25 C
São Paulo
5, dicembre, 2019

La carica virale è un fattore critico nell'infezione da HIV

Home » La carica virale » La carica virale è un fattore critico nell'infezione da HIV
La carica virale

La carica virale non rilevabile non è trasmissibile. Ma direi anche che non mi sarei avvantaggiato di questo per non usare il preservativo! Bene, ti direi che in effetti, la buona idea è quella di usare sempre un preservativo!

Perché, come dimostra questo articolo, è possibile trovare la presenza dell'HIV nel seme di una persona con una carica virale non rilevabile.

Chi ama, se ne prende cura. E se non ami, almeno ti piace! 💖💖💖

Quindi, se c'è una cosa che non farei, sarebbe andare a letto con qualcuno che non mi piace!

E non lo farò mai!

E vedi, quindi, quello non passare l'HIV nemmeno a un nemico e per quanto posso vedere nessuno ...

... Nessuno va davvero a letto con un nemico! ...

Lo studio è stato condotto in Uganda.

A complicare le cose, non è disponibile alcun trattamento. Al termine dello studio, in che modo le persone che alla fine si sono contaminate?

Il carico virale è un fattore critico nella trasmissione eterosessuale dell'HIV

Un'osservazione da parte mia. Puoi pensare:

- "Il testo è vecchio".

Ma non del tutto! Parla di un primo importante studio di ciò che è scientificamente dimostrato non rilevabile è uguale a non trasferibile.

OI = I, in portoghese. Oppure U = U in inglese. Ho il dovere etico e morale di pubblicare e mostrare i fatti. Ma ho anche il diritto di esprimere la mia opinione e, vedi:

Se in questi giorni ero solo senza una persona che amavo al mio fianco e, come alcuni dicevano, se fossi aperto e rimorchiato, né se Thor e Odin mi dicessero che posso usare I = I, o U = U, beh, Non lo userei "Risorse".

È la mia posizione personale e, come mi piace dire:

Il caricamento virale è una garanzia! Ma sono vecchio stile!

Questo è il mio blog. "Periodo". Il testo che segue parla dello studio in Uganda e dall'inizio ci sono almeno tre punti in cui Helsinki è stata mancata di rispetto e il valore della vita umana, in particolare africano, è usato come foraggio per cannone (CATSO).

Uno studio con coppie 415 in Uganda ha confermato che la carica virale è il fattore importante nel determinare la trasmissione dell'HIV.

. Ma non è chiaro come questi risultati possano essere tradotti in un ambiente occidentale.

Perché in questo altro scenario le persone usano farmaci antiretrovirali, avvertono gli esperti!

Come è stato condotto lo studio

Le coppie 415 in cui un partner era sieropositivo sono state identificate nel distretto di Rakai in Uganda. E, in questo caso, non posso dire se fosse buono! Le coppie sono state identificate mediante test HIV riservati.

Che succede? Ti lamenti di cosa?

Lamentarsi con chi?

Sì, e così è stato, a tutte le coppie è stata offerta una consulenza sull'uso del preservativo e l'opportunità di conoscere il loro stato di HIV al basale.

E sì, hanno avuto accesso a preservativi gratuiti durante lo studio.

Devo evidenziare: durante lo studio! Pow!

Le persone con diagnosi di HIV sono state lasciate a decidere se riferire o meno ai propri partner, una decisione criticata in un editoriale allegato no New England Journal of Medicine.

Preservativo = Preservativo

Il trattamento delle infezioni a trasmissione sessuale è stato offerto a intervalli regolari come parte di un altro studio per metà dei partecipanti. All'altra metà è stato chiesto di cercare un trattamento gratuito in caso di sintomi. Lo stato anticorpale dell'HIV e l'esposizione alle infezioni a trasmissione sessuale sono stati testati ogni dieci mesi.

La carica virale prima della trasmissione è stata determinata misurando la carica virale del partner sieropositivo al momento del controllo prima della sieroconversione del partner. Per stimare il rischio relativo, questo risultato di carica virale è stato combinato con un altro individuo di età e sesso simili che non avevano sieroconversione.

Come vengono spiegati i risultati

Ogni anno di follow-up per un individuo in questo studio conta come una persona all'anno. In questo studio, le coppie 415 sono state arruolate e seguite per una media di poco meno di due anni. Ciò significa che lo studio ha seguito le persone per circa 800 persona-anno.

Risultati chiave della trasmissibilità dell'HIV e indagine sulla carica virale
  • Il 22%, e mi dicono così: “È andato tutto bene! Sì, esatto, il 22% delle cavie (qualcuno ha un nome migliore lì?) sieroconvertito durante il periodo di follow-up.
  • Eppure gli uomini avevano la stessa probabilità di essere infettati come le donne a qualsiasi livello di carica virale.
  • La circoncisione sembrava essere protettiva: vedi, avevo la fimosi ed ero circonciso in un momento della mia vita che non ricordo nemmeno.
  • Ciò non ha scoraggiato l'HIV, sebbene affermino che in questo studio nessuno dei partner maschi circoncisi in relazione a donne sieropositive fosse infetto, mentre 40 degli uomini non circoncisi 197 era infetto.
  • Le infezioni sintomatiche a trasmissione sessuale non hanno influenzato la probabilità di un individuo di contrarre l'HIV, ma una storia di secrezioni genitali nel partner sieropositivo era associata ad un aumentato rischio di infezione da HIV (p <0,05).
  • Carico virale al di sopra delle copie positive per l'HIV 50.000 Il partner è stato fortemente associato al rischio di trasmissione, ad un tasso di infezioni da 23 per persona / anno.
  • 6% di tutte le trasmissioni si è verificato in coppie in cui il partner sieropositivo aveva una carica virale tra copie 400 e 3.499, indicando che la trasmissione può avvenire anche da individui considerati a rischio molto basso di progressione della malattia. Ciò si traduce in casi 2,2 per 100 persona / anno, un rischio dieci volte inferiore a quello osservato nelle coppie in cui il partner sieropositivo ha una carica virale maggiore delle copie di 50.000.
  • Non ci sono state infezioni nelle coppie in cui il partner sieropositivo aveva una carica virale inferiore alle copie di 1500.
Carne di cannone?

Segue dopo la chiamata alla storia di seguito

Il carico virale non rilevabile è una cura? NON

Il rischio di trasmissione eterosessuale è correlato alla carica virale.

A Dr. Marcia Angell, direttore di New England Journal of Medicine, ha dichiarato in un editoriale che "lo studio ha scoperto che il rischio di trasmissione eterosessuale è correlato alla carica virale.

"Ma come verranno utilizzate queste informazioni in Uganda?"

È giustificato fare lo studio in Uganda, con la mancanza di disponibilità di trattamento antiretrovirale la pertinenza dei risultati lì. ”

In un secondo editoriale, il Dr. Myron Cohen dell'Università della Carolina del Nord ha osservato che i risultati non supportano necessariamente che la riduzione della carica virale con il trattamento antiretrovirale ridurrebbe i tassi di trasmissione dell'HIV:

"L'HIV-1 può ancora essere coltivato dalle secrezioni genitali di alcuni pazienti in terapia antiretrovirale che hanno livelli non rilevabili di RNA dell'HIV-1 nel sangue."

È questo il grande errore non rilevabile?

Bene, questa è una scoperta che significa che i pazienti non possono essere rassicurati sul fatto che non sono contagiosi.

In effetti, se l'uso di tale terapia aumentava la probabilità di contrarre l'HIV-1, i pazienti infetti praticavano sesso non sicuro nella convinzione errata di non poter trasmettere il virus! questo potrebbe superare il beneficio della soppressione virale ", ha scritto.

E, come molte persone mi chiedono, se vai Se una persona che vive con HIV o AIDS con carica virale non rilevabile otterrebbe un risultato non reattivo, la risposta è no.!

Anche se mi mancava il collegamento diretto, questo testo è stato tradotto da me da un articolo su Aidsmap scritto da Keith Alcorn, Keith Alcorn e pubblicato su: 05 marzo 2001!

Riferimento

Quinn CT et al. Carico virale e trasmissione eterosessuale del virus dell'immunodeficienza umana di tipo 1.New England Journal of Medicine 342 (12): 921-929, 2000. Responsabilità di

Angell m. Ricercatori di soggetti umani nei paesi in via di sviluppo. NEJM 342: 13

Cohen M. Prevenzione della trasmissione sessuale dell'HIV - Nuove idee dall'Africa subsahariana. NEJM 342: 13

https://soropositivo.org/2016/05/08/o-que-e-carga-viral-qual-e-a-carga-viral-pra-que-servem-os-testes-de-carga-viral/

Per aiutare con $ 10,00








Per aiutare con $ 20,00








Per aiutare con $ 50,00








Per aiutare con $ 100.00








Articoli correlati che potresti voler leggere

Hi! Vuoi fare qualche considerazione al riguardo? No? Ok! Pensa a rivedere questo argomento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Automattic, Wordpress e Soropositivo.Org e io facciamo tutto quanto in nostro potere per quanto riguarda la tua privacy. E stiamo sempre migliorando, migliorando, testando e implementando nuove tecnologie di protezione dei dati. I tuoi dati sono protetti e io, Claudio Souza, lavoro su questo blog 18 ore o giorno per, tra le altre cose, garantire la sicurezza delle tue informazioni, poiché conosco le implicazioni e le complicazioni delle pubblicazioni passate e scambiate. Accetto l'informativa sulla privacy di Soropositivo.Org Conosci la nostra politica sulla privacy