Articoli Diabete e AIDS Dilsipidemia e l'AIDS malattie correlate all'invecchiamento Malattie correlate all'AIDS invecchiamento HIV Giugno 2016 Problemi cognitivi

Elevata prevalenza di condizioni geriatriche tra i pazienti HIV + con 50 più anziani a San Francisco

Malcolm John Foto per gentile concessione di UCSF
John Malcolm (Foto per gentile concessione UCSF)

L'indagine ha coinvolto persone di età pari o superiore a 50 che hanno ricevuto assistenza ambulatoriale a San Francisco. Complessivamente, 40% ha riportato difficoltà con le attività quotidiane, la solitudine più segnalata, molti con lieve deterioramento cognitivo e 30% ha avuto una qualità della vita scarsa o deplorevole.

[Prodotto in collaborazione con Aidsmap.com]

"Questo è uno dei primi studi per valutare una vasta gamma di valutazioni geriatrici tra individui affetti da HIV, in una clinica specializzata per il trattamento di persone con HIV / AIDS, e fornisce una panoramica completa dei bisogni di salute devono affrontare l'invecchiamento della popolazione HIV positivo ", hanno scritto gli autori. "Abbiamo visto un elevato carico di deficit per gli adulti con infezione da HIV per molto tempo in una serie di aree, tra cui disabilità funzionale, cadute, depressione e isolamento sociale".

I ricercatori ritengono che le loro scoperte abbiano implicazioni per la cura del paziente, commentando: "I nostri risultati evidenziano l'importanza della fornitura sistematica e funzionale di attenzione sociale e attenzione alla salute mentale delle persone che vivono in queste condizioni a sostegno dell'invecchiamento sano della popolazione infetta dall'HIV ".

Miglioramenti nel trattamento e nella cura significa che molte persone con HIV possono ora vivere bene in età avanzata. Più della metà dei pazienti adulti sieropositivi negli Stati Uniti sono ora all'età di 50 anni o più. Ricerche precedenti hanno dimostrato che questi individui hanno spesso diversi problemi di salute e sviluppano condizioni associate alla vecchiaia prima della tradizionale coorte per la vecchiaia - 65 anni.

The Veterans Ageing Cohort Study (VACS) Veterani Aging Cohort Study) Index, uno strumento prognostico basato su marcatori HIV-associati e altre condizioni di salute, può essere utilizzato per identificare più persone sieropositive ad alto rischio di malattia e morte. Il punteggio dell'indice VACS è stato anche associato al rischio di fratture da fragilità, deterioramento cognitivo e riduzione della capacità di esercizio. Tuttavia, meno si sa sulla sua associazione con condizioni geriatriche, come lo stato funzionale delle persone analizzate.

Pertanto gli investigatori progettato uno studio osservazionale trasversale valutare le abitudini comportamentali fisiche, cognitive e sociali per quanto riguarda la salute di un ampio campione di pazienti ambulatoriali anziani sieropositivi in ​​cliniche 2 a San Francisco. Una combinazione di assistenza gerontologica e altre valutazioni sono state utilizzate per valutare i problemi psicosociali osservati nei pazienti anziani con HIV. Gli investigatori ipotizzano che l'età e il punteggio VACS sarebbero associati alle condizioni geriatriche identificate nelle valutazioni.

Il reclutamento si è verificato tra dicembre di 2012 e dicembre di 2014 e pazienti di lingua inglese a partire dagli anni 50 o superiori che erano idonei a partecipare allo studio.

Le valutazioni includevano domande sulla salute fisica, sociale, mentale e cognitiva.

I ricercatori hanno utilizzato una combinazione di valutazioni comunemente utilizzate nei pazienti geriatrici e problemi tradizionalmente specifici affrontati da persone anziane positive all'HIV.

I ricercatori hanno valutato 4 ampie aree di salute:

  • Salute fisica e funzionalità, cadute e velocità a piedi (attività della vita quotidiana e attività strumentali della vita quotidiana);
  • Sostegno sociale, compreso supporto fisico percepito e solitudine;
  • Salute mentale, compresa la depressione, l'ansia e il disturbo da stress post-traumatico (PTSD);
  • Comportamento e stato generale di salute, inclusa l'aderenza alla terapia anti-HIV e alla qualità della vita in generale.

Sono stati valutati un totale di pazienti 359. La maggior parte (85%) identificata come uomo, due terzi era in uomini che hanno rapporti sessuali con uomini (MSM) categoria di rischio e circa 60% erano bianchi. Circa tre quarti avevano frequentato il college. La metà riceveva prestazioni di invalidità e la maggior parte aveva un reddito annuale inferiore a $ 20.000. La maggior parte (85%) viveva con una diagnosi di infezione da HIV per un periodo di 10 anni o più. Per quanto riguarda i marcatori relativi all'infezione da HIV, 82% ha una carica virale non rilevabile e più della metà ha avuto un conteggio delle cellule CD4 sopra le cellule 500 / mm3.

L'età media era di 56 anni e due terzi dei pazienti erano sulla cinquantina. I pazienti di età pari o superiore a sessanta avevano più probabilità di essere bianchi (il che implica, mediante analisi e "geometria", interpretare il traduttore ottuso, in un tasso di sopravvivenza inferiore di persone di colore con HIV negli Stati Uniti, qualcosa che, So perché, non ho trovato strano ...), l'istruzione superiore e ho un reddito annuale più alto rispetto ai partecipanti più giovani.

I pazienti avevano una condizioni di carico elevato associato ad età avanzata, con 41% segnala un calo nel corso dell'anno precedente, quasi 60% rapporto di solitudine, la metà ha riportato bassi livelli di sostegno sociale e più di un terzo ha incontrato i criteri di deterioramento cognitivo lieve .

I pazienti di età pari o superiore a sessant'anni erano più coerenti nel riportare problemi di equilibrio rispetto ai pazienti negli anni 50 (47% vs 33%). La prevalenza di problemi con la salute fisica correlata e le funzionalità organiche era simile nei due gruppi di età (12%), ma le persone di età superiore ai sessant'anni avevano una bassa velocità di deambulazione.

Tuttavia, i pazienti più anziani riportavano meno ansia e avevano livelli più elevati di adesione al loro trattamento per l'HIV. Sebbene i pazienti più anziani fossero più soddisfatti del loro "buono" tasso di qualità della vita correlato alla salute, la frequenza delle segnalazioni era "molto buona" o "eccellente" rispetto alle persone dell'intervallo di cinquanta anni.

Un punteggio più alto dell'indice VACS, indicativo di un più alto rischio di mortalità, era associato a livelli più elevati di dipendenza e attività strumentali della vita quotidiana, vale a dire punteggi per cadute più grandi e minore velocità di deambulazione.

"I nostri dati si aggiungono al crescente numero di prove che gli adulti anziani con infezione da HIV si trovano ad affrontare eventi di complessità medica, psichiatrica e sociale e contribuiscono a fornire informazioni su come questa complessità varia tra i gruppi di età negli anziani vecchio ", hanno concluso gli autori. "I nostri risultati evidenziano l'importanza di adottare un approccio globale per identificare i problemi di salute di fronte pazienti anziani sieropositivi e la necessità critica per sviluppare interventi multidisciplinari per implementare una qualità di vita più alta e prima che l'host multiforme dei bisogni specifici dei pazienti" persone anziane "infette da HIV".

10/10/2020

Rilasciato domenica, 08 maggio 2016 00: 00 attivo HIV e Hepatitis.com di Michael Carter

Tradotto Claudio Souza l'originale Alta prevalenza di condizioni geriatrici Tra HIV + persone di età superiore ai 50 a San Francisco. Recensione di Mara Macedo em

Riferimento

M John, M Greene, NA Hessol, et al. Valutazioni geriatriche e associazione con l'indice VACS tra gli anziani anziani infetti da HIV a San Francisco. Diario delle sindromi da immunodeficienza acquisita. Marzo 29, 2016 (online prima della stampa).

Se hai bisogno di parlare e non riesci a trovare me o Beto Volpe, questa è un'opzione molto più equilibrata, Beto, puoi anche inviare il tuo messaggio. Forse posso prendere un po 'di tempo. Controllo i messaggi a mezzogiorno, poco dopo, in effetti, alle 20:00.
Sta diventando sempre più difficile per me, tutta questa faccenda, scrivere.
E finisco per aver bisogno di un intervallo tra un paragrafo e l'altro.

Ma assicurati di una cosa che ho imparato:

Tempo e pazienza risolvono praticamente tutto!
----------------------------



Vita privata Quando invii questo messaggio, è implicito che hai letto e accettato le nostre politiche sulla privacy e sulla gestione dei dati [/ accettazione]

Letture consigliate su questo blog

Suggerimenti di lettura

Hi! La tua opinione è sempre importante. hai qualcosa da dire? È qui! Domande? Possiamo iniziare qui!

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Automattic, Wordpress e Soropositivo.Org e io facciamo tutto quanto in nostro potere per quanto riguarda la tua privacy. E stiamo sempre migliorando, migliorando, testando e implementando nuove tecnologie di protezione dei dati. I tuoi dati sono protetti e io, Claudio Souza, lavoro su questo blog 18 ore o giorno per, tra le altre cose, garantire la sicurezza delle tue informazioni, poiché conosco le implicazioni e le complicazioni delle pubblicazioni passate e scambiate. Accetto l'informativa sulla privacy di Soropositivo.Org Conosci la nostra politica sulla privacy

Hai bisogno di chattare? Cerco di essere qui al momento in cui ho mostrato. Se non rispondo, era perché non potevo. Una cosa di cui puoi essere sicuro. Finisco sempre per rispondere
%d Bloggers come questo: