Lo studio PARTNER e i suoi risultati finali

Studio PARTNER
Preservativi colorati isolati su sfondo bianco

Introduzione

Lavorando alla ricerca in laboratorio
Il lavoro era sperio. La proposta dopo di lui è seria. Non direi a nessuno: Ehi, sesso di vam senza preservativo, sono stato inosservabile per oltre dieci anni. È una grande responsabilità nei miei capelli

L'evidenza iniziale di un forte legame tra la carica virale dell'HIV di un partner sieropositivo e il rischio di trasmissione ad un partner sieronegativo derivava da studi osservazionali su coppie eterosessuali sierodifferenti.

Prove da uno studio randomizzato del rischio di trasmissione di HIV nel contesto della terapia antiretrovirale virale (ART) nelle coppie eterosessuali sono stati forniti dallo studio HPTN 052, che ha riportato una riduzione del 96% nei flussi collegati coppie designate prematura (Immediate ) ART rispetto alle coppie assegnate alla terapia tardiva. Il follow-up continuo su HPN 052 da 2011 a 2016 dopo ART di tutti i partecipanti ha mostrato durata dell'effetto ART; tuttavia, solo il 2% delle coppie erano uomini che hanno rapporti sessuali con uomini (MSM).

Anche l'uso del preservativo autodenunciato era alto; i partecipanti hanno riferito di non usare i preservativi per un totale di soli 63 · 4 di anni di follow-up. Per rivedere la prova precedente sugli effetti della terapia antiretrovirale (ART) sul rischio di trasmissione di HIV, abbiamo cercato articoli PubMed pubblicati in inglese da gennaio 1 2000 del 7 novembre 2018 con la maglia. HIV "e" trasmissione "e" terapia antiretrovirale "o" ART "e" uomini che fanno sesso con uomini "o" gay o etero "o" sierodiscordante "o" sierodifferente ".

Precedenti studi, incluso uno studio controllato randomizzato e diversi studi osservazionali, hanno fornito stime del rischio di trasmissione dell'HIV attraverso rapporti sessuali nel contesto di ARV viralmente soppressivo. La maggior parte delle prove erano in coppie eterosessuali eterosessuali e in molti studi sono stati riportati vari livelli di uso del preservativo.

Lo studio PARTNER e lo studio Oppostees Attract

Alcune prove sul rischio di trasmissione negli uomini omosessuali sono state fornite nella prima fase dello studio PARTNER e nello studio Oppactes Attract, ma il follow-up in questi studi non è stato sufficiente per escludere un significativo limite superiore di rischio attorno alle stime dello studio di trasmissione zero in uomini gay.

La seconda fase dello studio PARTNER colma il divario nella base delle evidenze per il rischio di trasmissione dell'HIV in coppie eterosessuali dello stesso sesso in cui il partner sieropositivo riceve ARV estremamente virale e i preservativi non vengono utilizzati.

Alla fine del follow-up, 15 nuove infezioni da HIV si sono verificate durante due anni di follow-up idoneo, ma nessuno è stato collegato filogeneticamente all'interno della coppia. Pertanto, la percentuale di trasmissione dell'HIV durante il paio di anni ammissibili era pari a zero, sebbene 76.000 riferisse di sesso anale senza preservativo, con un limite superiore basso di 95% CI di 0.23 per 100 coppie di anni di follow-up.

Le nostre scoperte forniscono un livello di evidenza sulla soppressione virale e sul rischio di trasmissione dell'HIV attraverso il sesso non sicuro per gli uomini gay, simile a quello riportato per le coppie eterosessuali.

Implicazioni di tutte le prove disponibili

L'AIDS è un problema serio
Un sacco di aghi come questo fanno parte della mia vita. Ce ne sono così tanti Vedete, se volete convincermi che vale la pena di relazionarsi senza preservativo perché non rilevabile è uguale a non trasferibile, capite che, a seconda di come il Dipartimento della salute può ottenere il farmaco di cui ho bisogno prima di dormire , come ieri, prendo (prendo) quattro iniezioni di anticoagulanti. Pensare. Non sei sicuro di quale sia il tuo quadro di salute, nel campo del carico genetico. Ho ereditato dal lato materno tutti i problemi ematologici e vascolari che puoi immaginare, e quindi tra 2005 e 2012 ho avuto due embolie polmonari. Questo è qualcosa che, in teoria, può essere stato aggravato dalla presenza di HIV nel mio sangue, che ha portato a una vasculite, che ha facilitato l'insorgenza di embolia polmonare. E anche tromboflebiti. Ne ho perso il conto e mi chiedo sempre se non lascerò questo mondo soffocato da coaguli o un ictus, causato dal carico genetico, amplificato dalla presenza dell'HIV. Vale la pena prendere questo rischio? Non per me!

I risultati dello studio PARTNER, così come le prove di altri studi in serodiferentes coppie indicano che il rischio di trasmissione dell'HIV attraverso rapporti sessuali non protetti nel contesto HAART soppressiva è effettivamente pari a zero sia per i maschi omosessuali e coppie eterosessuali.

Questi risultati supportano il messaggio U = U (non rilevabile uguale a non trasmissibile), oltre a promuovere i benefici del test iniziale e del trattamento.

La prima fase dello studio PARTNER (PARTNER 1) ha valutato i rischi per diversi tipi di sesso e per una popolazione più ampia. Lo studio ha riportato nessuna trasmissione rilegato in 888 serodiferentes coppie (eterosessuali e 548 340 coppie gay) che hanno riferito di sesso con il preservativo durante la penetrazione paio 1.238 di anni di monitoraggio in cui il partner sieropositivo era su HAART soppressore virale.

Il PARTNER 1 ha riferito coppie 439 di follow-up in coppie gay omosessuali con trasmissioni con zero segnalazioni. Tuttavia, a causa del minor numero di coppie di anni di monitoraggio accumulato per le coppie omosessuali che per le coppie eterosessuali, il limite superiore del 95% CI per la velocità di trasmissione per gli uomini omosessuali era relativamente elevata (0 · 84 a 100 pari anni di follow-up), quasi il doppio di quello per le coppie eterosessuali (0,46 per 100 anni-coppia di follow-up). Questi risultati sono equivalenti a un limite superiore di rischio di infezione 119 peer-anno di follow-up per le coppie omosessuali rispetto ad un peer-anno di follow-up infezione 217 per le coppie eterosessuali ed è stato senza dubbio insufficiente a fornire il livello di prove necessarie per il supporto come un intervento di prevenzione dell'HIV pienamente efficace in MSM.

Gli opposti attirano lo studio osservazionale

Giovani coppie che spendono tempo sul campo da pallacanestro in parco
Lui è è

Inoltre riferito a zero casi di trasmissione del virus HIV nelle coppie MSM durante 232 paio d'anni di follow-up quando il sesso anale non protetto è stato segnalato, il partner sieropositivo è stato viralmente soppressa e il partner sieronegativo non ha utilizzato la profilassi pre-esposizione (PrEP) con un limite superiore 95% ragionevolmente alto di 1 · 59 per 100 coppia-anni di monitoraggio per velocità di trasmissione.

L'obiettivo principale della seconda fase dello studio PARTNER (PARTNER2) era di produrre un livello simile di prove per il rischio di trasmissione attraverso rapporti anali senza preservativo tra gli uomini ART soppressore (definita come carica virale di HIV RNA-1 <copie 200 per ml ) per quello generato per coppie eterosessuali in PARTNER 1.

Metodi

Disegno dello studio e partecipanti

Lo studio PARTNER era uno studio multicentrico osservazionale su coppie sierodifferenti che, prima dell'arruolamento, non usavano sempre il preservativo, e il partner HIV positivo era in HAART. La fase 1 dello studio ha reclutato e accompagnato eterosessuali e coppie eterosessuali sieropositive da 15 a partire da settembre da 2010 a 31 da 2014 a maggio.

Da 1 da giugno di 2014 a 31 di luglio di 2017, la seconda fase dello studio ha reclutato uomini gay solo coppie diverse. I metodi per lo studio PARTNER e i risultati della prima fase sono stati precedentemente pubblicati.

Da 15 da 2010 da settembre di 31 a 2017 da luglio a luglio, abbiamo reclutato i siti clinici 75 gay e serodiférico di coppie maschili nei paesi europei 14. Lo staff della clinica partecipante ha chiesto ai pazienti sieropositivi di ART se avessero avuto rapporti sessuali senza preservativo con un partner HIV-negativo e se volessero partecipare a uno studio di trasmissione. Coppie serodificabili (uomini HIV-positivi con il loro partner maschio HIV-negativo) erano ammissibili a partecipare se entrambi i partner avevano 18 anni o più; i partner hanno riferito di avere rapporti sessuali penetrativi l'uno con l'altro senza preservativi nel mese precedente l'arruolamento; il partner sieropositivo dovrebbe rimanere sulla ART; i partner si aspettavano di fare sesso di nuovo nei prossimi mesi; ed entrambi i partner hanno accettato di partecipare. I partner hanno firmato moduli di consenso informato separati, che includevano l'identificazione del partner per nome. Tracciamento terminato in 30 ad aprile 2018. Il follow-up è stato interrotto se la partnership si è conclusa, la coppia si è trasferita, o se un partner ha ritirato il consenso, ma non per i cambiamenti nell'uso del preservativo o della ART.

Il protocollo

tutti i moduli di consenso informato e il materiale informativo per i partecipanti sono stati presentati e approvati dal comitato etico (IRB) o dal comitato etico indipendente (IEC) in ciascun sito clinico. L'approvazione etica è stata ottenuta nel paese per tutti i siti coinvolti nello studio. Inoltre, eventuali modifiche al protocollo dello studio sono state presentate e approvate dal comitato etico di ciascun sito (IRB o IEC).

procedure

Le procedure dello studio sono state descritte in precedenza.

Os i dati sono stati raccolti al basale e quindi ogni 4-6 mesi durante le visite di studio. Informazioni dettagliate sono state ottenute all'inizio e ad ogni visita di follow-up tramite questionari auto-compilati su dati sociodemografici; aderenza all'AR; frequenza e tipo di attività sessuale tra i partner (dall'ultima visita); sintomi e diagnosi di altre infezioni sessualmente trasmesse (IST); uso di PrEP o profilassi post-esposizione (PEP); e iniettando l'uso di droghe. Ai partner sieronegativi è stato chiesto se avessero avuto rapporti sessuali non protetti con qualcuno che non era stato il loro partner sieropositivo nello studio dalla loro ultima visita e lo stato di HIV di altri partner, se noto.

Per il partner sieropositivo, il regime ART, il conteggio delle cellule CD4 e il carico di HIV-1 RNA plasmatico attuale e recente sono stati registrati su un modulo di segnalazione clinica all'inizio e ad ogni visita. Al partner HIV-negativo è stato chiesto di testare l'HIV ogni mese di 6-12; un test HIV antigene-anticorpo combinato è stato raccomandato per aumentare la sensibilità diagnostica nelle prime infezioni. La carica virale di RNA nel plasma dell'HIV-1 è stata misurata nel partner sieropositivo secondo le cure di routine in ciascun mese 6-12, utilizzando il laboratorio diagnostico locale. I risultati sono stati inclusi nei moduli dei casi clinici e inviati dopo la visita di ciascun partner dal gruppo di studio al centro studi.

sieronegativi

Pillole a spirale
La spirale può essere anche di più

Se un partner sieronegativo diventa sieropositivo, l'HIV-1 polo e env di sequênciasforam ottenuto dal partner di HIV-1 sieroconvertito RNA recuperato dal plasma e DNA cellulare del partner HIV-positivi in ​​1 HIV-soppressiva viralmente recuperato da cellule mononucleate del sangue periferico. As e ENV sequenze polforam generati dal sequenziamento Sanger (su un ABI DNA analizzatore 3730xl, Thermo Fisher, Warrington, UK) integrato da sequenziamento profondo 1 plasmatici di HIV-RNA Illumina (in MiSeq, Illumina, Essex, Regno Unito). con campioni di plasma disponibili.

Tutti i test di sequenziamento sono stati condotti presso l'Università di Liverpool (Liverpool, Regno Unito). La massima verosimiglianza e le inferenze Monte Carlo della catena Bayesiana Markov e il relativo supporto statistico rilevante sono stati determinati con la versione RAxML-HCP2 8 e la versione MrBayes 3.2.6, rispettivamente, come precedentemente descritto.

Analisi statistica

Statistiche
Questi dati sono puramente illustrativi

L'analisi primaria era la stima del tasso di incidenza della trasmissione dell'HIV attraverso il sesso anale senza preservativo, calcolato come il numero di infezioni da HIV filogeneticamente legate (cioè trasmissione del partner sieropositivo allo studio) che si verificano durante la coppia ammissibile. anni di follow-up divisi per coppie di anni ammissibili di follow-up. Due anni di follow-up sono stati i periodi di tempo definiti dai test HIV e corrispondenti questionari sul comportamento sessuale nel partner HIV-negativo. Queste coppie di anni erano eleggibili per l'inclusione nell'analisi di questo studio se le coppie hanno avuto rapporti sessuali senza preservativo durante il periodo (riportato alla fine del tempo dal partner sieronegativo, o dal partner sieropositivo se il partner sieropositivo non ha completato la domanda) ; PEP o PrEP non sono stati riportati dal partner HIV-negativo durante il periodo; la più recente carica virale di HIV-1 RNA nel partner HIV-positivo è stata misurata in meno di 200 copie per ml e negli ultimi 12 mesi in tutti i punti misurati nel periodo; e il tracciamento è avvenuto prima di 30 April 2018 (data della censura).

In questo studio non si può usare PEP o PrEP (...)

Le coppie di anni di follow-up potrebbero non essere idonee per uno o più motivi; la scelta del motivo principale di ineleggibilità è stata data la priorità nel seguente ordine: (1) PEP o PrEP utilizzati; (2) Il partner sieronegativo (o il partner sieropositivo se il partner sieronegativo non ha risposto) non ha riportato il sesso senza preservativo; (3) La carica virale più recente del partner HIV sieropositivo rispetto alle copie di 200 per ml; (4) dati sul comportamento sessuale mancante; (5) nessuna carica virale disponibile l'anno scorso per ogni giorno nel periodo di tempo; e (6) nessun test HIV dal partner HIV-negativo alla fine del periodo di tempo o più tardi nel tempo. I CI a due lati 95% per il tasso di incidenza di trasmissione sono stati calcolati utilizzando i metodi di Poisson esatti. I dati mancanti non sono stati imputati e l'analisi è stata eseguita solo sui dati disponibili. I dati sono stati analizzati utilizzando la versione SAS 9.4.

In termini di calcoli dimensione del campione, lo studio PARTNER2 stato progettato per valutare il rischio di trasmissione nel contesto di ART viralmente soppressiva era sotto di un livello accettabilmente basso, definita come 500 infezione seguente anni coppie, corrispondente ad un limite superiore per 95% bilaterale del tasso di trasmissione dell'HIV tra coppie 0 · 2 per 100 paired-years di follow-up. In assenza di infezioni correlate, abbiamo determinato che avevamo bisogno di coppie 1770 di follow-up idonee per raggiungere un limite superiore bilaterale dell'IC bilaterale. Sulla base dei risultati di PARTNER 1, prevediamo di reclutare coppie 450 con più di 27 mesi in PARTNER2. Ipotizzando un tasso di ritenzione 85%, questo avrebbe permesso di accumulare coppie anni 2082 di follow-through e PARTNER 1 PARTNER2 dei quali sono stati considerati ammissibili 85% (in base ai risultati intermedi) per l'analisi primaria.

Ruolo del finanziamento

I finanziatori dello studio non hanno avuto alcun ruolo nella progettazione dello studio, nella raccolta dei dati, nell'analisi dei dati, nell'interpretazione dei dati o nella redazione dei rapporti. L'autore corrispondente aveva pieno accesso a tutti i dati dello studio e aveva la responsabilità finale della decisione di presentare per la pubblicazione.

risultati

Tra 15 settembre 2010 e 31 luglio 2017, 972 sono stati reclutati Coppie gay (coppie durante 477 1 PARTNER).

Alla fine del follow-up in Aprile 30 2018, per un totale di coppie di 2072 anni di follow-up sono stati accumulati (556 peer-anno di follow-up durante la PARTNER 1), con un tasso stimato drop-out by 25 100 -Years coppie follow-up.

Motivi per lasciare lo studio sono stati la coppia a separarsi (213 [43%] delle coppie 499), uno o entrambi i partner sono alienati (33 [7%]), il consenso è stato ritirato (54 [11%]), il 2

  1. Il consenso dello studio per due anni è scaduto (21 [4%]), oppure la coppia non è più idonea (dieci [2%]).
  2. Il motivo dell'abbandono dello studio non era disponibile per le coppie 168 (34%).
  3. Le coppie di anni di follow-up 479 non erano eleggibili per l'inclusione nell'analisi per i seguenti motivi:
  4. non è stato riportato nessun sesso senza preservativo (153 [32%] di 479 coppie-anni di follow-up);
  5. uso di PEP o PrEP (115 [24%]);
  6. Dati sulla carica virale dell'HIV non disponibili (86 [18%]);
  7. mancanza di dati sul sesso senza preservativo (91 [19%]);
  8. carica virale in partner HIV positivo su copie 200 per ml (19 [4%]);
  9. o nessun test HIV disponibile dal partner HIV-negativo (15 [3%]).

1593 (77%) paio di anni di follow-up erano ammissibili e contributo di 782 coppie con 439 peer-anno di follow-up hanno contribuito da coppie durante il PARTNER 340 1.

Salvo diversa indicazione, i seguenti risultati si concentrano sulle coppie 782 che hanno fornito due anni di follow-up idoneo.

Gli anni di follow-up medi per coppia sono stati 2 · 0 (IQR 1 · 1-3 · 5). 1523 (96%) del ammissibili peer-anno di follow-up sono stati durante i periodi in cui l'ultima misurata 1 di HIV-RNA nel plasma partner sieropositivo per HIV era meno di copie 50 per ml; il rimanente 70 (4%) era in periodi in cui la misura più recente era tra 50 e 200 copie per ml.

Le caratteristiche di base dei partecipanti che hanno contribuito alla coppia di anni ammissibili di follow-up sono mostrate in tavolo 1.

L'età media era di 38 anni (IQR 31-45) in partecipanti HIV-negativi e 40 anni (33-46) in partner HIV-positivi.

Sono stati inclusi tre uomini trans, un HIV negativo e due HIV positivi.

19 (2%) di 782 sieropositivo e 33 (4%) degli uomini sieronegativi di 782 hanno riferito di essere bisessuali. uomini HIV-negativi riferito di aver avuto rapporti sessuali non protetti con i suoi partner HIV-positivi per una mediana di 1 0 · anni (IQR · 0 4-2 9 ·) prima di inclusione nello studio.

Hai ricevuto il tuo reagente diagnostico e hai paura? Pensi che la tua vita sia finita? Stai avendo pensieri "del tipo senza nozione "?

Hai bisogno di avere le tue speranze!

Comprendi che la mia capacità di recupero è stata costruita un giorno alla volta, una malattia dopo l'altra, una SUSAN DOPO L'ALTRO!

La resilienza non è qualcosa con cui sei nato! ROW IT! Uno dopo l'altro. Ad ogni caduta segue inevitabilmente un nuovo rimbalzo!

In sintesi:

Alzati

Scuoti la polvere!

E girati!

Il tuo medico, il tuo medico può fare molto per te!

La tua famiglia, se ne hai, perché non ce n'è uno rimasto per me, possono o non possono fare qualcosa per te.

Dio potrebbe fare tutto per te!

Ma sta a te decidere di andare avanti o sedere sul marciapiede!

Pensi che parli troppo? Si prega di leggere la mia storia medica obsoleta! 🙂 Potrebbe volerci un po 'di tempo!

E per quanto riguarda la salute, è un diritto di tutti e un dovere dello Stato

Annunci

Pubblicazioni correlate

Commenta e socializza. La vita è migliore con gli amici!

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Soropositivo.Org, Wordpress.com e Automattic fanno tutto ciò che è alla nostra portata per quanto riguarda la tua privacy. Puoi saperne di più su questa politica in questo link Accetto l'informativa sulla privacy di Soropositivo.Org Leggi tutto in Informativa sulla privacy

%d blogger come questo: