Alimentazione del bambino sieropositivo

Home » Articoli, traduzioni ed edizioni » Alimentazione del bambino sieropositivo
Articoli, traduzioni ed edizioni

35 La maggior parte degli studi sull'HIV / AIDS si concentra su pazienti adulti, quindi i risultati non lo sono

Il biberon non è una buona opzione tranne per la madre sieropositiva

può sempre essere applicato ai bambini. Tuttavia, la maggiore prevalenza dell'infezione da HIV nell'infanzia ha reso essenziale la definizione di strategie e terapie oggettive volte a migliorare la qualità delle cure per i bambini.

La progressione dell'AIDS nei bambini infetti non trattati è molto più elevata rispetto agli adulti: nel primo anno di vita, possono avere malattie opportunistiche come polmonite, candidosi, citomegalovirus e tubercolosi.

Inoltre, i bambini sono compromessi nella loro crescita e sviluppo e la perdita di massa corporea, ad esempio, è una delle manifestazioni più gravi della malattia da HIV.

Questo piatto è quasi come un "abra cadabra" che adoro mangiare. Non hai bisogno di nient'altro e c'è un'esagerazione in verde

Nei bambini, il ritardo nella crescita e nello sviluppo è un sintomo riconosciuto dall'inizio dell'epidemia. I bambini nati da madri infette da HIV sembrano aumentare di peso a tre mesi e a sei mesi sembrano essere più piccoli dei bambini esposti ma non infetti dall'HIV.

Nei bambini più grandi la perdita di massa corporea e la bassa statura sono risultati clinici comuni. I bambini, in particolare, hanno un sistema immunitario debole che è meno efficace nella lotta contro l'HIV. Alla luce di queste prove, oggi, tra le risorse utilizzate per trattare i bambini che vivono con l'HIV / AIDS, la nutrizione svolge un ruolo chiave, poiché è stato dimostrato che migliora la qualità della vita e probabilmente rallenta la progressione della malattia.

Una buona alimentazione dovrebbe far parte del trattamento, poiché il sistema immunitario è direttamente correlato allo stato nutrizionale.

Pertanto, un bambino ben nutrito è meno vulnerabile alle malattie, poiché sia ​​l'HIV che una cattiva alimentazione possono indebolire il sistema immunitario, compromettendo la capacità del corpo di difendersi dalle infezioni.

I neonati e i bambini sieropositivi, non trattati e malnutriti (sieropositivi), oltre alla crescita e allo sviluppo gravemente compromessi, possono anche sviluppare sintomi dell'AIDS più velocemente di quelli in trattamento e in buona salute. stato nutrizionale.

La crescita e lo sviluppo normali sono fattori che dipendono quasi interamente dalla corretta alimentazione. Una buona alimentazione mira a fornire al bambino:

Equilibrio tra età, peso e altezza;
Sviluppo fisico e psichico armonioso;
Perfetto funzionamento dell'organismo;
Rafforzare il sistema immunitario, rendendo il bambino più resistente alle infezioni.

In oltre il 90% dei casi il bambino viene infettato dal virus dell'AIDS attraverso la madre, cioè durante la gravidanza, il parto o l'allattamento.

Pertanto, la raccomandazione emessa dal Ministero della Salute (ordinanza del Segretariato Nazionale per l'assistenza sanitaria n0 97 di 28 / 8 / 95) è che le madri sieropositive non devono allattare o donare latte. Il bambino può bere latte dalla madre sieropositiva solo se è adeguatamente pastorizzato nella banca del latte.

Questa cura rafforzerà il tuo bambino senza rischiare l'infezione da virus dell'AIDS.
L'ideale sarebbe utilizzare latte modificato (latte in polvere specifico per bambini) che, sebbene siano interi, hanno una composizione simile al latte materno, poiché contengono vitamine, minerali e ferro.

Quando ciò non è possibile, è possibile utilizzare latte intero normale (latte di tipo B) o latte in polvere normale. Il volume e la diluizione del latte dipendono dai mesi di vita del bambino e dallo stato nutrizionale. In questa fase è essenziale il monitoraggio mensile del pediatra e del nutrizionista.

I neonati hanno maggiori probabilità di contrarre infezioni. Pertanto, la cura in questo periodo dovrebbe essere raddoppiata, soprattutto in relazione all'igiene.

Questa è una buona definizione di alimentazione sana.

Istruzioni per la preparazione di bottiglie:

  • Lavarsi accuratamente le mani prima di preparare il latte.
  • Lavare il coperchio del latte in polvere prima di aprire la lattina
  • Lavare le bottiglie, il capezzolo, l'anello e il misurino di latte.
  • Fai bollire tutto per 5 minuti.
  • Se possibile, utilizzare uno sterilizzatore chimico a freddo disponibile in commercio, seguendo le indicazioni consigliate, e tenerli coperti fino al momento dell'uso.
  • Prepara le bottiglie con acqua bollita filtrata per 5 minuti.
  • Tutta l'acqua offerta, compresi i minerali, deve essere bollita e confezionata in thermos o in contenitori di vetro o plastica ben lavati e tappati.

Da 3o o 4o al mese, i cibi solidi vengono gradualmente avviati attraverso il porridge di frutta e verdura. L'appetito di un bambino non dovrebbe mai essere paragonato a quello di un altro bambino. Alcuni bambini divorano grandi quantità di cibo per saziare il loro appetito, mentre altri si abbandonano a piccole quantità.

Gruppi alimentari
Per seguire una buona dieta, sana ed equilibrata, il bambino, dai mesi 6, ha bisogno di adeguate quantità di cibo al giorno, che appartengono a tre gruppi:

COSTRUTTORI (proteine) - latte, formaggio, yogurt, uova, carne (mucca, pollo, pesce), frattaglie, fagioli, semi.

ENERGIA (zucchero e grassi) - riso, mais, grano, avena, pasta, pane, patate, wahoo, olio, burro, melassa, zucchero, succo di canna da zucchero, igname, miele.

REGOLATORI (vitamine e minerali) - frutta e verdura. Un buon piatto di cibo dovrebbe essere molto colorato, vario, con cibi energici, costruttori e regolatori.

Alcuni dei miei intestini sono stati "bloccati" per il bene del mio corpo.

Alterazione intestinale.

Le funzioni digestive di alcuni bambini cambiano spesso quando iniziano alcuni farmaci. È normale che si verifichino secchezza o lieve diarrea. Di solito è possibile aggirare questi problemi con i pasti. Mangiare ricco di verdure a foglia verde scuro, zucca, papaia, arancia, avocado, anguria, prugna e avena fa sciogliere l'intestino del bambino.

Patate, manioca, patate dolci, carote, banane, mele, guava, anacardi, crema di riso e acqua di cocco spesso migliorano la diarrea. Tuttavia, se il cambiamento intestinale è grande, è meglio parlare con il pediatra e il nutrizionista.

L'alimentazione dei bambini con HIV / AIDS è di fondamentale importanza per la salute futura dell'individuo. I bambini adeguatamente trattati e nutriti difficilmente lavorano più tardi.

Scopri la nutrizione e il primo passo per la salute, la qualità della vita e la felicità!

Elaine Siqueira, nutrizionista.

Ulteriori informazioni su questo argomento 2 Superpositive Nutrition Manual, pubblicato e distribuito da ABIA
Postato da Healthlink Worldwide (precedentemente AHRTAG) e ABIA

Pubblicazioni correlate

Hi! Vuoi fare qualche considerazione al riguardo? No? Ok! Pensa a rivedere questo argomento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Soropositivo.Org, Wordpress.com e Automattic fanno tutto ciò che è alla nostra portata per quanto riguarda la tua privacy. Puoi saperne di più su questa politica in questo link Accetto l'informativa sulla privacy di Soropositivo.Org Leggi tutto in Informativa sulla privacy