazione sul posto di lavoro, educativo / scolastico non dovrebbe accadere in qualsiasi prospettiva. Contaminati con il virus dell'AIDS persona certamente conosce i suoi limiti e non ha bisogno di nessuno per dare ancora di più, ma questa volta, morale e limitazioni che ostacolano la loro retto vivere nella società.

La creazione di legge è certamente un passo in avanti, per intensificare ulteriormente il sieropositivo umano diretto, che dovrebbe essere trattato come qualsiasi altro individuo.

Il problema è che molti anni fa, o meglio, per circa due decenni, l'individuo infettato dal virus dell'AIDS è stata limitata a una serie di attività, il che significava che molte aziende non riescono ad assumere questi professionisti al mercato. Il timore era che lui sarebbe morto subito, o si ammalano spesso, che culminò in molti giorni a casa, minando il lavoro di routine.

Tuttavia, i nuovi metodi sono stati creati per evitare la contaminazione è rovesciato da una malattia, o addirittura l'acquisto. Questo ragazzo ottiene la stessa qualità di vita sana di un individuo incontaminato.

Gli effetti positivi per il paese

Dopo l'adozione di tale legge, la legge brasiliana passeggiate sintonia con le prospettive e le linee guida relative all'AIDS umano e l'ONU diritti (delle Nazioni Unite).

Nell'ultima relazione resa dall'organizzazione, considerata il territorio brasiliano, sulla lotta contro l'AIDS, un programma noto come UNAIDS, 718 è stato riconosciuto in Brasile da mille individui infettati dal virus AIDS nella nazione.

In aggiunta, ci deve anche rilevare che, di recente, il governo federale brasiliano si è stato elogiato dalla OMS - Organizzazione Mondiale della Sanità, UNAIDS, e anche da altriDilma Rousseff, il presidente - Brazil-energia-che-fa-il-paese istituzioni globali. La ragione per la lode era duro lavoro, caratterizzato da diverse azioni e campagne per prevenire e combattere l'AIDS. Inoltre, la distribuzione gratuita di preservativi programmi brasiliana e rimedi che possono essere essenziali per il trattamento della malattia sono stati anche evidenziato, il che rende il paese ben riconosciuto in questo senso.

E il Brasile si sta muovendo sempre più verso la consapevolezza e trattamento della malattia. Una delle ultime realizzazioni in territorio brasiliano si riferisce ad un vaccino che è stato sviluppato presso USP - Università di São Paulo. E 'stato testato in infettati da HIV ed i risultati sono stati molto positivi primati, che porta ad un modo più semplice di possibile prevenzione della malattia prima prova.

Infine, dobbiamo ancora puntare alla stessa classificazione creata da UNAIDS ogni anno. Recenti statistiche sui tassi di discriminazione dell'AIDS affermano che in America Latina, gli unici paesi che hanno ancora una legislazione sfavorevole a persone sieropositive e discriminatorie sono la Repubblica Dominicana, il Paraguay e Cuba.

Al giorno d'oggi, 69 sono ancora paesi che non hanno restrizioni e diniego di ammissione contaminato con il virus HIV in persone proprio territorio, che è anche un'indicazione che c'è ancora molto da fare, non solo in Brasile ma in tutto il mondo quando si tratta di combattere i pregiudizi e la discriminazione contro l'HIV positive.

Conclusione

Infine, va notato che i cambiamenti sono considerevolmente positivi e si stanno muovendo verso risultati sempre più efficaci e notevoli. Quindi, il mondo intero va avanti quando si tratta di AIDS e dei suoi individui contaminati: forme di trattamento, prevenzione, istituzioni che sostengono la causa, governi, datori di lavoro e altri organismi interessati si stanno già rivolgendo alla questione di importanza globale, aprire la porta alle persone sieropositive sotto tutti gli aspetti, in particolare nell'istruzione e nel mercato del lavoro.

Dura Lex Sed Lex

Claudio de Souza Santos

Presentazione di: , Ricercatore vendita in vita Hepatchê

Annunci

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

WhatsApp WhatsApp Us

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

%d Bloggers come questo: