19.5 C
São Paulo
21 gennaio 2020

"Molecule-Abridora" di HIV espone le parti più vulnerabili del virus; che significa un "possibile sviluppo di un vaccino. "

Immagine predefinita
In evidenza Primo semestre 2015 Sistema immunitario | CD4 e CD8
Can Opener semplicemente illustrativo
Un vecchio esempio di apertura. In questo caso, lattine

Durante il test di una molecola di recente sviluppo, JP-III-48, su campioni di sangue di pazienti HIV-positivi, i ricercatori dell'Università di Montreal, in Canada, hanno osservato qualcosa di innovativo. La molecola aveva la capacità di aprire l'HIV "come un fiore". Sebbene questa scoperta sia ancora agli inizi, il team spera di poter definire una base per nuove misure preventive e forse anche un modo per eliminare il virus dalle persone. già infetto da HIV.

Parte del motivo per cui gli scienziati trovano difficoltà nella creazione di un vaccino per l'HIV è che il virus ha un modo unico di sfuggire al sistema immunitario. Sebbene l'ospite crei anticorpi contro l'HIV, non c'è modo di raggiungere fisicamente il virus, è difficile per il corpo umano innescare una risposta immunitaria efficace contro di esso. Uno studio pubblicato di recente da Accademia Nazionale delle Scienze, suggerisce un modo per aggirare le difese contro l'HIV.

Il virus è simile a un pacchetto ermeticamente sigillato. Trovare un modo per "aprire" l'HIV consentirebbe agli anticorpi di raggiungere le regioni più vulnerabili del virus e quindi eliminare l'infezione.

I ricercatori di Harvard e dell'Università della Pennsylvania hanno sviluppato JP-III-48, ma a Montreal, in Canada, i ricercatori sono stati i primi a testare con successo i pazienti HIV-positivi. I imita molecola CD4, una proteina localizzata sulla superficie dei linfociti T CD4 La proteina, che dà il nome a specifiche cellule del sistema immunitario che l'HIV infetta agisce come un gateway per le cellule T e consente l'HIV da e infetta le cellule. Montreal è stato il primo studio in cui ricercatori hanno aggiunto a JP-III-48 molecola nei pazienti con infezione da HIV-1 (la forma più comune del virus) e testimoniato a "apertura di strutture virali come i fiori".

"L'aggiunta della piccola molecola virale coinvolge le forze necessarie per aprire il virus come un fiore", ha detto l'autore dello studio Jonathan Richard, spiegando in un Comunicato stampa. La molecola forza il virus ad esporre le parti che sono riconosciute dagli anticorpi dell'ospite. Gli anticorpi quindi creano una sorta di ponte con alcune cellule del sistema immunitario e formano un attacco. "Gli anticorpi che sono naturalmente presenti dopo l'infezione possono bersagliare le cellule infettate dal virus in modo che vengano uccisi dal sistema immunitario", ha aggiunto Richard.

Virus HIV
Rappresentazione grafica dell'HIV "aperto".

Finora, gli effetti di JP-III-48 molecola di HIV sono stati osservati solo nel siero dei pazienti HIV-positivi, ma i ricercatori sperano che presto il test di questa "molecola-opener" nei primati con una versione scimmia del virus.

I ricercatori ipotizzano che questa scoperta potrebbe avere un enorme potenziale di ricerca per lo sviluppo di un vaccino contro l'HIV / AIDS.AIDS. Un altro fattore che rende così difficile la lotta contro l'HIV è che, anche se il virus viene completamente eliminato dal flusso sanguigno, ci sono ancora tracce latenti di HIV nei bacini idrici, in attesa di tornare non appena il trattamento si interrompe.

Il team ritiene che "l'apri molecola" possa svolgere un ruolo importante nel superare questa difesa virale. Se gli scienziati possono sviluppare una forma di "patrol-shock" contro il virus, al fine di costringerli a lasciare i loro carri armati possono essere uccisi usando la "molecola-opener", come la strategia spiegato in precedenza in questo articolo utilizzando gli anticorpi che l'organismo è in grado di generare.

Claudio el guapissimoTradotto da Cláudio Souza, dal sito originale di English Medical Daily, al link: http://www.medicaldaily.com/hiv-can-opener-molecule-exposes-viruss-most-vulnerable-parts-what-it-means-vaccine-331996#.VUqNhvtgMsk.google_plusone_share

Questa roba ti riempie il cuore di speranza? Leggi questo e collega i punti 🙂 🙂 pontos Gli scienziati dicono che sono sul punto di trovare una cura per l'infezione da HIV e il vaccino contro l'AIDS

Fonte dell'articolo originale:

Fonte: Richard J, Veillette M, Brassard N, et al. I mimetici CD4 sensibilizzano le cellule infettate da HIV-1 all'ADCC. PNAS. 2015.

Fare clic qui di donare £ 10,00

Articoli correlati che potresti voler leggere

Hi! La tua opinione è sempre importante. hai qualcosa da dire? È qui! Domande? Possiamo iniziare qui!

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Automattic, Wordpress e Soropositivo.Org e io facciamo tutto quanto in nostro potere per quanto riguarda la tua privacy. E stiamo sempre migliorando, migliorando, testando e implementando nuove tecnologie di protezione dei dati. I tuoi dati sono protetti e io, Claudio Souza, lavoro su questo blog 18 ore o giorno per, tra le altre cose, garantire la sicurezza delle tue informazioni, poiché conosco le implicazioni e le complicazioni delle pubblicazioni passate e scambiate. Accetto l'informativa sulla privacy di Soropositivo.Org Conosci la nostra politica sulla privacy