26.5 C
São Paulo
12, dicembre, 2019

E le quattro notti

Immagine predefinita
Articoli, traduzioni ed edizioni

Via minore? Sì, l'ho fatto! E non me ne vergogno. Ho dovuto fare una scelta e ho fatto il meglio che potevo: avere la possibilità di sopravvivere per le strade era più facile che dover sopravvivere poco più di sei anni fa "nelle mani di mio padre"!

Riconosco e affermo che ci vuole un sacco di amor proprio, molta tenacia e molta sofferenza. ma non sapevo che avevo le prime due cose e non sapevo come sarebbe stato il terzo. Ma io avevo entrambi, anche se non lo sapevo, ed ero abbastanza forte, per volontà di Dio, a sopportare il terzo. Non so se l'ho fatto. Ma, lo so, alcune persone ricordano ancora.

L'inverno
Io e Maria, un giorno.

Ho pagato un prezzo alto per amare!

Morte prematura .... Questo testo tratta di questo. Dalla mia prima morte quasi prematura

C'erano quattro notti di "gelido inferno"!

Forse mi piace il mio libro, forse no, ma è una chiara anteprima di quello che era il mio "adolescente"

Donna che indossa cappello di Babbo Natale e gli occhiali da sole che ascoltano la musicaA millenovecentosettantasei, quando avevo dodici anni e me ne andai di casa per non morire nelle mani di mio padre, l'inverno era ancora, come non lo è più, con la dolorosa eccezione di questo inverno di duemilasedici , che è il più freddo da ventidue anni fa, quando io, curiosamente, Mi sono trovato HIV positivo e io ero di nuovo in strada ...

Ammettiamolo ... Il fatto è che in 1976 (permettimi di esprimermi numericamente, per favore) ricordo che faceva molto freddo e tutti i vestiti che avevo erano una maglietta che, oserei dire, era il prototipo del magliette di fitness del tempo presente, con la differenza che oggi, benché intere per quanto riguarda la tessitura, non intrappolano il calore e "sudano con facilità". Quello che indossavo quell'inverno non era proprio così; era un nastro "a maglie", nastri intrecciati, come se fosse una rete e gran parte del petto e della schiena erano letteralmente esposti al freddo e al vento.

Non ricordo nulla di quello che "indossavo come un pantalone", ma ero a piedi nudi, non avevo scarpe o calze, e io, come la maggior parte degli uomini di strada, Ero sporco.

Quattro notti e quattro giorni è il massimo che un essere umano può resistere prima di impazzire

Questo ... ricordalo, di sporcizia e il modo in cui le persone mi guardavano tagliavano più del vento gelido di quelle notti.

Il fatto era che faceva freddo, e sapevo quale fosse la temperatura perché "nella mia notte", dove dovevo obbedire a un certo rito di territorialità che determinava che non dovevo, lasciando il Viaduto do Chá, avventurarmi in "Praça" del Patriarca "in poi.

Era mio dovere girare e tornare. E fu allora che vidi l'ora e la temperatura, ben esposte in cima all'edificio che apparteneva o apparteneva, a me non importa, a una certa "istituzione bancaria".

Dormivo già da quattro notti, perché sapevo, più per istinto che per qualsiasi altra ragione, che sarei morto se avessi dormito.

Oggi sarei morto di ipotermia, un bel nome per dire che qualcuno è morto in mezzo alla pubblica piazza sotto gli sguardi indifferenti di chi passa indifferente, senza avere la minima idea di "Come sarà il futuro"...

Four Frosty Nights. E il sonno avrebbe generato ipotermia

Sono tornato ed erano circa le due del mattino e la temperatura registrata dal termometro era di quattro gradi Celsius ... Non sentivo i miei piedi o le mie mani (oggi soffro di neuropatia periferica HIV e molto, ma sento le mie mani; Scrivo solo con gli indicatori, spostato sulla tastiera dalle mani, che a malapena sento (...).

Ero stanco, era già la quarta notte e il freddo è rimasto inclemente. Non avevo la nozione di base di prendere delle scatole di cartone e di nascondermi dentro di loro, non lo sapevo, nessuno mi ha insegnato e non l'ho visto e, se l'ho visto, non l'ho chiamato "lé com cré". Non ho camminato veloce, molto stanco, dolori alle gambe, nel corpo o in quello che sentivo ancora del mio corpo e, lentamente, stavo attraversando, verso la regione del Luogo della Repubblica, "il mio territorio". O parte di esso. La regione in cui ho potuto viaggiare faceva parte di Ipiranga Avenue, Arouche Street, Largo do Arouche fino a Rua dos Gosmões fino a Rio Branco Avenue. Non incrociare mai la parte della "bocca dell'immondizia", ​​perché sicuramente non sopravvivrei alla ferocia che era quel luogo; c'era una variante che mi permetteva di scendere lungo São Luiz Avenue, ma era pieno di "Call Boys" e non mi piaceva essere confuso con loro ...

Se Dio mi avesse avvertito ... sarei andato allo stesso modo

Ercole

Questa è la parte che nessuno mai saprà ...

Ho avuto punti di arresto; fermata momentanea da cinque a dieci minuti, nei negozi che conoscevamo come "arcade" che oggi sono chiamati "arcade". Era il momento del ragazzo che si prendeva cura della scatola per rendersi conto che ero sempre come me (minorenne) ed espellermi.
Ho seguito la Avenida Rio Branco e aveva, sì, la possibilità di scendere attraverso di essa per la larghezza della Paicandu, ma non so perché ha scelto, per svoltare a destra e proseguire per Ipiranga a 24 maggio, dove sono andato a sinistra e mi sono diretto di nuovo al Chá viadotto, rispettato il limite implicito e indietro, vedendo il tempo e la temperatura.

Ho amato queste campane, anche nelle notti ghiacciate.

A volte ho sentito la campana del Monastero di San Benedetto e, lo confesso, mi piaceva il suono di quelle campane ... (io sono un audiofilo e piace per registrare i suoni ... Ci sono alcune canzoni che posso riconoscere subito la prima nota, anche se si gioca in torna alla spedizione, come nel caso di New York, New York, con Frank Sinatra, un rumore tripla corona nei piatti è inconfondibile, anche a "portare in primo piano") ... le campane, le campane hanno contribuito a delimitare il tb tempo avevano una logica di riproduzione di un quarto d'ora, due camere da letto ora, tre quarti d'ora con campane tono più alto, e giocato bene, i "quattro quarti d'ora" e poi una campana ho immaginato enorme , suonò il tempo in questione: Doooooooom, dooooooom, dooooooooooom ....

AIDS - Questa non è la fine

E il silenzio tornò. Tre del mattino, un altro round completato. Ero più che esausto, ero sulla soglia delle mie forze ed era così freddo che le strade erano completamente vuote quando ho visto una panchina sul lungomare (che non esiste nemmeno) di Rua Barão de Itapetininga e ho comprato l'idea che siediti, Stando lì per qualche minuto, non mi farebbe male ...

Tradito da me dopo quattro notti

Dopo la seduta, il rilievo sulle gambe che suggeriva che ho potuto allungare il corpo e giacere senza sonno, anche se è stato per cinque minuti.

E senza pensare, macellati in ogni modo, ho messo giù e meno di dieci secondi dopo, mi sono addormentato.

E 'iniziato a piovigginare e mi sono sentito come se milioni di perni sul fuoco mi bruciavano, sapevo cosa fosse, si stava avvicinando la morte e ho cercato di svegliare! Ricordo chiaramente che, nello spirito, disperatamente lottato per riguadagnare il controllo sul corpo di alzarsi e camminare di nuovo, ma non ci sono riuscito, e improvvisamente, una scossa ...

Un secondo e un terzo passo, questo, brutale!

E mi sono svegliato.

Potrebbe non essere HIV. Il tuo corpo potrebbe essere sintomi somatizzanti

C'era una macchina della polizia parcheggiata, una delle "carovane temute", con la parte posteriore (la marmitta) già aperta, e l'ufficiale mi disse di entrare. Non era la prima volta che venivo detenuto per domande (questo accadeva sempre e Dio solo sa perché, grazie a Dio, non mi sono riferito al FEBEM.

"La Fondazione di stato per il benessere dei minori".



Meglio mangiare la merda con la ghiaia che non cadere sul FEBEM, così mi è stato detto ...

Tranne che non ero stato arrestato per indagini e ancora non lo sapevo. Quello che ho notato è che dopo essere stato rinchiuso lì dietro la "striscia" in questione ha guidato l'auto con una velocità che non era normale e in meno di 5 minuti, credo, era nel terzo distretto.

Non mi ha portato in prigione, non mi ha mostrato a nessuno e mi ha messo nella sala da tè ...

Dopo quattro notti, un sollievo

Tè di banca, che era usato per scoraggiare gli ubriachi ubriachi fino a quando non si sono ripresi dal mucchio.

O "Striscia" mi ha detto di non andare via (Non vorrei uscire o essere inviato a lui) e presto è venuto con un barattolo, penso a un litro e mezzo, pieno di caffè e latte e una borsa con un sacco di pane e burro nel piatto, ancora caldo e mi ha detto di mangiare .

Avrei mangiato se avesse detto no, perché non avevo avuto niente nello stomaco per due o tre giorni.

Se ne andò ancora una volta e quando tornò mi portò una maglietta, una giacca, un paio di scarpe da ginnastica e un paio di pantaloni.

Mi ha detto di cambiare e provare a dormire.

E così ho fatto! Quando è arrivato il momento di cambiare turno, mi ha svegliato e mi ha detto di andarmene. Stranamente la giornata era soleggiata ... Ricordo ancora lui e i suoi lineamenti.

Era un uomo dai capelli grigi, magari con 50 anni, non so, con la barba non copriva tutto il viso, forse la parola barba non è corretta, e sì, braciole, troppo grigio, un paio di baffi brizzolati e gli occhi chiari, pensare grigio ...

L'Uomo dagli occhi grigi mi ha salvato la vita dopo che ho lasciato l'ultimo momento

Qui, in questo momento, posso guardare il vuoto e proiettare l'immagine del suo volto. L'ho mai visto, non so il suo nome ...

Ma se mai, in questa vita o nella prossima, lui Una singola anima che testimonia la sua bontà giuro, per tutto ciò che è più sacro e per tutto ciò che è più profano (sì, sì! Mi sono dato agli estremi) Sarò lì, perché non era per lui, e non sarei più qui.

https://soropositivo.org/2018/12/01/jack-the-bee-faz-zum-zum-2/

Mantengo questo blog, quasi senza aiuto, dall'anno 2000! siamo alla fine di 2019

Nessuno è così povero da non poter aiutare almeno una volta. A te la scelta. E Dio testimonia le tue opzioni

Per aiutare con $ 10,00 Per aiutare con $ 20,00 Per aiutare con $ 50,00 Per aiutare con $ 100.00




























Ciò che viene dopo l'immagine non è per te pensare:
"Wow! Come ha sofferto!
Spetta a te metterti in testa che puoi passare ancora di più!
Quando scrivo che c'è vita con l'HIV è questo e molto altro che parlo !!!
Nonostante l'infezione da HIV, e anche raramente, posso sorridere!
Lo so! La maglietta è orribile. Ho provato lo stesso sorriso con un'altra maglietta. Ma il motivo del sorriso non c'era più! 🙂 Lo è davvero. Sì, quel sorriso su di me è raro

Articoli correlati che potresti voler leggere

Una persona ha già detto qualcosa !!! E tu, sarai lasciato fuori!?

Claudio Santos de Souza 20/03/2017 at 08:24:31

Friend. Inizialmente voglio mettere che questo è un volontario e, talvolta, ha ricevuto una donazione che aiuta i costi operativi anni che, però, non ho visto la tua domanda (e il modo in cui si sta trattando me come se avessi un obbligo di risposta, perdo tutto il desiderio di rispondere). Succede che mia madre est'há due mesi in terapia intensiva dopo un arresto cardio respiratorio. Di solito rispondo sempre, ma purtroppo non ho visto. Quindi, vi suggerisco di chiamare i soccorsi Dial in 0800 16 25 50 e si incontrano tempestivamente). Da parte mia, ho risposto come e quando posso! E la sua forma imperativa di risposta alla domanda mi fa perdere un sacco del mio desiderio di scrivere. SE si desidera, sostituire il post qui e ammetterlo, la tua domanda potrebbe essere alla casella di SPAM quindi stato impossibile rispondere, ci sono punti di vista al fatto che io non guardo lo spam per le ovvie ragioni;

E qui abbiamo questa risposta

Hi! La tua opinione è sempre importante. hai qualcosa da dire? È qui! Domande? Possiamo iniziare qui!

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Automattic, Wordpress e Soropositivo.Org e io facciamo tutto quanto in nostro potere per quanto riguarda la tua privacy. E stiamo sempre migliorando, migliorando, testando e implementando nuove tecnologie di protezione dei dati. I tuoi dati sono protetti e io, Claudio Souza, lavoro su questo blog 18 ore o giorno per, tra le altre cose, garantire la sicurezza delle tue informazioni, poiché conosco le implicazioni e le complicazioni delle pubblicazioni passate e scambiate. Accetto l'informativa sulla privacy di Soropositivo.Org Conosci la nostra politica sulla privacy

%d Bloggers come questo: