Iniettabili Anticoncepconal sembra aumentare il rischio di infezione da HIV secondo studio

Sei dentro Iniziazione => messaggi => Iniettabili Anticoncepconal sembra aumentare il rischio di infezione da HIV secondo studio
messaggi

Depo-ProveraLe donne che usano il contraccettivo iniettabile Depo-Provera azione lungo ha avuto un modesto ma significativo aumento del rischio di infezione da HIV, secondo uno studio basato sugli studi 12 raccolta dei dati pubblicati nel Gennaio 8Lancet Malattie infettive. Tuttavia, non c'era un aumento del rischio per le donne che usano le pillole anticoncezionali.

Un certo numero di studi nel corso degli anni ha esaminato la possibilità di utilizzare la contraccezione ormonale per aumentare i rischi di infezione da HIV, ma i risultati sono stati incoerenti con alcuni vedendo un aumento del rischio e altri non vedendo la differenza. La ragione di questa associazione non è chiara, ma gli ormoni contraccettivi possono alterare l'ambiente intra-vaginale o i tessuti cervicali o influenzare la risposta immunitaria nella regione vaginale.

Lauren Ralph, Nancy Padian e colleghi presso l'Università della California a Berkeley, la School of Public Health, e colleghi hanno condotto un'analisi degli studi esistenti, la raccolta di dati su vari contraccezione ormonale, compresi i metodi di controllo delle nascite somministrato in compresse e il deposito di prodotti iniettabili come Depo-Provera e NET-PT enantato noretisterone).

Costruzione di una revisione sistematica precedente, hanno cercato nella letteratura database medico per gli articoli pubblicati tra dicembre e giugno 2011 2014 così come abstract presentati ai convegni International AIDS Society e la conferenza annuale sui retrovirus e le infezioni opportunistiche (CROI) . I ricercatori hanno identificato un totale di studi pertinenti 26, i cui 12 hanno soddisfatto i criteri di inclusione, molti dei quali sono stati condotti nell'Africa sub-sahariana.

risultati

  • I dieci studi di Depo-Provera - che includevano un totale di oltre le donne 39 500 - hanno mostrato evidenza di un aumento generale del rischio di infezione da HIV tra le donneBaby-1315724 utilizzando questo metodo rispetto ad altri metodi di contraccezione o un aumento del rischio di 40%.
  • Guardando gli studi 8 delle donne che utilizzano Depo-Provera nella popolazione generale, l'alto rischio di HIV era leggermente inferiore, con un incremento del 31% di quello che era quando sono stati inclusi negli studi di donne ad alto rischio di infezione, come i lavoratori del sesso e donne con partner HIV positivi (la variabilità tra questi studi 2 - HR 1,73 e 3,93 - era troppo grande per calcolare un pool di stime).
  • Non ci sono prove di un aumento del rischio di infezione da HIV in dieci studi di terapie combinate o solo uso di pillole contraccettive orali (pool HR 1,00).
  • Non è stato osservato alcun aumento significativo del rischio osservato negli studi 5 su enanthate noretisterone.

"I nostri risultati mostrano un moderato aumento del rischio di acquisizione dell'HIV per tutte le donne che usano il deposito di medrossiprogesterone acetato, con un minore aumento del rischio di donne nella popolazione generale", hanno concluso gli autori dello studio. "Se i rischi di contrarre l'HIV osservati nei nostri studi sarebbero un'adeguata dismissione di medroxyprogesterone acetato che deve essere bilanciata contro i noti benefici di un contraccettivo altamente efficace."

"L'aumento moderato del rischio osservato nel nostro studio non è sufficiente a giustificare un ritiro completo di Depo-Provera per le donne nella popolazione generale", ha affermato Ralph in In The Lancet comunicato stampa. "Il divieto di Depo-Provera lascerebbe molte donne senza accesso immediato a alternative contraccettive efficaci. Questo potrebbe portare a gravidanze indesiderate, e poiché il parto continua a rappresentare una minaccia per la vita in molti paesi in via di sviluppo, potrebbe aumentare il livello generale di morti tra le donne ".

In un Commento di accompagnamento Christopher Colvin dell'Università di Cape Town e Abigail Harrison della Brown University School of Public Health hanno discusso le controversie derivanti da ricerche contrastanti.

"Oggigiorno, l'accesso sempre più ristretto ai dibattiti sull'HIV e il legame tra il medrossiprogesterone acetato si è focalizzato sulla necessità di uno studio ampio e controllato che dovrebbe essere fatto per capire meglio questo legame", hanno scritto. "Come molte polemiche scientifiche, le visioni si sono indurite, personali, finanziarie o legate a programmi politici suggeriti, e c'è persino stato un intrigo sotto forma di fuga di copie di articoli peer-reviewed. Entrambe le parti hanno sollevato importanti argomenti convincenti, ma il loro carattere non di parte potrebbe indebolire la qualità dei dibattiti e limitare la visualizzazione della complessa relazione tra evidenza, politica e pratica ".

"La più importante è che i prossimi passi sono fatti per il bene delle donne di tutto il mondo al fine di esaminare modi per espandere le opzioni contraccettive delle donne e aumentare l'assorbimento di altri contraccettivi metodi sicuri ed efficaci e per intensificare ricerca su nuovi metodi contraccettivi, specialmente quelli che proteggono contro l'HIV e la gravidanza ", ha detto l'autore senior Padian al Centro di notizie Berkeley della UC.

Tradotto da Claudio Souza l'originale Meta-analisi mostra iniettabili ormonale Contraccezione Collegato a rischio infezione da HIV in 11 / 05 / 2016

Recensione di Mara Macedo

claudio souzaNota del redattore: Ho una teoria che sarebbe stato difficile provare vero o falso:

Penso che le ragazze che fanno uso di controllo delle nascite che si sentono "al sicuro" rispetto alla gravidanza e si dimenticano

Riferimenti

LJ Ralph, così McCoy, K Shiu, et al. Uso del contraccettivo ormonale e rischio di acquisizione dell'HIV da parte delle donne: una meta-analisi degli studi osservazionali. The Lancet of infectious diseases 3099 (14): 71052-71057. Gennaio 8 di 2015.

CJ Colvin e B Harrison. Ampliare il dibattito sull'HIV e la contraccezione ormonale (Commento). The Lancet of infectious diseases 3099 (14): 71076. Gennaio 8 di 2015.

Altre fonti

Lo studio supporta il collegamento tra contraccettivi ormonali iniettabili e rischio di HIV. The Lancet. Informazione ai media. Gennaio 8 di 2014.

S Yang. Link di studi sul controllo delle nascite per un moderato aumento del rischio di infezione da HIV. UC Berkeley News Center. Gennaio 8 di 2014.

Commenta e socializza. La vita è migliore con gli amici!

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Questo sito utilizza i cookie e si può rifiutare questo uso. Ma potresti ben sapere cosa viene registrato in consonanza con il nostro politica sulla privacy