Longevità e HIV

OIeri stavo parlando con un amico, uno di questi che la rete mi ha portato e che è rimasto davvero! E ha fatto una testimonianza audio che non ho ancora messo in linea semplicemente perché non sono in grado di cambiare la mia voce, qualcosa che spesso è assolutamente necessario!

E alla fine mi ha raccontato un vecchio sogno e ho deciso di andare a dare un'occhiata, come ha detto Aracy de Almeida. E non è che ho trovato qualcosa che ti farà già sorridere, perché è tutta una questione di tempo e, come si dice, il tempo è il Signore della ragione.

E così, io, che provengo da un'era non trattata e che ho visto così tanto, così tanto, che ho perso nuovi e vecchi amici, che ho perso l'amore immaterializzato che ho finito per vivere per leggere, tradurre e pubblicare questo testo:

Longevità, HIV e salute

Com grandi notizie in termini di easpettativa di vita delle persone affette da HIV! Amico, vedrai ciò che hai sognato. Ho messo tutte le fiche che ho dentro, giro la roulette, lancio la palla e torno a vedere il numero !!!!!

Le prospettive non sono mai state migliori per le persone con HIV. Con cure e cure adeguate per l'HIV, la maggior parte delle persone può aspettarsi di avere un'aspettativa di vita quasi normale.

In effetti, un recente studio nel Regno Unito ha dimostrato che le persone che vivono con l'HIV che hanno una buona risposta iniziale al trattamento dell'HIV hanno un'aspettativa di vita simile a quella della popolazione generale.

Anche quando la risposta iniziale al trattamento non era così buona - ad esempio, con un conteggio di CD4 tra 200 e 350, o con una carica virale ancora rilevabile dopo un anno - ci si aspettava che le persone con HIV vivessero bene fino ai settanta.

È necessario un buon accesso a un trattamento efficace contro l'HIV, che riduce la carica virale a livelli non rilevabili e consente al sistema immunitario di riprendersi, per una lunga vita con l'HIV.

Le persone che iniziano il trattamento per l'HIV il prima possibile sono in grado di rimanere con l'HIV e che frequentano regolarmente i servizi di alta qualità forniti dalla SUS probabilmente avranno un'aspettativa di vita simile per i coetanei che non hanno l'HIV.

Questo è simile alla popolazione generale.

Una vasta gamma di fattori influenza il rischio di sviluppare queste condizioni di salute. Alcune di queste sono cose che non puoi cambiare, come la tua età, storia familiare di alcune malattie o ha l'HIV.

Altri fattori di rischio sono disponibili per il cambiamento. Puoi aspettarti di avere una vita più lunga e più sana se non fumi, sei fisicamente attivo, segui una dieta equilibrata, mantieni un peso sano, evita un consumo eccessivo di alcol o droghe, rimani connesso socialmente e mantieni attiva la tua mente.

Altri problemi di salute che incidono sulla qualità della vita delle persone con HIV

Il rischio di contrarre problemi di salute come le malattie cardiache e il cancro aumenta per tutti man mano che invecchiano. Il focus della tua salute probabilmente cambierà man mano che i medici prestano maggiore attenzione a una vasta gamma di problemi di salute e all'HIV.

Io, Claudio, sottolineo ancora una volta una "piccola cosa". Noi, quelli diagnosticati nel decennio 90, e gli abitanti delle Highlands del decennio 80 abbiamo un fattore complicante:

Non esiste letteratura clinica / di laboratorio, una sorta di manuale di istruzioni con cui medici, dottori, ricercatori e tutti gli attori seri, dobbiamo sottolineare quelli seri, possono seguire per trattarci. A questo punto mi manca il dolore di Sig. e An, penso che ora sia abbastanza chiaro che il danno fatto alla mia psiche è indelebile! ……. Siamo noi, Highlander e diagnosticati nel decennio 90 che stiamo servendo, è uno scambio, è sempre, come soggetti di ricerca, in cui i medici le cui qualità di cui ho già parlato dovranno andare, a poco a poco, letteralmente in MD. nel loro entusiasmo per tenerci in vita in modo che gli altri soffriranno di meno!

E questa è una delle innumerevoli variabili da rispettare quando i pazienti senza riferimenti al dolore non sono in grado di entrare in empatia e scusarsi per la mancanza di riferimenti.

Vieni sul mio blog!

Sarebbe bastato, questa porta ora è chiusa!

È un documento con quasi 20 anni di storia! Chiedi educatamente e do un accesso a un mago o qualcosa del genere, in modo che tu possa vedere, tim-tim, da tim-tim i riferimenti dolorosi che potrei registrare in più di 3.000 testi! È una costellazione di storie che documentano in modo pallido ma accurato la perdita di oltre trenta milioni di vite, e sì, è ingiustificabile, non rispettare queste persone e le loro famiglie! Di cosa sto parlando?

100.000.000 di persone che considerano le vittime * collaterali *? Chiamo vittime collaterali tutte quelle persone?

Quanti erano gli orfani?

Scusa! ???

C'è stato un periodo terribile in tutto ciò in cui il “capofamiglia” sopravvissuto era un bambino di sette o anche meno.

Non sapevo di esserlo, perché ero già sieropositivo quando l'ho sentito nel suono di Plaza Wagon, prima dell'apertura della casa e mi sono seduto sul pavimento e pianto! Solo un minimo di empatia, un po 'di buona volontà e aver preso molta vita ... Nessun dolore, nessun guadagno ...

Sai, sento quasi la voce di James Spader che impersona Ultron e si scusa.

Star Fruit !!!!!

Le condizioni di salute più comuni che colpiscono le persone che vivono con l'HIV mentre invecchiano sono simili a quelle che colpiscono le persone che non hanno l'HIV.

Sono descritti in Altri problemi di salute

La tua salute dovrebbe includere uno screening regolare per queste condizioni. Gli aspetti più importanti della sua prevenzione e trattamento sono gli stessi delle persone che non hanno l'HIV.

HIV e processo di invecchiamento!

Molte persone chiedono se l'HIV acceleri il processo di invecchiamento. In altre parole, le persone che vivono con l'HIV hanno un declino della funzione fisica e delle condizioni legate all'età in età più giovane rispetto ai loro coetanei?

Ancora non lo sappiamo da molto tempo su quella domanda. Non vi è consenso tra gli scienziati sulla questione dell'HIV e dell '"invecchiamento precoce".

Sappiamo che le persone con HIV hanno un po 'più probabilità di sviluppare alcune condizioni di salute rispetto ad altre persone. Ciò include malattie cardiache, diabete, malattie renali, malattie del fegato, problemi alle ossa e alcuni tumori.

Ma non li hanno necessariamente in età molto più giovane.

È più vero che qualunque sia la fascia d'età, le persone con HIV hanno tassi leggermente più alti di queste condizioni rispetto ad altre persone della stessa età.

Gli scienziati stanno ancora cercando di capire perché questo è il caso. Parte della spiegazione potrebbe essere che mentre l'attuale trattamento per l'HIV è abbastanza sicuro, Alcuni dei farmaci anti-HIV che alcune persone hanno assunto in 1990 e all'inizio di 2000 hanno avuto effetti dannosi su colesterolo, reni, fegato e ossa..

"Mi dispiace ?????"

Inoltre, mentre il trattamento dell'HIV rafforza il sistema immunitario e previene molte malattie correlate all'HIV, potrebbe non ripristinare completamente la salute e invertire tutti i danni al sistema immunitario..

L'HIV può continuare a causare infiammazione continua a basso livello e attivazione immunitaria. quelli Le inutili risposte del sistema immunitario all'HIV probabilmente contribuiscono a un'ampia gamma di problemi di salute.

Ci sono altri motivi per cui le persone con HIV hanno alti tassi di queste condizioni di salute. Le cose che non sono direttamente collegate all'HIV possono aumentare il rischio di problemi di salute nelle persone affette da HIV. In particolare, gli stili di vita e le esperienze di vita delle persone con HIV non sono spesso identici a quelli della popolazione generale.

Ad esempio, le persone con HIV hanno maggiori probabilità di fumare e hanno livelli di stress più elevati rispetto ad altre persone, che lattina spiega in parte il più alto tasso di malattie cardiache nelle persone con HIV.

Ciò significa che semplici confronti tra persone sieropositive e sieropositive possono essere fuorvianti. In effetti, negli studi più attentamente condotti che confrontano gruppi molto simili di persone sieropositive e sieropositive, le differenze di salute tra i gruppi sono molto piccole. Inoltre, non sembra che le persone con HIV invecchino più velocemente dei loro coetanei non HIV.

Trattamento dell'HIV man mano che invecchi

Gli studi dimostrano che il trattamento dell'HIV funziona bene per le persone anziane. La carica virale scende a un livello non rilevabile (l'obiettivo del trattamento) tanto rapidamente quanto nei giovani. Le persone anziane sono spesso migliori delle persone più giovani nell'assunzione di farmaci come prescritto.

Al contrario, le persone che iniziano un trattamento più vecchio di 50 possono avere un ripristino del sistema immunitario più lento e meno completo. La conta delle cellule CD4 non aumenta sempre così rapidamente come nei giovani adulti.

Oltre a prevenire le malattie correlate all'HIV, un efficace trattamento dell'HIV aiuta a proteggere contro le malattie cardiache, il cancro, i reni e le malattie del fegato. Tra le persone che vivono con l'HIV, i tassi di queste condizioni sono più bassi nelle persone che ricevono un trattamento rispetto alle persone che non lo fanno.

L'assunzione del trattamento per l'HIV è una delle cose più importanti che puoi fare per proteggere la tua salute generale.

Personalizzare il trattamento

Se hai altri problemi di salute oltre all'HIV, ciò può influire sulle scelte che tu e il tuo medico fate in merito a quale combinazione di farmaci per l'HIV è giusta per voi.

  1. Potrebbero esserci interazioni tra uno dei tuoi medicinali anti-HIV e un medicinale assunto per un'altra condizione di salute. Di seguito sono disponibili ulteriori informazioni al riguardo.
  2. Invecchiando, il tuo corpo potrebbe cambiare. Il fegato e i reni possono funzionare in modo meno efficiente, influenzando il modo in cui il medicinale viene elaborato nel corpo. A causa della perdita di peso, della riduzione dei liquidi corporei o dell'aumento del tessuto adiposo, i farmaci possono rimanere più a lungo nel corpo e causare più effetti collaterali. Occasionalmente, potrebbe essere necessario che il medico aggiusti la dose.
  3. Alcuni specifici farmaci anti-HIV sono associati ad un lieve aumento del rischio di sviluppare alcune condizioni di salute o possono peggiorare le tue condizioni di salute. In tal caso, sarà in genere in grado di assumere un altro medicinale anti-HIV.

Per questi motivi, la tua scelta di medicinali anti-HIV potrebbe dover essere adattata alla tua specifica situazione. Potrebbe essere necessaria una dose diversa di uno dei medicinali. Ciò può significare che una singola pillola, che contiene diversi farmaci in quantità fissa, potrebbe non essere sempre la scelta giusta per te. Potrebbe essere necessario modificare una combinazione di farmaci a cui ti sei abituato.

Nel Regno Unito, gli standard per il trattamento dell'HIV sono stabiliti dalla British HIV Association, l'associazione professionale per i medici HIV. Le loro linee guida raccomandano che i medici prestino attenzione quando prescrivono i seguenti farmaci anti-HIV a persone che hanno condizioni di salute specifiche o che hanno fattori di rischio per questa condizione.

  1. Depressione e altri problemi di salute mentale: efavirenz.
  2. Malattie cardiache: abacavir, lopinavir o maraviroc.
  3. Malattia renale: tenofovir disoproxil o atazanavir.
  4. Problemi ossei: tenofovir disoproxil.

Farmaci multipli e interazioni farmacologiche multiple

Più salute hai, più farmaci potresti aver bisogno. E più medicine prendi, più probabilità di sperimentare interazioni farmacologiche ed effetti collaterali.

Un'interazione farmacologica è quando una droga influisce sul funzionamento di un'altra droga. Ad esempio, se assunti insieme, uno dei farmaci potrebbe non essere completamente efficace o i suoi effetti collaterali potrebbero essere peggiori.

Prima di iniziare un nuovo medicinale, si rivolga sempre al medico o al farmacista: Il nuovo farmaco potrebbe interagire con uno degli altri farmaci che sto già assumendo?

Dovresti dire loro di tutto ciò che prendi - i farmaci prescritti da un altro medico; farmaci senza prescrizione medica (inclusi inalatori e spray nasali); integratori, erbe e trattamenti alternativi; e droghe ricreative.

Questo sarà più facile se porti con te un elenco aggiornato di tutti i tuoi medicinali.

L'Università di Liverpool fornisce uno strumento online per controllare le interazioni tra farmaci anti-HIV, altri farmaci e droghe ricreative. visita www.hiv-druginteractions.org/checker o scarica l'app iChart per l'HIV di Liverpool per iPhone ou Android.

È molto utile avere una revisione annuale dei farmaci. Ciò comporta che uno dei tuoi farmacisti o medici controlli tutto ciò che prendi e controlli interazioni ed effetti collaterali. Verificheranno che i farmaci che stai assumendo sono ancora adatti a te.

Miti e realtà

O L'HIV è una malattia dei giovani.

Le persone contraggono l'HIV a tutte le età: in 2016, l'19% delle persone con diagnosi di HIV nel Regno Unito era affetto da 50. E grazie al successo del trattamento dell'HIV nel mantenere le persone in vita, la popolazione delle persone che vivono con l'HIV un po 'di più ogni anno. In 2016, 38% delle persone che hanno ricevuto un trattamento per l'HIV era sopra 50.

Se cambio medicina e non sono soddisfatto della nuova combinazione, non potrò tornare indietro.

Dipende dal motivo della modifica del trattamento. Se stai cambiando perché hai resistenza ai farmaci o se il tuo trattamento non mantiene la tua carica virale non rilevabile, allora hai sicuramente bisogno di un nuovo trattamento. Non sarebbe una buona idea tornare ai tuoi farmaci originali.

Tuttavia, se si cambia a causa di effetti collaterali, avrai più opzioni. A volte le persone sono nervose per cambiare il trattamento, preoccupandosi che il nuovo trattamento abbia anche effetti collaterali e potrebbe essere più difficile convivere. Questo è improbabile, ma se succede, probabilmente sarai in grado di tornare ai farmaci anti-HIV che stavi usando prima.

L'aderenza al trattamento è tutto

Dopo diversi anni di trattamento per l'HIV, è inevitabile che svilupperai resistenza ai farmaci anti-HIV e finirai le opzioni terapeutiche.

Puoi prendere la stessa combinazione di farmaci per anni e anni senza problemi. Infatti, se aderisci al trattamento e mantieni una carica virale non rilevabile, il tuo HIV non può diventare resistente ai farmaci che stai assumendo.

L'HIV sarà sempre il problema di salute più importante che dovrai affrontare.

Senza trattamento, l'HIV è in pericolo di vita. Ma sono disponibili trattamenti altamente efficaci, che rendono l'HIV relativamente semplice da gestire per un medico esperto. Potresti avere altre condizioni di salute che hanno un impatto maggiore sulla tua vita quotidiana o che sono più complicate da trattare. A volte potrebbe essere necessario dare la priorità ad altri problemi di salute rispetto all'HIV.

Molte persone anziane che vivono con l'HIV hanno la demenza.

Potresti aver sentito parlare di studi che utilizzano test cognitivi per rilevare sottili cambiamenti nella memoria e nei processi di pensiero. Alcuni hanno mostrato lievi differenze tra le persone sieropositive e sieronegative. Nella maggior parte dei casi, queste riduzioni minori non sono evidenti nella vita quotidiana.

Questo non deve essere confuso con la demenza, che è una grave disabilità che interferisce con la tua vita quotidiana e l'indipendenza. La demenza può avere molte cause, tra cui la malattia di Alzheimer e altre condizioni che riducono il flusso di sangue al cervello. Attualmente, la demenza associata all'HIV è raramente osservata, tranne nelle persone a cui è stato diagnosticato l'HIV in una fase molto avanzata con un conteggio di CD4 molto basso.

E questa è la mia gente! Sto incorporando in questo testo un video che, nella mia vita, mi ha solo stimolato a continuare, anche se solo con gli indicatori! Questo signore, Pedro Calabrês, è The Guy quando si tratta di Brain

Hai capito il testo? C'è qualche dubbio? Questo è il modo migliore per parlare. Ho smesso con What's App

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.