HIV e COVID-19: rischi incerti e comorbidità

Immagine predefinita
AIDS dopo Dos 50 Covid-19

HIV e COVID-19! È un argomento serio e ho cercato con una lettura iniziale ancora più rigorosa. Di solito faccio una rilettura. Ho fatto tre letture prima di iniziare a tradurre. E, naturalmente, lo rileggo quando porto qui la mia tabella di modifica. WordPress.com

incerto Rischio paziente per HIV e COVID-19, nonché in alcune specialità

Oltre ai pazienti anziani con comorbilità, mancano i dati per i pazienti ad alto rischio!

PICCOLE INFORMAZIONI SU HIV E COVID-19

I pazienti con gravi condizioni di base sono anche a rischio di infezione con il nuovo Coronavirus, noto anche come COVID-19, ma ciò significa cose diverse per diverse specialità, hanno detto gli esperti. MedPage oggi.

Sebbene le condizioni cardiovascolari e respiratorie siano state identificate come fattori di rischio per malattie gravi, linee guida per i pazienti con "Condizioni di base gravi" sono stato ampiamente ampio (la ridondanza appartiene all'autore e ho deciso di tenerlo), principalmente a causa della mancanza di dati in specifiche popolazioni di pazienti.

Il rapporto di rischio HIV e COVID è preoccupante quando la conta dei CD4 scende al di sotto di 350, quando esiste, in effetti, una soppressione immunitaria e una vulnerabilità a determinate malattie, generalmente note come malattie opportunisticheQuali sono le malattie opportunistiche correlate all'AIDS? (questo link si apre in un'altra scheda) I pazienti immunocompromessi sono considerati una popolazione ad alto rischio e possono diffondersi attraverso una varietà di specialità. In un recente briefing della task force COVID-19, l'ambasciatore generale Deborah Birx, MD, ha osservato che i pazienti più anziani che vivono con l'HIV possono essere a maggior rischio di infezione da COVID-19

HIV e COVID-19 - Informazioni insufficienti

Matthew Spinelli, MD, dell'Università della California a San Francisco, ha affermato che le informazioni sull'infezione da COVID-19 sono "molto limitate" per le persone che vivono con l'HIV.

"Questi pazienti hanno un numero maggiore di comorbidità rispetto alle persone della stessa età nella popolazione sottostante. La nostra preoccupazione è che non sia solo una popolazione con comorbilità, ma anche una popolazione che invecchia ”, ha affermato.

Spinelli ha aggiunto che il anche le persone che vivono con l'HIV fumano a un tasso più elevato rispetto alla popolazione generale. Questo è molto vero, grazie anche alle pubblicità, le canzoni collegate a queste pubblicità.

Per dirla in parole povere, l'imbecille che ti parla ha iniziato a fumare tra il 1976 e il 1977, quando la pubblicità di Hollywood mostrava 8.000 ore di Hollywood, il successo 😠, o un giocatore della squadra brasiliana, campione del mondo nel 1970 quando si diceva che il Brasile, salva la selezione - Grazie Germania, non più mitico - disse, tenendo in mano il pacchetto di sigarette, con il segno esposto, guardando il pacchetto:

  • “È difficile dire perché ti piace una buona sigaretta, giusto? Mi piace * rich village * perché lo è buonissimo liscio e non irrita la gola * (-) 6 Mi piace approfittare di tutto giusto?

Sta vedendo per te vedere, avere uno spasmo cerebrale !!! E sono una delle tante vittime di quel tempo.

Esiste un trattamento efficace per questo, ma è fuori dalla mia portata!

"C'è molta BPCO [malattia polmonare ostruttiva cronica] tra le persone che vivono con l'HIV a causa di tassi di fumo più elevati", ha osservato, aggiungendo che la malattia polmonare è più comune in questa popolazione, rendendo COVID-19 una preoccupazione particolare.

"Vi è un'alta incidenza di infezioni virali respiratorie, motivo per cui siamo vigili sul vaccino antinfluenzale. Ci sono alti tassi di malattia da pneumococco ”.

Immunosoppressione COVID-19 e non correlata all'HIV

L'immunosoppressione è anche una preoccupazione in diverse specialità, come la gastroenterologia, in cui un'ampia varietà di pazienti viene curata con agenti immunosoppressori, ha affermato Ryan Ungaro, MD, della Icahn School of Medicine di Mount Sinai, New York, che recentemente ha scritto un articolo in Gastroenterologia clinica ed epatologia su ciò che il Infezione COVID-19 significa per gastroenterologi in termini di assistenza al paziente.

Oltre ai pazienti con malattia infiammatoria intestinale, pazienti con epatite autoimmune o altro "Condizioni immuno-mediate" rischio più elevato, nonché "pazienti trapianto fegato o intestino tenue ”.

In particolare, ha citato un recente sondaggio condotto dalla Cina affermando che "i pazienti con tumore attivo avevano una malattia più grave".

"Non è chiaro in che modo la chemioterapia possa o meno influenzare i rischi nel corso di un'infezione da COVID-19", ha dichiarato Ungaro. MedPage oggi.

Ha detto che fino a quando non si sa di più su come l'infezione COVID-19 colpisce i pazienti con IBD (Malattie infiammatorie intestinali - in base a ciò che sono stato in grado di accertare), questa popolazione viene trattata come "a rischio", in modo simile alle linee guida emesse per gli anziani.

, Blog soropositivo. Org
Foto da Gerd Altmann tramite Pixabay

HIV e COVID-19 più invecchiamento

Le popolazioni più anziane con comorbilità esistenti sono a maggior rischio, come i pazienti con malattie renali e del tratto urinario, Crystal Garden Beku, MD, della Temple University di Philadelphia, hanno detto al MedPage oggi.

"Tutti gli operatori sanitari sono preoccupati per i pazienti con sistemi immunitari più deboli, che potrebbero non essere in grado di combattere questa infezione facilmente come la popolazione generale", ha detto.

“I pazienti con malattie renali hanno generalmente un sistema immunitario indebolito, perché tendono ad essere pazienti più anziani e (presumibilmente direi) hanno diversi problemi di salute, rendendoli più sensibili ad altre malattie e possono essere trattati con farmaci che riducono l'efficienza del loro sistema immunitario ”.

Tuttavia, quando gli è stato chiesto quale tipo di pazienti potesse inserirsi in un gruppo ad alto rischio, Gadget Baku ha aggiunto che, poiché si tratta di un nuovo virus, ci sono molte cose che i dottori non sanno.

"Non siamo ancora stati in grado di quantificare i rischi nei pazienti con vari tipi di malattie renali", ha osservato.

Spinelli ha convenuto che i medici sapranno ancora una volta che le persone sono esposte al virus, ma in termini di popolazione maggiormente a rischio di HIV, è sempre più preoccupato pazienti con basso numero di CD4 e le persone che soffrono di soppressione dei farmaci immunologici "

COVID-19 e HIV e uomini e donne pubblici sono d'accordo

“Non sarei sorpreso se fossero presenti aumento del rischio di infezione.

Questi sono i pazienti di cui dovremmo essere preoccupati e dobbiamo lavorare sodo per convincerli a prendere tutti i loro farmaci con aderenza e coerenza ", ha detto.

Attenzione Signore e Signori, Ministri e Ministri Governatori e Governatori, Senatori Senatori, Deputati e Deputati Federali e Statali, Sindaci e Sindaci, Consiglieri e Consiglieri e, sì, Signor Presidente:

Sì! Tutti noi, incluso te, moriremo un giorno, è vero! Non moriamo, nessuno di noi per mancanza di farmaci o cure mediche adeguate e corrette, perché ogni goccia di sangue che viene versata Lo so, credo e credo di sicuro, saranno scritti in un libro, all'interno di un tribunale in cui non vengono presi accordi!

Anche se Spinelli ha indicato una recente presentazione al Conferenza sui retrovirus e le infezioni opportunistiche (CROI), chi l'ha dichiarato Pazienti con HIV con soppressa carica virale e conteggio più elevato di CD4 può essere ancora a rischio più elevato, non ci sono ancora abbastanza dati per sapere.

Ha osservato che le raccomandazioni presentate alla CROI includevano pazienti affetti da HIV che erano in terapia per 30 giorni in ogni momento, mantenendo aggiornati i vaccini contro l'influenza e pneumococcici e stabilendo un piano di assistenza clinica se i pazienti sono isolati o messi in quarantena, implica l'uso di telemedicina online o portali medici.

Candidosi ricorrente. Si riferisce anche a un possibile caso di AIDS

Se sei un utente di Natura Acquista con noi

Questo è un lavoro fatto con amore, dedizione, cura e un primo senso di responsabilità! Genera costi e spese!

Sostieni questo link https://www.natura.com.br/?consultoria=claudiosouzaebeleza

E proprio sotto un modulo dove puoi inviarmi un messaggio!

Dona $ 10,00 Dona $ 50,00 Dona $ 100,00

, Blog soropositivo. Org
Se puoi e vuoi, ti preghiamo di aiutare
, Blog soropositivo. Org

E non era entro un "fuso orario di conforto"! Questa è una storia che solo io devo raccontare!

Sono stato il primo individuo, un CPF, non un CNPJ a, tra virgolette, "Slap my face"!

Nonostante tutto quello che ho vissuto, tutto ciò è accaduto in un periodo ancora turbato dal pregiudizio e, sì, c'erano dei prezzi da pagare.

La valuta è sempre stata quella dell'esclusione sociale e ho persino esitato a continuare o no!

Il grande "IT" di tutto ciò è che senza questo lavoro, non mi sarebbe rimasto altro che il tempo libero e certamente non lo sosterrei. Ho bisogno di essere produttivo.

Siamo Borg!

Se non annoiato dalle ore vuote, almeno dal suicidio a causa dell'assoluta mancanza di scopo che la mia vita avrebbe avuto e della terribile impressione di parassitosi che mi avrebbe colpito. Quindi, non potevo smettere.

Ho avuto l'opportunità di realizzare molte cose e, d'altra parte, ho perso diverse opportunità per fare di più, con una portata più profonda e migliore.

Non tutto è come desiderato. Lascia che piova (Guilherme Arantes)!

Ad ogni modo, se hai la possibilità di sostenere, finanziare, anche se solo minimamente questo progetto, ecco i fatti:

, Blog soropositivo. Org
Questo è l'unico blog "Still ON LINE" ad aver ricevuto questo premio e questa consacrazione. Il blog che ha raggiunto lo stesso status era Solidariedaids, di Paulo Giacommini. Sfortunatamente non riesco a trovare il collegamento e la comunicazione questo ed è molto difficile
, Blog soropositivo. Org
Blog unico on line Trattando questo tema per aver ricevuto questo premio dalla giuria accademica

, Blog soropositivo. Org

Letture consigliate su questo blog

Hi! Ragazzi, grazie per essere arrivato così lontano! La tua attenzione e interesse è il nostro più grande interesse, lavoriamo qui, io e Mara, per informarti, facciamo chiarezza in alcuni punti nebulosi di "tutto questo".

Tuttavia, ci mancano risorse finanziarie.

Se ti piace il lavoro, se sei in grado di aiutare e vuoi aiutare, spesso il costo di una sciocca quotidianità per noi farà sicuramente la differenza perché, lo sappiamo, il colibrì, che trasporta acqua sulla punta di il tuo becco farà la differenza nello sforzo di spegnere l'incendio boschivo!

Pensaci!

Di seguito sono riportate alcune risorse per facilitare il supporto!

Suggerimenti di lettura

Hai qualcosa da dire? Dillo!!! Questo blog è meglio con te !!!

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Automattic, Wordpress e Soropositivo.Org e io facciamo tutto ciò che è in nostro potere per quanto riguarda la tua privacy. E stiamo sempre migliorando, migliorando, testando e implementando nuove tecnologie di protezione dei dati. I tuoi dati sono protetti e io, Cláudio Souza, lavoro su questo blog 18 ore al giorno per garantire, tra le altre cose, la sicurezza delle tue informazioni, poiché conosco le implicazioni e le complicazioni delle pubblicazioni passate e scambiate qui Accetto l'informativa sulla privacy di Soropositivo.Org Conosci la nostra politica sulla privacy

WhatsApp WhatsApp Us