Che dire noi donne ... Siamo pronti? In quali termini

Immagine predefinita
Diritti Umani disciminação e AIDS Donne e AIDS PEP - Profilassi post esposizione - È un'emergenza medica! prep PREP Sex Workers Transessuali e Transessuali Violenza contro le donne
, SeropositivoOrg
E le donne, sono pronte? Non si parla molto delle donne da molto tempo quando l'argomento è l'AIDS e le considero tremendamente vulnerabili !!!

Questa settimana i risultati dello studio PROUD sono stati presentati alla Conferenza sui retrovirus e le infezioni opportunistiche a Seattle (CROI). Questo è un importante studio con sede nel Regno Unito che esamina come gli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini che sono HIV negativi possano assumere Truvada, un medicinale usato per curare l'HIV, per evitare di contrarre il virus attraverso il sesso, questo è anche noto come Preesposizione alla profilassi (PrEP)(Nota dell'autore: in portoghese sarebbe qualcosa come la profilassi pre-esposizione che è diversa dalla PEP, il che significa profilassi post-esposizione di cui puoi saperne di più qui, in questo collegamento). Lo studio PROUD ha dimostrato che il farmaco di marca Truvada potrebbe offrire l'86% di protezione contro l'infezione da HIV.

Truvada, è stato assunto da persone sieropositive per più di 10 anni nel trattamento dell'HIV ed è relativamente sicuro. Tuttavia, non bisogna dimenticare che ha effetti potenzialmente dannosi, specialmente sui reni e sulle ossa. Le persone che lo prendono devono essere attentamente monitorate.

Truvada è già stato riconosciuto come capace di lavorare sulla prevenzione dell'HIV da un po ', ed è stato approvato per la prevenzione dell'HIV negli Stati Uniti più di 2 anni fa, ma non è ancora stato approvato in Europa. Lo studio PROUD è importante per noi nel Regno Unito, perché oltre a dimostrare l'efficacia di Truvada come PrEP, offre anche un modello eccellente per fornire prevenzione agli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini all'interno del SSN. Le persone nello studio non solo hanno ricevuto la pillola, ma hanno anche avuto supporto psicologico e opportunità di discutere e riflettere sulla loro vita sessuale. Un risultato interessante dello studio è stato che i partecipanti non hanno aumentato i loro giorni di comportamento rischioso, perché stavano assumendo farmaci preventivi con Truvada. Questo probabilmente è accaduto a causa di tutto il supporto psicologico che hanno ricevuto.

Molto si può dire e, come già detto, sulla PrEP; che ha generato un'ondata di attivismo e richiede (e anche polemiche) una rapida disponibilità presso il National Health Service (britannico).

L'accesso alla PrEP per gli uomini gay ad alto rischio di contrarre l'HIV è diventata la priorità numero uno dell'attivismo correlato all'HIV / AIDS.

Ho sostenuto i miei altri attivisti nella comunità LGBT dimostrando Ministero della Salute, per un rapido accesso a PrEP. L'ho fatto con lo spirito di solidarietà, come me

, SeropositivoOrg
Felice della donna, al giorno d'oggi, che raggiunge la vecchiaia e può camminare con una risorsa migliore di quella di questa venerabile signora. In questi giorni è davvero difficile invecchiare

Voglio sostenere la domanda di molti uomini gay si sentono è meglio per voi.

Credo che sia stato dimostrato che la PrEP, se fornita correttamente, potrebbe salvare molte vite. So che il sondaggio PrEP era rivolto alla comunità, e anche questo è importante.

Tuttavia, la PrEP potrebbe essere fornita solo agli uomini che fanno sesso con uomini nel Regno Unito? E gli altri? Che dire di altre popolazioni vulnerabili, come donne di colore e migranti? E le donne transessuali? Tutti i dati che abbiamo qui nel Regno Unito riguardano uomini che fanno sesso con uomini e questo mi preoccupa.

Ho così tante domande in testa. Innanzitutto, sono estremamente nervoso per impedire all'HIV di diventare totalmente incentrato sull'ARV. E tutte le altre domande? Che ne dici di scelta? Possiamo davvero trattarci fuori da questa epidemia?

Per ora, vorrei solo condividere alcune domande che ho sull'accesso delle donne alla PrEP che continuano a spuntare nella mia testa. Quali sono i tuoi?

  • Le donne nel Regno Unito vogliono la PrEP? In quali circostanze? E come vorrebbero usarlo?
  • In che modo la PrEP può essere inclusa nei servizi di salute sessuale e riproduttiva olistici per le donne insieme a preservativi femminili, contraccezione, ecc.?
  • La PrEP può essere fornita come un'opportunità per migliorare l'agenzia delle donne e aumentare le nostre capacità (e possibilità) nella negoziazione sessuale, in modo che possiamo fare sesso sicuro e piacevole e sperimentare tutto con intimità (spero!)
  • Come verrebbe fornita la PrEP alle donne nelle nostre strutture sanitarie? Sarebbe fornito nelle cliniche di pianificazione familiare? Perché i medici di base? Chi pagherà per questo?
  • Come saranno formati gli operatori sanitari nel fornire PrEP alle donne? Come saranno formati per affrontare lo stigma dell'HIV e della violenza di genere?
  • Se le donne fossero vulnerabili all'HIV a causa di violenza e abusi, la PrEP sarebbe la risposta? Forse può essere, a breve termine, poiché le donne sono supportate per porre fine all'abuso.
  • In che modo la disposizione PrEP può essere pienamente integrata con servizi che supportano le donne a uscire da relazioni abusive?
  • Come garantiremo che l'offerta PrEP per le donne fornisca percorsi ad altri servizi essenziali per le donne: compresi i servizi di salute mentale, i servizi di droghe e alcol, l'accesso a rifugi e alloggi sicuri (per coloro che lasciano relazioni abusive ecc.) .)?

Tradotto da Cláudio Souza dall'originale Sono le donne preparate? Recensione di MTM nella notte del 19 marzo 2015

Suggerimenti di lettura

Una persona ha già detto qualcosa !!! E tu, sarai lasciato fuori!?

Hai qualcosa da dire? Dillo!!! Questo blog è meglio con te !!!

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Automattic, Wordpress e Soropositivo.Org e io facciamo tutto ciò che è in nostro potere per quanto riguarda la tua privacy. E stiamo sempre migliorando, migliorando, testando e implementando nuove tecnologie di protezione dei dati. I tuoi dati sono protetti e io, Cláudio Souza, lavoro su questo blog 18 ore al giorno per garantire, tra le altre cose, la sicurezza delle tue informazioni, poiché conosco le implicazioni e le complicazioni delle pubblicazioni passate e scambiate qui Accetto l'informativa sulla privacy di Soropositivo.Org Conosci la nostra politica sulla privacy

WhatsApp WhatsApp Us