AIDS bacio Bacio sulla bocca Facts about AIDS Salute orale Sesso Sesso orale e fatti Sesso orale Qual è il rischio? Sessualità Papilloma virus umano

Il sesso orale passa l'HIV?

Il sesso orale passa l'HIV
L'immagine è abbastanza suggestiva

Il sesso orale è il grande tiro. È una parte importante della relazione sessuale, ma NON PRELIMINARE

Il sesso orale passa l'HIV? Questa domanda appare "molto spesso", più spesso nella mia What's App! Se hai qualcuno "in questa stanza" a cui non piace ricevere e fare sesso orale, alzati e lascia questa stanza immediatamente! rs, rs.

Seriamente, anche il sesso orale lattina trasmettere l'HIV. Ma c'era solo un caso di trasmissione dell'HIV attraverso il sesso orale e, sfortunatamente, la fonte della notizia non mi sta dando il risultato della ricerca. Ma è stato un caso davvero sorprendente. Riguardava il rapporto tra due donne, una delle quali, e forse sei un po 'spaventato dalla "mia conoscenza della zona", ma ero un DJ di SKY Perepepês, WoW, come mi manchi! Era una casa GLS e la vita era più semplice, perché l'ultima volta che ho letto l'acronimo era più o meno come LGBTQQ ????? X.

Eccesso di etichette e tante "bottiglie". A cosa serve?

E ricordo, non ne sono del tutto sicuro, ma c'era beffa o beffa dell'acronimo estremamente lungo creato da persone che non vogliono, so che non vogliono essere etichettati e non dovrebbero esserlo. Ricordo il,Beto Volpe, letteralmente un figlio di Odino, che ha fatto una saggia osservazione, sforzandosi che tali acronimi debbano rimanere in contesti accademici (non sono sicuro di questo termine) e organizzazioni non governative.
Parole sagge
L'altro giorno ho compilato un modulo di registrazione (con una penna !!!) ed eccolo così: Gara: l'ho messo: Humana. L'addetto alla reception ha cercato di obiettare, ma il mio aspetto ... chiunque lo abbia visto lo sa!

Il sesso orale è buono, ma i dubbi sono dolorosi

Ci sono possibilità di ottenere l'HIV nel sesso anale o nell'HIV nel sesso orale? Questo è, probabilmente, una delle domande più comuni per i fornitori di servizi sanitari e sanitari per chiedere informazioni sull'AIDS.

Le persone vogliono davvero sapere qualcosa del loro rischio personale in relazione alla loro vita sessuale e quali sono le reali possibilità di contrarre l'HIV durante la fellatio - ancor più che durante il sesso anale!

Perché tutti sanno che questo è, indipendentemente dal fatto che si tratti di un rapporto etero o omosessuale, e certamente anche per le persone bisessuali, pizzico di rischio, sesso anale.

Buono e doloroso

E nel sesso orale c'è un dubbio doloroso.

Il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie negli Stati Uniti (CDC) ha una pagina che descrive la probabilità di sesso orale come "basso" o piccolo (...). Ma cosa significa? Il sito https://www.aids.gov lo mette in questo modo:

"Puoi contrarre l'HIV eseguendo rapporti orali sul tuo partner maschile, anche se il rischio non rappresenta un grande rischio quanto il sesso anale o vaginale non protetto". Per quanto riguarda il rischio in una donna, il sito spiega: "L'HIV è stato secrezione vaginale, quindi c'è il rischio di contrarre l'HIV attraverso questo percorso ".
I più giovani mi perdonano, ma provo a chiarirli! C'era, in un momento molto remoto, una pubblicità per un frigorifero console: Il loro motto era:
Tranquillità per tutta la vita. E infatti il ​​frigorifero è durato più di 25 anni.

Fottiti! FUCKY ??? !!! Wow, che cazzo ho pensato! Se solo "sesso orale"

Ma usi prognosi e statistiche? Bene, ho fatto qualcosa di simile, sono "andato nella fede" per essere fortunato, e basta. Se catturato, catturato! Fanculo te stesso! Dico questo chiaramente qui Curare l'HIV, ricordando TUTTO e TUTTO questo è il mio posizionamento personale, la mia visione di ciò che l'infezione da HIV e l'AIDS rappresentano per me, nella mia vita, e parlo della vita come "entità estetica" come descritto da Rubem Alves !e parlo della vita come "entità estetica" come descritto da Rubem Alves! Di questo mondo, in questa esistenza, sono stufo! Ed eccomi qui, nel dolore, drogato con metadone, amitril e gabapentin, cercando di attirare la tua attenzione sul rischio, il grande rischio di contrarre l'HIV.

Sesso orale e HIV: la finestra immunitaria è la stessa cosa - Vedi qui

Se sei passato per una situazione semplice e pallida simile a questa, attendere la finestra immunologica dei giorni 30 e sostenere l'esame all'interno dell'ambiente SUS. Poiché il test è affidabile e ha la stessa origine di laboratori privati ​​e così, anche se so che una serie di professionisti ben addestrati, addestrato per un servizio umanizzato che ho visto nel documentario, davanti alle telecamere di una stazione TV dare la notizia:
DEU POSITIVO PRA VIH! Sai cosa è l'HIV? è l'AIDS. La persona non potrebbe nemmeno balbettare.
Infermiera totalmente impreparata nel settore della diagnosi dell'HIV Nel mezzo Emílio Ribas !!!

Ora dicono che è statisticamente più difficile ottenere l'HIV durante il sesso orale.

Guarda, sono andato su Internet alla ricerca di qualcosa che mi terrorizzava sempre e mi terrorizzava sempre in matematica:
  • Prodotti notevoli
Ho preso l'immagine sotto questo sito:Matemàtiques. Supponiamo che questo "account" dica che è improbabile che l'HIV si trasmetta attraverso il sesso orale
Il sesso orale passa l'HIV
Statisticamente parlando, il sesso orale ha piccole possibilità di trasmissione dell'HIV.
Ti lascia a tuo agio? Non credo ... Non sarebbe così ... Misurare il rischio di contrarre l'HIV nel sesso anale, vaginale o orale in numero ... La vita non è una cosa matematica, la vita è un'entità estetica
Questo è il motivo per cui molti di noi cercano di evitare percentuali e proporzioni quando parliamo di rischio. Ed è proprio per questo che quando mi viene chiesto perché voglio la morte e mi rifiuto di "stabilire un parametro, perché questo è il tipo di calcolo che non viene eseguito! I numeri sembrano meno astratti, più specifici. Ma non ci danno una migliore comprensione del rischio di contrarre l'HIV e la salute sessuale.

Ma una cosa è certa. È più difficile ottenere l'HIV nel sesso orale, ed è molto più pericoloso ottenere l'HIV nel sesso anale!

Contratto di HIV nel sesso orale? Sì! Ci sono dei rischi, ma sono più piccoli del sesso anale Non dirlo a nessuno, ma clicca su questa immagine
Facciamo in modo che i "calcoli".

Il rischio di fare un pompino - (Bocchino da Emerson Godoi (SP) in 11-04-2008):

Significato Sesso orale:

Termine tradotto della cultura Porno che riguarda il sesso orale, ovvero Blow = Sugar e Job = work, quindi avremo Sugar Work che definisce il famoso "Pacifier"

HIV probabilità di trasmissione per l'esposizione al virus sono generalmente espressi in percentuale o come prognostico (qualcosa che si dovrebbe usare quando si deve calcolare le probabilità di avere un "jackpot" nella mega sena il turno e non la ricerca della possibilità di contrarre l'HIV attraverso il sesso orale!. Ad esempio, il rischio medio di HIV attraverso la condivisione di un ago una volta con un tossicodipendente sieropositivo è 0,67%, che può anche essere indicato come 1 149 nel usando il CRC a preferire esposizioni 67 10.000. E anche se sembra così remoto, succede ancora e che così pochi diventa una realtà, qualcosa che la matematica e statisticamente rappresenta il sommare i risultati come "100%" pur avendo così poco simile !!!
Termine tradotto cultura sesso che riguarda il sesso orale, cioè Perdita = zucchero e lavoro = lavoro, allora Lavorare zucchero che definisce il famoso "fittizio" o "blowjob" in un uomo sieropositivo senza HAART significa 1 in 2.500 (o 0,04 %). Il rischio di contrarre l'HIV durante la penetrazione vaginale per una donna negli Stati Uniti è 1 1.250 per esposizioni (o 0,08%). Per l'uomo lo scenario è da mostre 1 2.500 letteralmente la metà dei rischi assunti dalla donna in una situazione simile (0,04%, che è lo stesso di eseguire fellatio).
Come sesso anale rapporto sessuale è la pratica più rischiosa in termini di trasmissione di HIV, se un partner è HIV negativo e rende il ruolo attivo (che rende penetrazione) e il partner passivo (ricevendo una penetrazione sieropositivo e riguardano impotente, le probabilità del partner attivo di contrarre il virus da un singolo incontro sono 1 909 in (o 0,11%) se è circonciso e 1 in 161 (o 0,62%) se non è circonciso.HIV nel sesso anale Che cosa succede se una persona negativo HIV è il ruolo passivo per qualcuno HIV positivo nel ruolo attivo che non utilizza alcun tipo di protezione, ma senza eiaculare all'interno (ritiro), le probabilità di trasmissione del virus HIV sono in media meno di 2 per cento. In particolare, è 1,43%, o 1 di 70. Se il ragazzo penetrante utilizza un rapporto interrotto (rimuovere il pene prima dell'eiaculazione), le probabilità sono 1 per 154.

Sessualità, sesso e statistiche con algebra avanzata: (a + b2)2= ???

Dire che cosa? E 'HIV è davvero difficile da superare, soprattutto alla luce delle statistiche allarmanti che ci bombardano? Anche se il CDC stima che quasi 1,1 milioni di americani vivono con l'HIV e che il tasso di nuove infezioni rimane stabile intorno al 50.000 all'anno, con un incremento del 12% tra 2008 e 2010 tra gli uomini che hanno rapporti sessuali con altri uomini (MSM) - tra cui un salto 22 per cento tra i giovani di età compresa tra 13 e 24 MSM. Un rapporto dell'Istituto detto che l'AIDS tra gli afro americano anche tra MSM hanno un tasso 25% di probabilità (che è uno su quattro) di contrarre l'HIV quando sono all'età di 25 anni 60% di possibilità quando raggiungono la gamma 40. Altri ricercatori hanno annunciato che metà di tutti gli uomini omosessuali in America che sono nel gruppo di età di 22 anni di oggi saranno HIV positivi per il momento in cui raggiungono 50 anni.
Come possiamo andare da previsioni, e 1 da 70, che l'HIV sarà trasmesso durante i rapporti sessuali con le relazioni le cui previsioni più rischiosi con possibilità di 1 a 2 stare con i giovani gay negli Stati Uniti sarà contrarre l'HIV prima di raggiungere 50 anni (e anche prima di pensare: no, la risposta non è che le persone con HIV sono persone "e troie promiscue", o non hanno mai sentito parlare di sesso sicuro).
I principianti, devono capire che queste probabilità di trasmissione del virus HIV da una singola esposizione sono medie. Sono figure generali che non riflettono i molti fattori che possono aumentare o ridurre i rischi.

Risk Management, una cosa complicata

Uno di questi fattori è l'infezione acuta, il periodo che va dalle sei alle dodici settimane dopo aver contratto il virus. In questo momento, la carica virale aumenta immensamente, aumentando l'infettività di una persona fino a 26 volte! Ed è per questo che dovresti pensare bene e usare i preservativi, perché questo articolo sui rischi e "le scadenze per diventare contagiosi" è uno dei più letti su questo blog! Quindi, vicino a questo, il rischio di trasmissione parabolica salta da 1 tra Esposizione 1.250 a 1 tra le esposizioni 50 e il rischio di sesso anale ricettivo passando da 1 a 70 a maggiore di 1 a 3. È anche importante rendersi conto che durante l'infezione acuta, il sistema immunitario non ha ancora creato anticorpi che riducono la carica virale per almeno alcuni anni. I test dell'HIV che si basano su anticorpi possono dare una lettura falsamente negativa durante l'infezione acuta, nota anche come "periodo finestra".

Un altro infezioni a trasmissione sessuale

La presenza di un'altra malattia a trasmissione sessuale (STD o STI preferita dall'eufemismo eufemistico e on-demand che capisce che "la malattia è brutta" e che "l'infezione è politicamente corretta! come la gonorrea o gola reto- può aumentare il rischio di contrarre l'HIV circa otto volte, in parte perché aumento STD infiammazione e quindi il numero di globuli bianchi che sono il bersaglio di HIV. Anche condizioni vaginali come la vaginosi batterica, la secchezza e le mestruazioni hanno alterato il rischio.

Ci sono abbastanza sicuro che questi numeri. Ma possono essere un valido strumento per la comprensione del rischio.

sesso senza preservativo In tempi di AIDS, Zika e Gonorrhea antibiotici resistenti senza preservativi sessuali è come giocare con la tua vita su una roulette in un casinò e scommettere su tredici neri ...

Altri fattori che riducono il rischio di trasmissione nel sesso orale, anale e vaginale:

La circoncisione fa una riduzione media del sessanta per cento per gli uomini eterosessuali. Le persone sieropositive che hanno una carica virale non rilevabile grazie alla loro ART possono ridurre il rischio di trasmissione del 96 percento, un concetto noto come "trattamento come prevenzione" (TasP). I primi risultati dello studio partner (da completare nel 2017 - già completato) non ha trovato trasmissioni tra entrambi i tipi di relazioni eterosessuali e coppie gay serodiscordanti quando il partner positivo ha avuto successo nel trattamento, anche nei casi in cui erano presenti altre malattie sessualmente trasmissibili. Le persone sieropositive possono assumere una pillola di Truvada quotidianamente come profilassi pre-esposizione o PrEP, per ridurre il rischio fino al 92%; allo stesso modo, esiste una profilassi post-esposizione o PEP. E il CDC afferma che i preservativi riducono il rischio intorno al 80 per cento. Naturalmente, queste cifre variano in base all'uso corretto e coerente della strategia di prevenzione.
Nota del redattore Per trent'anni il preservativo è stato considerato efficace 100%, e ora sembra esserci un "mercato di nicchia" che riduce la capacità di protezione dal condom (preservativi) a 80%.
I ricercatori mostrano anche il rischio attraverso costruisce * famiglia, le relazioni, la comunità, e lo status socio-economico. Un esempio veloce: in base ai dati CDC, 84% delle donne sieropositive contratto il virus attraverso il contatto eterosessuale. (costruire designa in scienza un concetto teorico non osservabile. Esempi di costrutti sono personalità, amore, paura. Questi concetti vengono usati nel linguaggio comune, ma per diventare un costrutto scientifico hanno bisogno di una definizione chiara e di una base empirica. black-jackCome i ricercatori, tra cui Judith Auerbach, PhD, Assistant Professor presso l'Università della California a San Francisco, la frase "eterosessuali contatto" maschere la prevalenza di sesso anale tra coppie eterosessuali e il ruolo della violenza sessuale - che può essere importante perché l'esposizione alla disuguaglianza di genere e la violenza nelle relazioni l'intima triplica il rischio di una donna di contrarre le malattie sessualmente trasmissibili e aumenta la sua probabilità di ottenere 1,5 volte all'HIV.

accumulazione

E poi c'è il concetto di rischio cumulativo. Le cifre spesso citati per il rischio di trasmissione di HIV Essi prendono in considerazione un caso mostra.

Ma questa non è una statistica. Il rischio si accumula attraverso esposizioni ripetute, ma non è possibile semplicemente aggiungere le probabilità di ciascuna esposizione al punteggio di rischio totale. Gli statistici, se sei curioso, hanno una formula per il rischio cumulativo: 1 - ((1 - x) ^ y) dove x è il rischio di esposizione (come un decimale) e y è il numero di esposizioni. Bene, molti di noi non saranno in grado di presentare il conto in un ristorante, quindi è improbabile che algebra venga discussa durante il sesso. Ma anche il più grande statistico del mondo non sarebbe abbastanza saggio da valutare il rischio in base alle statistiche sull'HIV.

Questo è un gioco seriamente pericoloso. I numeri e le probabilità possono essere calcolati e male interpretati.

Caso in questione: Avere un 1 sulla possibilità di trasmissione dell'HIV da 70 non significa che 70 faccia esposizioni al virus per il sieroconvertem. Questo significa semplicemente che tra le esposizioni 70, in media, si arriva all'HIV; la trasmissione avviene alla prima mostra, come nel famoso caso Vaéria Polizzi nel libro dopo quel viaggio.
Un altro concetto importante da comprendere è il rischio assoluto (che cosa è effettivamente il rischio) rispetto al rischio relativo (la variazione percentuale del rischio). Frasi come "PrEP possono ridurre il rischio del 92 percento" ci parlano dei rischi relativi, ma la maggior parte delle persone vuole conoscere i rischi assoluti. In questo esempio, una riduzione del rischio del 92 percento non significa che il rischio assoluto finale sia dell'8%. Invece, è una riduzione del 92% nel rischio di insorgenza. Se l'insorgenza del rischio assoluto è del 50%, PrEP riduce il rischio del 4%; se il rischio di insorgenza è del 20%, la PrEP scende all'1,6%.
Armati di dati di questo tipo, si sta tentando di cercare di calcolare il rischio di HIV per gli scenari specifici e quindi pianificare di conseguenza. Ad esempio, quali sono le probabilità di una persona con infezione acuta da HIV se si è in prep? Questi esercizi possono essere problematico, avverte James Wilton, il canadese di scambio di informazioni per il trattamento dell'AIDS (CATIE), specializzata nella biologia della trasmissione dell'HIV e le sue implicazioni per la segnalazione di rischio di HIV. Nella vita reale, a causa di tutte le variabili in gioco - da HIV carica virale di una persona nella comunità e la prevalenza di precoce e (quindi) rischi finali per ogni singolo sono molto difficili da individuare. "I numeri che incontri non sono definitivi", osserva. Ci sono anche spesso lacune nella ricerca, dice, il che significa che in molti casi, gli scienziati potrebbero non avere ancora esempi reali per eseguire il backup di questi numeri e calcoli, ma devono modellare la logica matematica e biologica per spiegare perché alcune idee sull'HIV e il rischio di essere veri. Ad esempio, abbiamo la ricerca mostra che il rischio di trasmissione di HIV durante la preparazione è maggiore se un partner ha un'infezione acuta da HIV. Inoltre, un sacco di studi di HIV sono condotti tra le coppie eterosessuali sierodiscordanti in Africa, e gli scienziati non hanno la certezza al cento per cento che i risultati si applicano a tutti.
"Sappiamo che non c'è molta certezza in questi numeri", afferma Wilton. Ma sottolinea che "possono essere un buon strumento per aiutare le persone a comprendere i rischi e che devono solo essere pieni di molte informazioni." (Per una discussione più dettagliata, dai un'occhiata ai webinar di Wilton su CATIE.ca .). E per un ottimo primer nella comprensione delle statistiche sulla salute, mettine le mani su una copia per conoscere le possibilità: come vedere attraverso il medico notizie di vendite, gli annunci e gli annunci di servizio pubblico. Qui in Brasile non esiste. Dico l'editor soropositivo.org, campagna di massa per prevenire l'AIDS è come se non esistesse, mille diavoli)

Durante il sesso, la nostra percezione del rischio è sostituito da amore, la lussuria, la fiducia e l'intimità.

dubbioso pollice-800x560-135889 Quando ti mancano informazioni o fatti che sono descritti male, non puoi capire il vero rischio di contrarre l'HIV. Se sottostimate la prevalenza dell'HIV nella vostra comunità, sottostimerete il rischio. Gli studi hanno scoperto che più di uno su cinque uomini gay nelle città urbane sono sieropositivi, e il virus è più diffuso tra MSM di colore e alcune comunità. Le persone in queste comunità hanno maggiori probabilità di entrare in contatto con il virus anche se hanno meno partner e praticano sesso più sicuro più spesso. In altre parole, il rischio di infezione da HIV non è uguale per tutti. Forse il più grande errore di calcolo è la valutazione errata in cui ritieni di essere HIV negativo o il tuo partner è HIV negativo. Ecco perché le strategie di riduzione del rischio come il sierosorting (fare sesso senza preservativo solo con persone dello stesso status) hanno un margine di errore ancora maggiore.
Perry Halkitis, PhD, ricercatore presso la New York University che ha seguito i giovani coorti MSM e più persone sieropositive, ha osservato che le persone fanno assunzioni come ad esempio: "E 'il più antico della città, quindi è più probabile che sia positivo e non ho dormito con esso. Ma un ragazzo del Midwest che sembra negativo? Certo, facciamolo! "
"Le persone stanno prendendo decisioni basate sulla loro valutazione della persona e devono essere molto più focalizzate sull'atto", afferma Halkitis, che ritiene anche che l'educazione di base sull'HIV dovrebbe andare nelle sfumature della trasmissione. Si chiede chi insegnerà ai giovani a non usare la vaselina (lubrificante oleoso quando idealmente quelli che non sono fatti su queste basi) con i preservativi, per esempio, o no per le docce igieniche prima del rapporto sessuale (se dovresti farlo poche ore prima) ) o se stai fotografando il farmaco, non condividere acqua e paramenti nell'uso di farmaci iniettabili, che possono anche diffondere il virus. Liz Defrain I dati sono condannati. Tutti i numeri del mondo non cambiano il fatto le persone sono sconsiderate (con il perdono della cattiva parola, in linea con i loro rischi di contrarre l'HIV). Spesso per una buona ragione. Fare sesso senza preservativo può essere più rischioso e devastante del procedere in questo modo. Sesso senza preservativo può essere più rischioso e devastante di procedere in questo modo "biker". Perché, al massimo, può rompere il collo e hanno morte istantanea. Malattie sessualmente trasmissibili non uccidono rapidamente. Se si stanno lottando per trovare un lavoro, un pasto o un posto dove vivere, l'HIV non è nella vostra lista delle preoccupazioni. Anche se l'esposizione al rischio è maggiore nella vita quotidiana rispetto al rischio per il virus. Se sei innamorato o incontri, non vedi il tuo partner come una minaccia, come a "Vector" dell'HIV, nonostante il fatto che fino a due terzi delle persone sieropositive diffondano l'HIV inconsapevolmente attraverso le relazioni e questo si diffonde esponenzialmente. Anche quando si è allacciati, le persone probabilmente non si preoccupano di tabulare il rischio di contrarre l'HIV. Un sondaggio ha chiesto ai giovani HSM che ho intervistato per fare sesso online per elencare le loro principali preoccupazioni.
Le risposte?
Che la persona che incontri non avrebbe un profilo che dovesse essere rifiutato dalla persona o che venisse rubato o assalito o violato.

L'HIV non è stata una delle principali preoccupazioni.

Ciò non è dovuto al fatto che i giovani ignorassero il virus, afferma Alex della Carballo-Dieguez della Columbia University, PhD, uno degli autori dello studio, insieme a molte altre ricerche su MSM e HIV. "Nell'intervista, nel salotto di fronte a me, la maggior parte degli uomini omosessuali ha una maggiore percezione del rischio e può recitare con precisione tutte le circostanze che possono provocare la trasmissione dell'HIV", afferma Carballo-Dieguez.
"Ma al momento dell'incontro sessuale, quando gli uomini cercano un'esperienza più soddisfacente, la percezione del rischio viene sostituita dall'amore, dalla fiducia, dall'intimità, lussuria e molti altri condimenti che esaltano il gusto del sesso.
Usando le parole di Pascal, [Blaise], Le Coeur a ses raisons que la raison ne connait point / il cuore ha delle ragioni che la ragione stessa non conosce
"Le nostre esperienze sessuali non saranno rischiose o pericolose"! "Le nostre esperienze sessuali saranno magnifiche"!
Dice Jim Pickett, direttore della prevenzione e dell'assistenza sanitaria per gli uomini gay alla Fondazione AIDS a Chicago.
"Il sesso è collegato al piacere, all'intimità e alle cose che ci fanno sentire bene."
E nel mondo reale, i responsabili di rischio vengono celebrati. Dobbiamo rischiare ogni giorno.
"Un approccio migliore, dice, non è chiedere:" Qual è il mio rischio di HIV? "
Ma sì, pensa: "Cosa posso fare per godermi il sesso che voglio fare ma rimanere libero dalle malattie?" Len Tooley, collega di Wilton a CATIE che è anche d'accordo con l'HIV. La salute sessuale è spesso inquadrata nel concetto di rischio piuttosto che in premi. Questo può presentare l'HIV e coloro che lo convivono come il peggior risultato possibile immaginabile, osserva che non è solo calunnioso, ma spesso irrazionale poiché molte persone con l'HIV sono, in effetti, semplicemente eccellenti. "Quando entriamo in concetti di rischio, è facile ridurre al minimo i rischi", afferma. "Quando le persone chiedono numeri, di solito sono tentati di trovare un equilibrio tra ciò che vogliono fare sessualmente e le possibilità che queste attività possano portare alla trasmissione del virus dell'HIV." (Gestione del rischio) come porre domande sulla morale e sui valori della trasmissione dell'HIV, quanto rischio ritengo valga la pena correre, come possiamo percepire l'HIV come un possibile risultato delle nostre azioni e quando è OK2 abbandonare i preservativi. Domande, in altre parole, a cui non è possibile rispondere con un numero semplice. 26 marzo 2014 • Di Trenton Straube Tradotto in 30 di August of 2016 di Cláudio Souza dell'originale in Contro tutte le probabilità: quali sono le probabilità di contrarre l'HIV in questi scenari

Se hai bisogno di parlare e non riesci a trovare me o Beto Volpe, questa è un'opzione molto più equilibrata, Beto, puoi anche inviare il tuo messaggio. Forse posso prendere un po 'di tempo. Controllo i messaggi a mezzogiorno, poco dopo, in effetti, alle 20:00.
Sta diventando sempre più difficile per me, tutta questa faccenda, scrivere.
E finisco per aver bisogno di un intervallo tra un paragrafo e l'altro.

Ma assicurati di una cosa che ho imparato:

Tempo e pazienza risolvono praticamente tutto!
----------------------------



Vita privata Quando invii questo messaggio, è implicito che hai letto e accettato le nostre politiche sulla privacy e sulla gestione dei dati [/ accettazione]

Letture consigliate su questo blog

Suggerimenti di lettura

9 Sembra che qui stia iniziando un dibattito! unirsi

LUIS GUSTAVO 29 settembre 2017 alle 10:02:13

Passati in giro infezione acuta da HIV nel corso dell'anno passato FINE DAVVERO TERRIBILE lei e, mi trovavo SETTIMANE 3 sentire dolore tanto e febbre e fino ad allora non so che era HIV Q HO AVUTO, NO MEDICI HA CHIESTO test HIV, VIM AM Scoprite il mio sierologia IN aprile di quest'anno, grazie a Dio TROVATI NEL TEMPO. AM In Treatment 4 mesi e sono rilevabili E ART STILL aumentato la mia CD4, non aveva nessun effetto collaterale, e prendere il mio REMEDIOS religiosamente OGNI GIORNO DELLA 6HS MANHA.QUERO vita piena PRA MIN. GRAZIE PER QUESTO BLOG, E LUI GRANDE!

E qui abbiamo questa risposta
Claudio Souza 30 settembre 2017 alle 09:27:36

Sì! È una situazione difficile da vivere. Nel mio caso sono stato influenzato da meningite virale e si crede che l'HIV sia l'agente etiologico per la meningite. Grazie per le buone parole sul blog. purtroppo sta per scomparire

E qui abbiamo questa risposta
Claudio Souza 3 ottobre 2017 alle 18:16:37

Grazie per le tue gentili parole. Il grande problema, Gustavo, è che sta diventando sempre più difficile ottenere aiuto per mantenere questo. Se non fosse stato per AUTOMATICO mantenere l'hosting gratuito avrei già perso il blog

E qui abbiamo questa risposta
rafaeeella 24 aprile 2017 11:21:21

Buongiorno Claudio,
Aveva un rischio di esposizione sul 29 / 09 / 2016 con glucosio ago sciame la persona era sieropositiva mi ha fatto sciamare con lo stesso ago, lo stesso giorno ero a CDC, rendendo il pep trascorso 28 giorni prendendo il cocktail, subito dopo 4 mesi di esposizione e di essere mesi 3 dopo l'assunzione di farmaci totali mesi e mesi 4 1 prendere i rimedi, ho hiv sciame ed era negativo? I deacarta qualsiasi siero ritardo converssao? o meglio ripetuto lo sciame? Quanti mesi dopo l'esposizione può è spensierata? Dare negativo. Non sto dormito da settembre.

E qui abbiamo questa risposta
Claudio Santos 2 maggio 2017 @ 08:54:15 pm

Sì, u può dimenticare

E qui abbiamo questa risposta
rafaeeella 2 maggio 2017 @ 13:30:40 pm

Grazie.
Che Dio vi darà
molto salute per sempre.

E qui abbiamo questa risposta
Claudio Santos 7 maggio 2017 @ 04:59:08 pm

Amen

E qui abbiamo questa risposta
Claudio Santos 15 giugno 2017 alle 05:15

Rafaela, mi spiace per il ritardo nel rispondere. Sono successe molte cose nella nostra casa avevo appena per lasciare il sito.
Come ho detto prima Agor. Tardo sieroconversione è un incubo del passato secolo, e si n ~ in modo da avere da temere. Essere in pace

E qui abbiamo questa risposta
Claudio Souza 22 settembre 2017 alle 06:40:18
E qui abbiamo questa risposta

Hi! La tua opinione è sempre importante. hai qualcosa da dire? È qui! Domande? Possiamo iniziare qui!

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Automattic, Wordpress e Soropositivo.Org e io facciamo tutto quanto in nostro potere per quanto riguarda la tua privacy. E stiamo sempre migliorando, migliorando, testando e implementando nuove tecnologie di protezione dei dati. I tuoi dati sono protetti e io, Claudio Souza, lavoro su questo blog 18 ore o giorno per, tra le altre cose, garantire la sicurezza delle tue informazioni, poiché conosco le implicazioni e le complicazioni delle pubblicazioni passate e scambiate. Accetto l'informativa sulla privacy di Soropositivo.Org Conosci la nostra politica sulla privacy

Hai bisogno di chattare? Cerco di essere qui al momento in cui ho mostrato. Se non rispondo, era perché non potevo. Una cosa di cui puoi essere sicuro. Finisco sempre per rispondere
%d Bloggers come questo: