Meglio morire di "AIDS" o "vontAIDS"?

Pinoquio-AIDSNel mese di novembre 2015 attraverso un messaggio WhatsApp da una sua ex fidanzata che aveva appena scoperto di essere sieropositivo, il mio piano è caduto. Un felice Lunedi, guidando la mia auto tornando a casa dal lavoro, la prima notte ho dormito in casa di una nuova fidanzata dopo una Domenica di una lotta e di riconciliazione.

In 27, ho ricevuto un avviso su qualcosa che fino a quel momento mi stavo prendendo in giro con "meglio morire AIDS che da vontAIDS".

E poi ho iniziato a piangere, vida tutti, tutti e 27 i restanti 15 minuti da Dutra a casa mia a Guarulhos. Non sapendo se avevo contratto il virus, ma già chiedendo a Dio di liberarsene e chiedendogli anche di cercare quella persona che aveva il CORAGGIO di avvisarmi, avvisarmi, ho chiamato un amico d'infanzia e mi sono fermato a casa sua.

Quando arrivò in macchina, cade in lacrime di disperazione, incapace di parlare, anche una parola per pochi minuti mentre lui 10, ansioso e preoccupato, cercando di capire cosa è successo. Quando ho potuto finalmente dire ciò che stava accadendo, ha cercato di darmi la forza, cercando di non mostrare disperazione e prontificando di andare con me il giorno dopo per fare il test, che fino ad allora non avevo mai fatto.

È stata la notte più lunga della mia vita. Torna a casa, rinchiuditi nella stanza e fai finta che tutto vada bene, con tutto ciò che mi passa per la testa. Ho iniziato a leggere HIV, sintomi e tutto il resto, e mi sono reso conto che ciò che sapevo sull'argomento era solo "la morte di CAZUZA" e quanto ciò è detestato dalla società.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=WVbQ-oro1FQ]

Ho cominciato a vedere alcuni sintomi di infezione che ha incontrato quello che stava accadendo a me, molte volte inosservati, per avere la mania invincibile, non avere paura di nulla, quel giorno ho avuto! Dio mi ha mostrato che dovrei piuttosto avere paura. E da allora la parola è diventata costante in me.

Mi piace immaginare me stesso e Mara come in questa foto. Ad un certo punto nella vita sono venuto a interrogarmi su di esso e quasi precipitai fatti ... Qualcuno con molto buon senso aadujou me to stay "nostrilho e oggi più che mai, ne sono più che sicuro che Mara è la ultima donna della mia vita e il passaggio è la prima mnha, nessun altro, perché ho un buon numero di livello strategico del rapporto e, come in uo, nella vita, ho sempre BSCO il meglio e non sarebbe in vita l'amore Lo farei per meno non ... me, non io ...
Mi piace immaginare me e Mara come in questa foto. A un certo punto della mia vita sono venuto a chiedermelo e ho quasi fatto precipitare i fatti ... Qualcuno con un buon senso mi ha aiutato a essere "sulla buona strada, e oggi, più che mai, sono più che sicuro che Mara sia l'ultima donna. Se il mio passaggio è precedente alla mia vita, non ci sarà nessun altro, perché ho un ottimo livello di relazione e, come in te, nella vita, guardo sempre il meglio e non sarebbe nella vita affettiva che io farebbe per meno ... non io, non io ...

Anche in situazioni in cui non dovrebbe, continua a perseguitarmi. Il giorno dopo, sono andato in una clinica e c'era la mia "frase" ... All'interno della macchina, questo amico ha cercato di confortarmi mentre la mia frase più pronunciata in lacrime era "Non voglio morire". Giovane, felice, “sano”, sempre senza paura di nulla.

All'improvviso nulla di tutto ciò ebbe più senso. Non dimenticherò mai il volto di quell'infermiera, "sbuffando" non sapendo come dirmi quando in cinque minuti apparvero due "graffi" sul mio rapido test. Quanto è difficile ricordare solo questo giorno ...

"Fata Madrina" ... a volte abbiamo bisogno di uno. Un vero peccato il fatto partenza per il mio proprio essere stato un cazzo di madrina
"Fata madrina" ... a volte ne abbiamo bisogno. Peccato che la mia amica fosse una madrina.

E da allora, le lotte sono costanti. In una settimana, ho evitato di vedere la mia ragazza, non ho dormito, non mi ha da mangiare, ho perso 7 kg (vistosi per coloro che sono già sottili), ho detto che alcune persone della famiglia che mi hanno sostenuto in un modo fantastico.

La mia madrina, sempre accanto a me, mi ha portato alla stazione specializzata in una città dove risiede, si prese cura di tutto per me, che non aveva alcuna struttura a tutti.

Io che pensavo di essere così uomo, nella prima "battaglia" ho visto quanto fossi solo un bambino, pieno di paure. Ma la vita e Dio volevano che mi preparassi per questo.

Nelle seguenti pagine, sono andato a casa della mia ragazza, pensava già che stavo "pisciando" perché era strano per tutta la settimana.

Con la scusa che volevo presentarla alla mia madrina / zia, l'ho portata in questa città di campagna e quando vanno avanti non sono reali, che cosa fa questa sensazione di colpa e il sangue dona almeno una volta un ogni sei mesi e, senza entrare nel merito della relazione, senza accusare nessuno di nulla, c'è spazio nella mia coscienza per "altre lezioni" ...,

E da allora, tra molte lotte e disaccordi, siamo rimasti insieme. Sono diventato non rilevabile e lei, con CD4 ancora alto e carica virale considerata "bassa" ha anche iniziato il trattamento con 3 × 1, proprio come me.

Giorno 13 giugno scopriamo che lei è incinta. Un senso di felicità e paura allo stesso tempo, abbiamo deciso di sposarsi, e il giorno ventesimo mese, Sabato prossimo ci unirà.

In parte, mi sento felice. Voglio avere una nuova vita. So che Dio mette le cose a volte per dimostrare che stiamo sbagliando, che non è la giusta direzione. Ma non posso più essere lo stesso, sempre felice, fiducioso, pieno di vita, oggi niente ha più senso ...

All'inizio c'era un momento più difficile, sospettavo una depressione e apparentemente sarebbe stato normale. Ma provo a vivere la mia vita. A volte il problema dell'HIV emerge nelle nostre conversazioni, non mi dice chiaramente, ma sento ancora che non posso accettarlo, come ho detto stasera che sei "arrabbiato" che non puoi accettare che ci sia "esso".

Inoltre non rassegnarmi a volte. Ma cerco di accettare ciò che è stato delineato nella mia storia, che forse avrebbe potuto essere diverso, ma purtroppo non è stato.

Io di solito dico: "per tutta la vita, mi è morto un migliaio di morti." E in effetti, credo di aver già superato questa cifra e non riesco a districarsi nelle previsioni, il numero di morti Io vivo (...) fino chegeu per l'aggiunta di misericordia, la morte della vettura. Il fatto è che ogni volta che si riceve un testo che si riferisce al danno che l'HIV causi al cervello e rete neurale, sostengo nella sua causa, dal momento che, fin dall'inizio, quando mminha infezione da HIV primario è stato configurato in un meningite, lui, il virus ha agito lentamente e silenziosamente nel mio cérbro (vedo la mia sanità mentale sta scivolando via, a poco a poco) e nel mio rete neurale (...) e Dio sa il livello di concentrazione che è necessaria quindi non faccio errori di battitura, in modo da non perdere il filo a mio ragionamento e quanto soffro di dolore s, fisico e morale, di Neuroparia periferico che mi corrode il sistema nervoso. Tuttavia, a dispetto di tutto, ed è morto tante volte, mi piace pensare che la morte della vettura vengono come esa di illustrazione e farà ogni sforzo erculeo per me raggiungere, strisciando come una lumaca, lumaca farsa ....
Dico spesso che "nel corso della mia vita sono morto mille morti". E, in effetti, credo di aver già superato questa cifra e non riesco a svelare, nelle previsioni, quante morti vivrò (...) fino a quando arriverà la morte dell '"automobile fisica", aggiungendo misericordia. Il fatto è che ogni volta che pubblico un testo che fa riferimento al danno che l'HIV provoca al cervello e alla rete neurale, milito per il mio bene, fin dall'inizio, quando la mia malattia opportunistica si è trasformata in meningite, lui, il virus, ha agito lentamente e silenziosamente nel mio cervello (vedo svanire lentamente la mia lucidità) e nella mia rete neurale (...) e Dio conosce il livello di concentrazione necessario in modo che io non Faccio errori di battitura in modo da non perdere il filo del mio ragionamento e quanto soffro per i dolori fisici e morali della neuropatia periferica che hanno eroso il mio sistema nervoso. Tuttavia, nonostante i rimpianti, ed essendo morto così tante volte, mi piace pensare che la morte dell'auto fisica sia come quella nell'illustrazione, facendo sforzi erculei per raggiungermi, strisciando come una lumaca, trascinata da lumache ... lol, lol rs,

Faccio così fatica ad avere una vita normale, e "normale" non è una condizione di salute in sé, ma una buona testa. Per avere il piacere di fare cose come prima. Dal guardare una partita di calcio, ridere con gli amici o concentrarsi sul lavoro. Sembra che nient'altro sia importante, tutto è diventato supporto, faccio automaticamente le cose per non "smettere di vivere".

Spero che questo passi, ci sono giorni molto vicini al "normale", come prima. So che non dovremmo essere vittime, dobbiamo andare alla ricerca di sogni e di tutto. Ma confesso che trattenere questo "fardello" della sola sierologia della mia sposa a volte mi distrugge.

Pensa che la famiglia non capirà e io sarò visto come il "killer". La capisco, rispetto anche la posizione, per vivere insieme potrei anche essere d'accordo. Ma a volte non avere nessuno con cui condividere o almeno sfogarsi su questa croce non è facile.

rs spiacenti sfogo. Spero di non aver davvero preso il tempo e vi ringrazio per la condivisione di alcune delle sue esperienze con i lettori.

Dio vi benedica notevolmente. Lunga vita!

Un po 'di più per la tua lettura

Hi! La tua opinione è sempre importante. hai qualcosa da dire? È qui! Domande? Possiamo iniziare qui!

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Automattic, Wordpress e Soropositivo.Org e io facciamo tutto quanto in nostro potere per quanto riguarda la tua privacy. E stiamo sempre migliorando, migliorando, testando e implementando nuove tecnologie di protezione dei dati. I tuoi dati sono protetti e io, Claudio Souza, lavoro su questo blog 18 ore o giorno per, tra le altre cose, garantire la sicurezza delle tue informazioni, poiché conosco le implicazioni e le complicazioni delle pubblicazioni passate e scambiate. Accetto l'informativa sulla privacy di Soropositivo.Org Conosci la nostra politica sulla privacy

%d Bloggers come questo: