Tempo e pazienza ... Questo è tutto quello che ho bisogno di avere una persona che vive con l'HIV o l'AIDS

Mi ricordo che ho avuto l'HIV.

So chi era, la ricordo, conosco il suo nome, so che lo sapeva e so che lo ha fatto apposta e, per amor di verità, l'ho amata così tanto allora, e sono stato così disinformato su quello che era e su cosa sta vivendo con l'HIV o l'AIDS che se mi guardava e diceva,

- "Claudio, io sono sieropositiva e voglio scoparti senza preservativo."

Sono certamente d'accordo con lei e, in una sorta tragicomica di Romeo e Giulietta che ho contratto l'HIV "per amore".

Se stai leggendo questo pensiero ora come ho pensato in passato, non fatelo.

Vivere con l'HIV è una cosa possibile, ma la quantità di problemi che dovrà confrontarsi non vale la pena di contrarre it "per amore".

Il fatto è che ogni giorno si corre il rischio di morire di qualcosa, ma non andare se esposto a questa forma di morte, anche se non sta morendo. Al contrario, è vivere altrimenti.

Per me, l'HIV era un porto importante per una riforma intimo e ho recensito tutti i miei concetti, in particolare quelli che ho avuto su di me, e oggi io sono una persona migliore di quanto non fosse prima di contrarre l'HIV. E se hai appena scoperto che è HIV positivo, pensare anche, in modo da ottenere una "migliore di sé" e concentrare tutte le sue fibre che, nel miglioramento e, soprattutto, a praticare l'amore di sé. Sì! Amare se stessi, perché se non si può amare te stesso, non so di amare nessun altro.

Ashoka-401x300Il grande amore della mia vita è dalla mia parte, nella stanza accanto che usiamo per questo come un ufficio, a riposo. Lei sa a mala pena, ma la mia vita sarebbe completamente, o quasi del tutto privo di senso senza di essa. E questo è stato il risultato di una grande ricerca in cui ho perso molte cose, tra cui il mio "compagno di Stato di Ashoka imprenditori sociali."

La pazienza è quello che dobbiamo avere. È ora.

Il tempo e la pazienza sono tutto ciò di cui abbiamo bisogno per convertire un vaso di aceto, consegnandolo goccia a goccia, in un vaso di acqua pura.

Pensateci e non morire d'amore, non uccidere se stessi per avere l'AIDS.

E tenere d'occhio, perché chi si trova faccia non vedono l'AIDS e AIDS possono nascondersi in molti luoghi, tra cui in passato si crede che l'amore ...

Claudio de Souza Santos

Hai ricevuto il tuo reagente diagnostico e hai paura? Pensi che la tua vita sia finita? Stai avendo pensieri "del tipo senza nozione "?

Hai bisogno di avere le tue speranze!

Comprendi che la mia capacità di recupero è stata costruita un giorno alla volta, una malattia dopo l'altra, una SUSAN DOPO L'ALTRO!

La resilienza non è qualcosa con cui sei nato! ROW IT! Uno dopo l'altro. Ad ogni caduta segue inevitabilmente un nuovo rimbalzo!

In sintesi:

Alzati

Scuoti la polvere!

E girati!

Il tuo medico, il tuo medico può fare molto per te!

La tua famiglia, se ne hai, perché non ce n'è uno rimasto per me, possono o non possono fare qualcosa per te.

Dio potrebbe fare tutto per te!

Ma sta a te decidere di andare avanti o sedere sul marciapiede!

Pensi che parli troppo? Si prega di leggere la mia storia medica obsoleta! 🙂 Potrebbe volerci un po 'di tempo!

E per quanto riguarda la salute, è un diritto di tutti e un dovere dello Stato

Annunci

Pubblicazioni correlate

Commenta e socializza. La vita è migliore con gli amici!

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Soropositivo.Org, Wordpress.com e Automattic fanno tutto ciò che è alla nostra portata per quanto riguarda la tua privacy. Puoi saperne di più su questa politica in questo link Accetto l'informativa sulla privacy di Soropositivo.Org Leggi tutto in Informativa sulla privacy

%d blogger come questo: