Ultimo

Epatite C

Che cosa è l'epatite C?

umano-fegato-anatomia-diagrammaIl virus dell'epatite C (HCV) può causare danni al fegato. L'epatite C viene principalmente trasmessa attraverso il contatto diretto con il sangue di una persona con HCV. La maggior parte delle persone ottiene l'HCV attraverso l'uso di droghe iniettate con la condivisione delle attrezzature. Fino al 90% di persone che hanno mai iniettato droghe, anche solo una volta, sono state infettate da HCV. Alcune persone hanno contratto l'HCV attraverso rapporti sessuali non protetti. Ciò è particolarmente vero per le persone sieropositive, per gli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini, per le persone con altre malattie sessualmente trasmissibili, per le persone con più partner sessuali e per coloro che praticano attività sessuali che causano sanguinamento, come il fisting. Il tatuaggio con vernice e attrezzature condivise può causare infezioni. Alcune persone infettate in funzioni mediche, definizioni attraverso attrezzature sanitarie. I professionisti della salute possono contrarre l'HCV attraverso punture accidentali con oggetti taglienti. Il rischio di trasfusioni di sangue e prodotti sanguigni negli Stati Uniti è praticamente pari a zero.

L'HCV si diffonde più facilmente dell'HIV attraverso il contatto con sangue infetto. Negli Stati Uniti, almeno 4 volte più persone sono coinfettate con HCV e HIV. Potresti essere infettato da HCV e non saperlo, dal momento che la maggior parte delle persone non ha sintomi. Circa 15% a 30% di persone eliminano il virus dell'epatite C, HCV, senza trattamento. Il resto sviluppa un'infezione cronica e il virus rimane nel tuo corpo a meno che non venga trattato con successo. HCV non può causare problemi per circa quindici-venti anni o anche periodi più lunghi; tuttavia, può causare gravi danni al fegato noti come cirrosi epatica. Le persone con cirrosi sono a rischio di sviluppare cancro al fegato, insufficienza epatica e morte. Un ampio studio su 2011 ha scoperto che il semplice fatto di avere un'epatite C cronica raddoppia il rischio di morte per qualsiasi altra causa.

Come si diagnostica?

diagnosiAlcune persone con HCV hanno livelli anormalmente alti di enzimi. Il tuo medico, in base ai livelli di questi enzimi, può ordinare un test per l'HCV?

HCV. vedere Fact Sheet 122 per ulteriori informazioni su questi test. Se sei stato a rischio di essere stato esposto a HVC, dovresti sottoporti a test anche se i livelli degli enzimi epatici sono normali. Il test HCV è raccomandato per tutte le persone con HIV, poiché la co-infezione tra entrambi i virus è comune. Di solito, il primo esame del sangue per HCV è un test anticorpale. Un risultato positivo significa che sei stato infettato da HCV. Tuttavia, alcune persone hanno recuperato da infezione da HCV non trattata; allora hai bisogno di una carica virale HCV, prova per sapere se hai un'infezione cronica. Il test di carico virale è raccomandato se si è a rischio di HCV o se si hanno segni o sintomi di epatite.

I test Hep * C sono simili per il test degli anticorpi dell'HIV (vedi Fact Sheet 102) e test di carica virale (vedi Fact Sheet 125.) A differenza dei carichi virali dell'HIV, i carichi virali di Hep C sono generalmente molto più elevati; spesso in milioni. A differenza dell'HIV, la carica virale dell'HCV non aiuta nella prognosi della progressione della malattia.

La carica virale dell'HCV oi livelli degli enzimi epatici non possono dire quanto il tuo fegato sia danneggiato. Una biopsia epatica è il modo migliore per controllare lo stato del fegato. vedere Fact Sheet 672 per maggiori informazioni Se c'è pochissimo danno al fegato, alcuni esperti raccomandano il monitoraggio; se c'è un danno (cicatrici) può essere necessario un trattamento HCV.

Come l'epatite C trattati?

Quasi tutti i casi di HCV potrebbero essere curati se il trattamento con interferone fosse iniziato molto presto, poco dopo l'infezione. Sfortunatamente la maggior parte delle persone non ha alcun segno di epatite, o potrebbero confonderle con quelle dell'influenza. La maggior parte dei casi non viene diagnosticata prima di anni dopo. In 2014 l'Organizzazione mondiale della sanità ha pubblicato la sua prima guida alle linee guida per il trattamento dell'HCV.

Sono disponibili in http://www.who.int/hiv/pub/hepatitis/hepatitis-c-guidelines/en/

Il primo passo nel trattamento dell'HCV è scoprire quale genotipo HCV stai portando (vedi Foglio di fatto 674.) La maggior parte delle persone con HCV negli Stati Uniti ha il genotipo 1. I genotipi 1 e 4 sono più difficili da trattare rispetto ai genotipi 2 o 3.

Il consueto trattamento per HCV era una combinazione di due farmaci, interferone pegilato e ribavirina pegIFN (RBV). Fact Sheet 680 Hai più informazioni su questi due farmaci. pegIFN viene iniettato una volta alla settimana. RBV è una pillola presa due volte al giorno. Questi farmaci hanno alcuni gravi effetti collaterali, tra cui sintomi influenzali, irritabilità, depressione e basso numero di globuli rossi (anemia) o basso numero di globuli bianchi (neutropenia). come affrontare questi effetti collaterali.

Nuovi trattamenti per HCV sono in fase di sviluppo. Attualmente questi farmaci vengono aggiunti a pegIFN / RBV. vedere Foglio di fatto 682 Per maggiori informazioni su telaprevir (Incivek) e Foglio di fatto 683 No boceprevir (Victrelis).

Il trattamento con HCV non funziona per tutti e alcune persone non tollerano effetti collaterali. I pazienti ottengono risultati di trattamento migliori quando:

  • Digitare 2 o 3 HCV
  • Iniziare il trattamento con una carica virale HCV inferiore
  • Non avere gravi danni al fegato
  • Sono donne
  • Ha meno di quarant'anni
  • Non soffrire di coinfezione con HIV o epatite B
  • Sono bianchi, non afroamericani

la HEP C essere evitato?

Sebbene ci siano vaccini per proteggerti dall'infezione da Hep B o Hep B. Non esiste ancora un vaccino per Hep C. Il modo migliore per prevenire l'infezione da HEP C è evitare di essere esposti a sangue infetto da Hep C. Se non condividi l'attrezzatura per uso di droghe ed evitare altri contatti con il sangue di persone infette da HEP C, il rischio di infezione da epatite C sarà inferiore.

HEP C e l'HIV INSIEME

Poiché l'HIV e l'HCV possono diffondersi attraverso il contatto con il sangue infetto, molte persone sono "infettate" da due virus. L'HIV aumenta il danno epatico causato dall'HCV. Le persone co-infette hanno maggiori probabilità di avere problemi al fegato legati all'uso di anti-HIV ART, ma il medico può scegliere il farmaco che è più facilmente metabolizzato dal fegato.

  • L'infezione è legata alla progressione più rapida dell'epatite C, e un aumentato rischio di insufficienza epatica. D'altra parte, l'HCV non sembra accelerare la progressione della malattia da HIV.
  • Le persone co-infette hanno maggiori probabilità di avere problemi al fegato legati ai farmaci antiretrovirali contro l'HIV, ma il medico può scegliere farmaci che sono più facili da metabolizzare dal fegato.
  • Le persone con entrambe le infezioni hanno maggiori probabilità di avere gravi effetti collaterali. La depressione è un sintomo di HCV. Ciò può causare la perdita di dosi di farmaci (scarsa aderenza, vedi Fact Sheet 405) e problemi legati alla difficoltà cognitiva (vedi Fact Sheet 505.)
  • Le persone sieropositive per meno di cellule 200 CD4 sono ad aumentato rischio di gravi danni al fegato da HCV.
  • Le persone co-infette hanno generalmente carichi virali più elevati di HCV, il che significa che il trattamento può essere meno suscettibile a risultati scarsi.
  • Il trattamento con epatite C è meno efficace per le persone co-infette. Le percentuali di polimerizzazione sono di circa 20% con tipo 1 e 50-70% con tipi 2 o 3.
  • Se qualcuno soddisfa le linee guida per il trattamento dell'HIV da HIV, dovrebbe essere trattato per primo. Lasciare l'HIV non trattato per una finestra da sei a dodici mesi può avere gravi conseguenze.
  • Tuttavia, a volte l'HCV deve essere trattato per primo. Se l'HIV non ha ancora bisogno di essere curato (se il numero di cellule CD4 è sufficientemente alto e la carica virale dell'HIV è abbastanza bassa), è una buona idea trattare l'HCV per primo. Quindi il fegato potrebbe trovarsi in una posizione migliore per gestire gli antiretrovirali.
  • Alcuni farmaci anti-HIV dovrebbero essere evitati durante il trattamento con HCV. Non usare didanosina (ddI) con RBV. Evitare il retrovir (AZT) durante il trattamento con HCV perché aumenta il rischio di anemia. Se sei infetto, assicurati che il tuo medico sa come trattare entrambe le malattie.

Tradotto da originale di Claudio Souza Epatite C e Rivisto da Mara Macedo

Annunci

Apois Seropositivo.Org

AIUTO MANTIENI QUESTO BLOG IN CORSO


Sembra come no, ma c'è un grande volume di spese per mantenere questo sito e qualsiasi valore puoi donare, è buono!

Anche con l'idea di pagare 11% su donato, vedere solo. Da $ 10,00 che sei venuto a dare, avrei ancora $ 8,90 e, anche gocciolare è meglio che asciugare ....





Monete in una protezione su una priorità bassa bianca

Commenta e socializza. La vita è migliore con gli amici!