Qual è l'aspettativa di vita di una persona che vive con l'HIV?

Immagine predefinita
Io, Claudio. Alcuni articoli personali e osservazioni!

Quanto sarebbe lunga l'aspettativa di vita di una persona che vive con l'HIV?

Quale sarebbe l'aspettativa di vita di una persona che vive con l'HIV? Tavvez è stato bravo a cliccare sul seguente link e cercare di capire, piuttosto che cos'è l'infezione acuta da HIVche cos'è l'infezione acuta da HIV e scaccia via dozzine di fantasmi prima di procedere

E quanto potrebbe durare l'aspettativa di qualcuno che vive con l'AIDS, come può essere migliorato?

Tu fai la limonata. Ma guarda. Il limone porta semi

Queste domande mi sono state poste più volte e anche se ho già un testo a riguardo, che tratta di chilometri dopo una conversazione che ho avuto con il mio ultimo infettologodopo una conversazione che ho avuto con il mio ultimo infettologo che, oggi è un amicoma la cui perdita, così improvviso e burrascoso mi ha portato alla decisione di non avvicinarti ai miei dottori e dottori più del necessario

E ci sono state così tante domande che farò un nuovo e diverso testo. Con un altro approccio, per dare una visione diversa.

Questa aspettativa di persone vivide con HIV dipende da molteplici fattori!

Per la verità, tutto è come desideri di Dio.

Ma ....

Ma noi possiamo migliorare il L'umorismo di Dio rispetto a noi con le parole e le azioni!

L'aspettativa di vita di una persona con HIV dipende, sì, da molti ... Molti fattori, lo so e bene lo sai!

Sì, ed è, in breve, una vita umana!

E, lo prometto, e mi prometto un debito, assicurati di ciò promettendomi qualcosa.

Te lo prometto, in un'altra occasione ti dirò non solo uno, ma per entrambi!

Due situazioni in cui "mi sono salvato", ma sono sicuro che non si trattava di "me che parlavo".

Era un'istruzione medianica!

E questa sopravvivenza, con o senza l'HIV, dipende in realtà da molti fattori!

E, certo, uno di questi è il modo positivo in cui cerchi di affrontare la vita.

Sai, se prendi un limone, non devi solo "succhiarlo", prendi la tua acidità e buttala via!

Solo no! L'aspettativa di vita di una persona con HIV, o senza, cambia ogni "tic" e ogni "tac! l'orologio!

Ma, sai, mi piace il vecchio, devo essere un vecchio spirito e preferisco guardare, da granello a chicco, ogni grano che scende nella clessidra!

Le sabbie del tempo, direi, sono tutte sepolte! E questa sarebbe una grande bugia!

Ci sono alternative!

La vita ti pulsa attorno, ti congiunge per abbracciarlo!

Ognuno di noi può iniziare una nuova fine in qualsiasi momento, ci ha insegnato Chico!

La tua aspettativa di vita può andare oltre questo e tutti gli orizzonti che puoi scorgere per un atmo, o per evo insondabili

Uno è quando la diagnosi è fatta.

Se pensi di metterti alla prova perché credi di essere stato in contatto con qualcuno con l'HIV, ci sono alcune cose a cui pensare.

Se questo rapporto, con questo rischio di contatto era inferiore all'ora 72 cerca PEP (questo link si occupa di questo e si apre in un'altra scheda).

Beh, se, purtroppo, sono passate più di settantadue ore per andare a un CTA.

Osserva tutto con calma e poi cerca di parlare con un professionista che hai notato essere serio o serio.

Il professionista serio è facilmente riconoscibile, basta valutare come si esprime e, già fare un test.

Qual è la ragione di questo?

Forse, e non potrei spiegare un motivo per essere così, ma forse sei già stato in contatto con l'HIV in un'altra relazione, e non l'hai nemmeno realizzato, o nemmeno ricordato!

Non ho idea di me stesso e, per quanto posso ricordare, non l'ho fatto Infezione acuta da HIV!

E non ricordo tutte le persone con cui sono stato.

Anche perché, nel mio caso, non è così. Non darei e non l'ho fatto! Ma quello che vedo qui, intorno a me, paura di avere l'HIV per lo più non è in tutti i casi, la gente ha paura dello stigma causato dall'HIVstigma causato dall'HIV e in base al loro intervento, per oltre un decennio vedo maeira come V ~ EEM, altrimenti mi avrebbe visto, non era la situazione triste e confusa in cui sono quando danno faccia con me e di nomina:

Guerreiro

E preferisco stare con il Maestro Yoda:

Le guerre non si allargano!

E, in effetti, le persone non sono sempre molto consapevoli dell'esistenza dell'HIV. e ti ho già detto chi ha fallito e come non illuminare questa luce.

Bene, il test non ha reagito? Buona. Abbiamo ancora qualcosa da guardare: il tempo

Ótimo!

Nel frattempo, finché il tempo della finestra non scompare e la finestra non si apre, ignorare le persone che sostengono di essere test più affidabili di determinati laboratori, perché, cambiando i bambini, cambia la confezione.

cambia anche il marchio, cambia il modo freddo e irresponsabile in cui viene consegnata una busta che può contenere cattive notizie, devastante senza dare alcun supporto.

Nel frattempo, capire meglio che cosa sarebbe l'infezione da HIV e l'AIDS!

aspettativa di vita della persona con HIV
Se deve vivere in una finestra, così sia.

Aspetta periodo finestra (un altro lembo), senza cercare gusci d'uovo, senza tentare di associare l'acido urico tra le dita dei piedi o sudorazioni notturne come segni di infezione da HIV.

Questo mi ricorda più paura e orrore di paura e orrore dell'ignoto

Aspetta con calma. La tua vita, se sei contaminato, non cambierà molto se sei abbastanza forte da capire che la vita è una strada a doppio senso TUTTI I SENSI.

Fai l'esame e una volta raggiunto un non reagente, rendilo un'esperienza importante nella tua vita! E prenditi più cura di te, d'ora in poi!

E fai di questa esperienza una di quelle che non intendi e non dovresti ripetere. Sesso con qualcuno, chiunque tu sia, senza preservativo. L'HIV è solo uno dei possibili risultati! E non è il peggiore. Non hai idea di cosa significhi vivere con HTLV 3!

Hai dato Reagente? Toccando la barca, o la sepoltura, è tutto ciò che rimane!

Se reagisce, è bene che sia ora, che si trattasse di un esame di routine o di un sospetto e non di una misura disperata, per cercare di capire cosa ti sta accadendo, nell'entusiasmo di salvarti la vita!

Perché prima scopri, migliori sono le tue possibilità di trattamento e migliori i risultati.

Meglio scoprire così tanto da essere diagnosticata con la sorpresa di una malattia opportunistica. Pneumocistosi, toxoplasmosi o retinite da CMV! Uno di questi scenari mostrati è potenzialmente fatale e altri due difficilmente lasciano sequel tristi! Ho incontrato solo una beata aveva toxoplasmosi e lasciato senza sequele e, data questa condizione, i medici che hanno curato e gli altri con cui ho parlato, ci deve i suoi dubbi se davvero era il "Toxo".

Malattie opportunistiche Sono i motivi peggiori per ottenere un test HIV

A dicembre, ho assistito alla perdita di una persona cara in una famiglia e a tutti gli squilibri che sono venuti dopo!

Ho conosciuto casi, alla fine del testo, che capirai meglio, di persone che sono state diagnosticate in circostanze disastrose in ritardo rispetto a quelle dolorose.

E così, purtroppo, ho visto molte vite essendo perdidasassim, a causa di una malattia opportunistica in assenza di una diagnosi di infezione da HIV e, sì, per un quadro serio e grave di immunodeficienza.

Carenza immunitaria causata da HIV (AIDS) associata a una o più malattie opportunistiche, non a medici, familiari e malati, una sola opportunità di "solo lotta". È difficile combattere con la morte!

Non dirlo a me dopo due embolie polmonari, un attacco di cuore, due la meningite, polmonite e altre otto episodi che non sono nemmeno a ricordare, perché in alcuni di essi, ero incosciente.

E, beh, devo essere onesto con te.

Sono sopravvissuto a me stesso, perché, per tutta la verità che si è saputo, degli innumerevoli tentativi di suicidio che ho fatto, uno non era un tentativo finto, dal momento che gli altri erano; erano un modo per gridare al mondo:

- "Ehi, voi bastardi !!!! Stai battendo troppo forte e io non sono un pugno. " Erano urla di vigilanza, con alte dosi di farmaci pericolosi.

Avevo perso l'amore della vita, negli anni di 17, avevo perso un amore, quando in realtà ho cercato di togliermi la vita. Ho fatto il gesto fatale. Ma era previsto. sapevano che non avevo niente, nessuna ragione per sperare, niente per cui vivere, e l'ho fatto. Crudeltà tra crudeltà ...

Ma in uno di essi, sì, il tentativo è stato in realtà un assalto, uno spingendo i due joystick aerei in avanti, puntare il naso del "velivolo verso il suolo e l'aereo a ruotare intorno a vicenda!

Avevo deciso di morire, e onestamente, so cosa mi ha salvato, e come! La crudeltà di esso?

Indicibile!

C'è vita con l'HIV! Ma c'era così tanto Moral Pain Around Me ... Ho deciso di morire un'altra volta!

Desideravo, volevo morire, perché il dolore morale, in quel momento, era oltre la mia capacità di resistenza fisica e morale.

Fortunatamente (...), sono sopravvissuto!

Triste a dirsi, ma in alcuni casi, a seconda di come all'AIDS ti attacca e quale malattia opportunistica che ti colpisce, la morte, la perdita della vita è, la maggior parte delle volte, la Divina Misericordia.

Dico perché ho visto e perché ho perso più persone amate e amatepersone care e amate per l'AIDS di quanto vorrei aver perso docilmente!

Ma capisci che, dopo la finestra immunologica, il reagente ottenuto è definitivo, è liquido e certo, e coloro che vivono nella neura necessitano quindi di molto più aiuto psicologico e psichiatrico che clinico. E sono stanco di essere sparring!

Bene, se ti viene diagnosticato l'HIV, tutto è nel tuo tutto è nelle tue mani

Mantieni la calma, contatta il tuo medico, cerca di capire, anche qui, cos'è Che cos'è CD4? che significa che cosa è CD4, che potrebbe rappresentare l'avere carica virale inosservabile, ricevere il parere del proprio medico e, soprattutto, mantenere un'iscrizione spartana ....

non:

Draconian.

Avere un'aderenza draconiana alle tue medicine e usare tutte le risorse che hai a portata di mano e la portata del tuo intelletto per essere così, 103% aderisce al tuo trattamento e, se nulla va storto, e se Dio vuole, avrai come positivo o una persona che vive con l'HIV, per una vita lunga e prospera come hai sempre sognato per te stesso la guarigione è ancora un'ipotesi remota!

Prendi la tua medicina in tempo - Significa avere un'aderenza draconiana, un'aderenza responsabile.

Metterò le cose qui, a matita e carta perché tu possa vederle.

Credo che otto anni fa siamo scesi a Santos, io e Mara, per un breve viaggio. Siamo scesi sabato ci piacerebbe tornare domenica sera. E ha dimenticato uno dei suoi farmaci qui a San Paolo.

Ha strillato, fischiato e preso a calci. Sono andato con lei qui a Sampa, lei ha preso la medicina, siamo scesi con lui e abbiamo realizzato tutto il nostro weekend con questa "parentesi".

Sai cosa?

Siamo stati diagnosticati in un momento in cui non c'era alcun trattamento.

Sì lo è! Ed eccoci qui! Non ci conoscevamo nemmeno! Ciò darebbe dieci testi, per introdurre l'idea!

Noi, Mara e io, amiamo la vita e amiamo vivere.

Questo ingrediente nella tua vita può aiutare a fare la differenza, anche se ti viene diagnosticato in un momento meno favorevole. Sì, con i pronostici puntati su di te. La persona che mi ha dato la diagnosi quasi un quarto di secolo fa e che mi ha previsto sei mesi di vita.

E ha lasciato questo mondo davanti a me, e proprio come ho l'impressione di vedere un "quasi sorriso" sulla punta di una delle sue labbra, allora c'è qualcosa di molto simile qui, in me, ora.

Nella parte superiore di questo blog è scritto:

C'è vita con l'HIV!

E c'è. O non lo scriverei! Bene, vedi bene:

Di chi guarderesti quando la verità (che presumibilmente e ipoteticamente si nascondeva) venne alla superficie?

Ho finito le notti nello stand del suono di Le Masque in quel modo!

Lui conosce le persone. Che io lo voglia o no, ognuno di voi, che interagisce con me qui, solo leggendo me, direttamente o indirettamente, ha già un appuntamento segnato con me dall'altra parte dell'Umbrais.

Quindi, francamente, spero di incontrare ognuno di voi con almeno un po 'di buonumore su di me.

E, lo so, non è sempre possibile trovare questa realtà!

Scritto da me, Cláudio Souza, basato su quello che ho vissuto.

Ma non solo questo.

Basandomi anche su quello che ho visto, su ciò che sono morto, su ciò in cui sono rinato e su ciò che sarei morto e che sarei rinato un milione di volte, se dovessi avere, ora o in un altro momento, la comprensione ancora nuvolosa della vita.

Di vita così spesso morta, tante volte viva, così spesso non interpretata ma, sicuramente, da me scelta e capita così spesso da me!

Se hai un nodo nel cervello è grandioso. Abbiamo molto in molto in comune Chi sei?

Annunci

Pubblicazioni correlate

Dichiarazioni 2

CHIODI DI GAROFANO 23/04/2019 at 09:30

Amico, il tuo commento e molto vuoto, che aderisce davvero al trattamento, segue il professionista che ti accompagna, tutto in HIV + dobbiamo seguire nella complessità dei limiti, dopotutto e una malattia cronica, senza cura, per ora, ma con un trattamento seris, viviamo con la qualità della vita, vediamo il lato buono, i farmaci stanno fornendo un lungo periodo di vita con l'HIV, so che dobbiamo prenderci cura dei sani, ma cosa abbiamo abbiamo dare una vita migliore, parole di un HIV + 1996. Un abbraccio

Rispondere
Claudio Souza 23/04/2019 at 12:40

Non capisco il tuo approccio !!!!! Ho vissuto con l'HIV da 1994. Da quando 1994 ne sono a conoscenza! E non ho idea di chi o quando avrò l'HIV. Quello che non sai e ti rende una persona vuota che parla di ciò che non sa, con le arie di "conneissur", è il modo in cui ho viaggiato qui! Quanto è buono per te essere stato diagnosticato in 1996. C'era già un trattamento! Sei rimasto per le strade? Ha vissuto in una casa di supporto, è andato a un secondo e ha capito, finalmente, che era, com'era, meglio ricominciare per le strade? Hai preso il cartone mentre tiravi i carri?

Cosa sai di me, mio ​​piccolo (malvagio), per dirmi "X" o "Y"? Presentati! Scrivi un testo, metti la tua foto, autorizzami a pubblicarlo sul blog, questo blog che tengo praticamente da solo, per amore, quasi diciannove anni! Sai che sono i più facili da etichettare? Inizialmente quelli che hanno il volto, il coraggio e l'atteggiamento di esporsi a nome di migliaia di persone che non potrebbero farlo senza gravi danni alle loro vite. E, dall'altra parte, i marcatori, le cui parole spesso hanno la loro autenticità in gran parte discutibile. Come in quel film: polvere di mare profondo o scheletro di sangue!

Rispondere

Commenta e socializza. La vita è migliore con gli amici!

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Soropositivo.Org, Wordpress.com e Automattic fanno tutto ciò che è alla nostra portata per quanto riguarda la tua privacy. Puoi saperne di più su questa politica in questo link Accetto l'informativa sulla privacy di Soropositivo.Org Leggi tutto in Informativa sulla privacy

Informativa sui cookie e sulla privacy
WhatsApp WhatsApp Us
Hai bisogno di parlare? Ci sono tre persone qui che forniscono servizi di volontariato nei loro mezzi.
%d Bloggers come questo: