Test HIV, i fatti - Scopri come e capire bene

Immagine predefinita
Articoli, traduzioni ed edizioni CD4
Il test di HIV è semplice È veloce, è affidabile e devi accettare i tuoi risultati. Se ti stai testando dopo 30 giorni, non c'è nulla da temere. E, guarda, fai un emocromo e prova a indovinare il risultato in base al numero di globuli bianchi, leucociti, monociti, basofili e neutrofili, solo per esempio, andrà fuori di testa e non risolverà nulla! PEP PEP è un'emergenza medica

Possibile infezione da HIV? Cerca Prep immediatamente


Se ritieni di essere stato in contatto con l'HIV nelle ultime ore 72, fai clic sul link in basso e cerca il luogo più vicino in cui ti trovi e "CORRI QUI PER PEP ”

PEP è medico d'emergenza


Per evitare alcune idee sbagliate:


Quindi prendi:



    • Sesso vaginale senza preservativo;

    • Sesso anale senza preservativo;

    • Sesso orale senza preservativo;

    • Uso della siringa da parte di più di una persona;

    • Trasfusione di sangue contaminato;

    • Dalla madre infetta al figlio durante la gravidanza, il parto e l'allattamento;

    • Gli strumenti che trafiggono o tagliati non sterilizzati.


Quindi non ci vuole:



    • Sesso purché il preservativo sia usato correttamente;

    • Sega per due;

    • Bacio sul viso o sulla bocca;

    • Sudore e lacrimazione;

    • Puntura d'insetto;

    • Stretta di mano o abbraccio;

    • Sapone / asciugamano / lenzuola;

    • Posate / bicchieri;

    • Posto autobus;

    • Piscina;

    • bagno;

    • Donazione di sangue;

    • Per via aerea.


[/ penci_text_block] Se hai una domanda su questo e sei a meno di 72 ore da questa trasmissione apparente, continua a leggere PEP e corri all'ospedale più vicino! Maggiori informazioni su PEP Se sono trascorse le ore 72, procedi con il testo e comprendi meglio il ...

... Test HIV, i fatti che chiariscono e disinstallano le nevrosi

I Centri statunitensi per il controllo delle malattie (CDC) stimano che ci siano circa 1,1 milioni di persone sieropositive negli Stati Uniti. Di questo numero, il CDC lo stima uno su sette (15%) non è a conoscenza del loro stato di HIV. Qui in Brasile, anche se non ho dati, a causa del fatto che faccio parte di un blocco di carnevale chiamato "Eu Sozinho". Essere testati per l'HIV è una cosa intelligente da fare. Ed è facile Tuttavia, molte persone evitano di essere testate per diversi motivi. Alcuni potrebbero trovare l'idea di sottoporsi a un test così spaventoso da non farlo, mentre altri potrebbero pensare che il test HIV non sia necessario perché ritengono di non essere a rischio. Io, Toscus, riconosco che per molto tempo ho temuto di fare il test a causa di una superstizione che era molto più di una corrente: - "Meglio non testare perché ogni persona che ho visto testata e test positiva è appassita in due mesi.

Era la paura ...

La verità è che chiunque può essere infettato dall'HIV. Alcuni gruppi demografici potrebbero essere più colpiti di altri, ma i fattori di rischio sono gli stessi per tutti. Per quanto riguarda il test dell'HIV, il vecchio cliché "conoscenza è potere" è ancora vero. Conoscere il tuo stato di HIV, negativo o positivo, ti mette nella posizione migliore per proteggere la tua salute e la salute dei tuoi partner sessuali. Attualmente non esiste una cura per l'HIV / AIDS, ma ci sono farmaci disponibili che consentono alle persone sieropositive di avere un vida normale e sano. E sii consapevole della tua sierologia, contraddicendo il "Popolo della notte" che ha meno probabilità di trasmettere il virus ad altri. Il CDC raccomanda che tutti i soggetti di età compresa tra 13 e 64 anni siano testati per l'HIV almeno una volta, indipendentemente dal rischio percepito. Inoltre, è necessario sottoporsi a un test HIV se si verifica una delle seguenti condizioni:

Osserva bene

  • Sei sessualmente attivo, specialmente con tre o più partner sessuali negli ultimi 12 mesi.
  • Hai fatto sesso non protetto con qualcuno che è sieropositivo o con qualcuno di cui non conosci lo stato HIV.
  • Hai condiviso aghi o siringhe per l'iniezione di droghe (inclusi steroidi o ormoni) o se sono stati utilizzati strumenti non sterili per piercing o tatuaggi.
  • Sei un operatore sanitario che ha avuto un incidente sul lavoro, ad esempio un'esposizione diretta al sangue, o è stato catturato da un ago o da altri oggetti potenzialmente contaminati.
  • Sei incinta o stai pensando di rimanere incinta.
  • Sei stato aggredito sessualmente.
  • Hai scambiato sesso per cibo, alloggio, droghe o denaro.
  • Sei stato diagnosticato o hai cercato un trattamento per un'infezione a trasmissione sessuale, come la sifilide o l'herpes.
  • Ti è stato diagnosticato o cercato un trattamento per l'epatite o la tubercolosi.
  • Hai qualche motivo per non essere sicuro del tuo stato di HIV.
Se sei un uomo gay o bisessuale sessualmente attivo, puoi trarre beneficio dal test per l'HIV ogni XNUMX-XNUMX mesi. Se sei stato coinvolto in comportamenti che ti mettono a rischio di contrarre l'HIV, potresti anche essere stato esposto ad altre malattie sessualmente trasmissibili. Alcuni di questi possono essere abbastanza seri e richiedere un trattamento immediato. Se si è sottoposti a test per l'HIV, si dovrebbe anche discutere con il proprio medico se si è a rischio e dovrebbe essere testato per queste malattie sessualmente trasmissibili.

Quali sono i tipi di test HIV?

Esistono diversi test che possono essere utilizzati per determinare se hai l'HIV. Il primo test sviluppato è ancora il più frequentemente utilizzato per la rilevazione iniziale dell'infezione da HIV: il saggio di immunoassorbimento enzimatico o, come è meglio noto, l'ELISA o l'EIA. Sono disponibili numerosi test ELISA / EIA. Alcuni prevedono il prelievo di sangue da una vena. Il campione viene inviato a un laboratorio per l'analisi, con risultati disponibili in una settimana o due. Molti siti di test ora utilizzano rapidi test di puntura orale o con le dita. La prova orale, ad esempio, prevede lo sfregamento delle gengive superiori e inferiori all'interno della bocca. Il campione viene quindi inserito in un flacone di sviluppo, con risultati disponibili in 20-40 minuti. I Centers for Disease Control and Prevention (CDC) hanno recentemente raccomandato un nuovo protocollo di test HIV per i laboratori che sfrutterà i progressi nella tecnologia di test e identificherà meglio i casi acuti o molto recenti del virus. Questi nuovi test HIV di "quarta generazione" per gli anticorpi anti-virus nei campioni di sangue e per quello che è noto come l'antigene p-1 dell'HIV-24, che appare nel corpo prima degli anticorpi.

Finestra Immune

Il tempo impiegato dall'organismo a produrre anticorpi dopo l'inizio dell'infezione da HIV è noto come "periodo di finestra". Per la stragrande maggioranza di coloro che contraggono il virus, gli anticorpi anti-HIV si sviluppano entro quattro ore dall'esposizione. Alcuni impiegheranno un po 'di più a sviluppare anticorpi. Fino alla presenza di anticorpi, un test ELISA sarà negativo per l'HIV. Pertanto, se qualcuno ha effettivamente contratto il virus ma non ha ancora sviluppato anticorpi durante l'esecuzione del test ELISA, può causare un falso negativo. I nuovi test per l'HIV hanno rilevato un'infezione circa tre settimane dopo l'esposizione al virus; con i test HIV più vecchi, il periodo di osservazione può arrivare fino a tre mesi. La corretta identificazione dei casi di HIV acuti è cruciale per la prevenzione, poiché le cariche virali sono generalmente molto elevate durante questo periodo di infezione, aumentando la probabilità che qualcuno trasmetta il virus. A causa di questo periodo di finestra, è importante sapere che tipo di test HIV sta usando il medico. Nei test precedenti, i test prima di tre mesi possono comportare un risultato poco chiaro o un falso negativo. Se il test iniziale dell'HIV è positivo, il passo successivo è eseguire un test immunologico di differenziazione dell'anticorpo HIV-1 / HIV-2 per determinare se l'individuo sta trasportando l'HIV-1 o l'HIV-2. Questo test produrrà risultati più rapidamente rispetto al test Western Blot precedentemente raccomandato. Se si ottiene un risultato negativo o indeterminato dalla seconda fase del test, il CDC raccomanda un test con acido nucleico. Un risultato negativo di questo test indica un risultato falso positivo del test precedente, il che significa che l'individuo non ha l'HIV. Un risultato positivo indica un'infezione acuta. Nessun test diagnostico sarà affidabile al 100%, ma se sei negativo al momento opportuno (ovvero 3 settimane dopo la possibile esposizione al virus con i test HIV più recenti o 13 settimane dopo la possibile esposizione al virus con test HIV più vecchi), puoi considerarlo una conferma affidabile che sei sieropositivo. Qual è la differenza tra test anonimi e riservati? Con i test anonimi, non devi dare il tuo nome a nessuno. Con i test confidenziali, fornisci il tuo nome durante il processo di test, ma il sistema sanitario e le agenzie sanitarie del governo sono tenuti per legge a mantenere le tue informazioni private - non possono permettere che diventino informazioni pubbliche. Negli Stati Uniti, la Portability and Liability Act del 1996 (HIPAA) assicura che le cartelle cliniche rimangano riservate. In generale, solo il medico o l'istituto in cui è stato effettuato il test ha accesso alle proprie cartelle cliniche. Tuttavia, molti stati hanno scelto di utilizzare rapporti basati sul nome, il che significa che se si è sieropositivi, il risultato e il nome del test verranno comunicati ai dipartimenti sanitari statali e locali a fini di sorveglianza. Il dipartimento di salute dello stato rimuove tutte le informazioni personali sul risultato del test (nome, indirizzo, ecc.) E condivide le informazioni con il CDC in modo che possa tenere traccia delle tendenze nazionali sull'HIV. Poiché le leggi variano da stato a stato, se sei preoccupato per l'anonimato o la divulgazione, contatta il tuo dipartimento sanitario locale o qualsiasi hotline dell'organizzazione di servizi AIDS per scoprire qual è la legge nella tua zona e dove sono disponibili test anonimi. Utilizzare un test a casa o visitare un sito Web di test anonimo - che sono disponibili presso i dipartimenti sanitari in tutti gli stati - è un buon modo per eseguire il test in modo anonimo, il che significa che non è necessario utilizzare il tuo nome per eseguire il test. Avrai una conversazione con un consulente, ma la tua identità sarà comunque protetta. Dove posso fare il test? Il test dell'HIV è ampiamente disponibile in varie strutture sanitarie - in studi medici privati, cliniche sanitarie pubbliche, pronto soccorso di ospedali, farmacie. Il CDC ha incaricato gli operatori sanitari di testare tutti i loro pazienti alla ricerca del virus, indipendentemente dal fatto che abbiano segnalato o meno comportamenti sessuali o uso di droghe noti per trasmettere il virus. Sfortunatamente, tuttavia, molti operatori sanitari non seguono ancora questa raccomandazione, il che significa che molte persone che, senza saperlo, vivono con l'HIV rimangono non diagnosticate. I residenti negli Stati Uniti possono acquistare kit di raccolta a domicilio che comportano l'invio di un campione di sangue a un laboratorio per analisi e risultati. Nell'ottobre 2012, i residenti negli Stati Uniti possono anche acquistare un kit fai-da-te completo, che può fornire risultati in 20-40 minuti. La consulenza è una parte importante del test HIV. Questo può essere fatto di persona con un medico, in un luogo di test con un consulente o telefonicamente con un consulente che lavora per un'azienda che fornisce kit di test a casa. Queste conversazioni svolgono un ruolo prezioso nell'informare coloro che hanno un risultato negativo sul mantenimento del loro stato negativo e nel consigliare coloro che hanno un risultato positivo sulla loro assistenza sanitaria. Ogni stato ha una propria hotline per l'HIV, da cui è possibile ottenere informazioni su dove sottoporsi al test, comprese le sedi dei test anonimi, negli stati in cui sono disponibili test anonimi.
Segnala

I seguenti testi potrebbero interessarti!

2 Sembra che qui stia iniziando un dibattito! unirsi

Valter 26 dicembre 2019 alle 15:58:34

A quanto ho capito, se ho fatto il test con 48 giorni posso essere calmo perché era negativo, essendo la stessa chemiluminescenza di 4 generazioni?

E qui abbiamo questa risposta
Claudio Souza 26 dicembre 2019 alle 21:42:41

Dopo XNUMX giorni il risultato è definitivo.

E qui abbiamo questa risposta

Hi! La tua opinione è sempre importante. hai qualcosa da dire? È qui! Domande? Possiamo iniziare qui!

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Automattic, Wordpress e Soropositivo.Org e io facciamo tutto quanto in nostro potere per quanto riguarda la tua privacy. E stiamo sempre migliorando, migliorando, testando e implementando nuove tecnologie di protezione dei dati. I tuoi dati sono protetti e io, Claudio Souza, lavoro su questo blog 18 ore o giorno per, tra le altre cose, garantire la sicurezza delle tue informazioni, poiché conosco le implicazioni e le complicazioni delle pubblicazioni passate e scambiate. Accetto l'informativa sulla privacy di Soropositivo.Org Conosci la nostra politica sulla privacy

%d Bloggers come questo: