Caricamento del contenuto in corso ... Il caricamento dipende dalla velocità della tua connessione!

Giustizia per le persone sieropositive, che cos'è?

Per molte persone sieropositive, la legge sulla trasmissione dell'HIV è "debole e non uniforme".

In: AIDS, AIDS nei tribunali, HIV, lei, Sesso, Sesso orale e fatti, Sesso orale Qual è il rischio?, Sessualità, Papilloma virus umano

Molte persone sieropositive che vivono in Inghilterra hanno una comprensione limitata di questa legge che le mette a rischio di essere processate per la trasmissione dell'HIV o di sopravvalutare i loro obblighi legali, secondo un piccolo sondaggio qualitativo pubblicato on line sulla pagina principale di Journal of Family Planning and Reproductive Health Care (Journal of Family Planning and Reproductive Health Care, traduzione gratuita).

Diverse persone in Inghilterra e in Galles sono state condannato per trasmissione involontaria dell'HIV durante un rapporto consensuale (chiamato "trasmissione irresponsabile"). Per semplicità, questo si verifica quando un individuo sa di avere l'HIV, fa sesso con qualcuno che non è consapevole del proprio stato di infezione, e tuttavia non prende provvedimenti per ridurre il rischio di trasmissione dell'HIV, e quindi il virus viene superato avanti.

Mano con KondomIn Inghilterra e nel Galles (ma non in Scozia, dove la legge è più completa), una convinzione è possibile solo dopo la trasmissione del virus HIV. La prevenzione della trasmissione dell'HIV è quindi un modo efficace per prevenire un procedimento penale. Inoltre, un individuo che ha lottato per evitare la trasmissione, sia per uso del preservativo o (seguendo un consiglio medico specifico) per mantenere una carica virale non rilevabile, può essere meno probabile che venga processato da un tribunale per avere comportamento "irresponsabile", anche se la trasmissione avviene.

Allo stesso modo, la divulgazione o la segnalazione precedente dello stato di HIV potrebbero avere benefici legali in caso di trasmissione del virus. Se si può dimostrare che un partner sessuale ha avuto rapporti sessuali con qualcuno che sapeva essere sieropositivo, la corte sarà disposta a vedere che c'è stato un accordo sul rischio di contrarre l'HIV.

Si consiglia ai professionisti della salute di parlare con i loro pazienti delle implicazioni legali della trasmissione dell'HIV. L'Associazione britannica HIV (BHIVA) - l'Associazione britannica per l'HIV libero e l'Associazione britannica per la salute sessuale e l'HIV (BASHH) - hanno pubblicato un alcune indicazioni su come procedere in questi casi.

Le persone che vivono con l'HIV comprendono la legge?

In questo studio, le persone 33 che erano in attesa di visite mediche in una grande clinica nella città di Manchester hanno risposto a un questionario stampato. Utilizzando domande aperte, gli intervistati sono stati invitati a descrivere le loro intese su vari argomenti con le loro stesse parole. I temi centrali di queste risposte sono stati analizzati qualitativamente.

Mentre la maggior parte degli intervistati erano omosessuali di etnia bianca e britannica, dieci erano eterosessuali, cinque donne e sette africani.

Agli intervistati è stato chiesto: "Comprendi le questioni legali relative alla trasmissione dell'HIV in Inghilterra e Galles? Considerare in particolare alcune circostanze che è contraria alla legge sulla trasmissione dell'HIV e su come la legge si occupa delle persone che trasmettono l'HIV ".

Pochi intervistati sono stati in grado di descrivere la legge con ragionevole accuratezza.

La maggior parte degli intervistati ha avuto scarsa comprensione in materia. Mentre francamente alcuni hanno affermato di non avere alcuna "nozione" sulla legge, altri sembravano avere fiducia nelle loro conoscenze, ma in realtà avevano una comprensione incompleta. Ciò potrebbe mettere alcuni individui a rischio di essere perseguiti.

D'altra parte, diversi intervistati hanno sovrastimato il peso della legge sulle persone con HIV. Ad esempio, un uomo ha detto: "Capisco che è illegale trasmettere l'HIV", quando in realtà è illegale in determinate circostanze. Allo stesso modo, un altro pensiero affermava: "È illegale avere rapporti sessuali non sicuri quando si sa di essere sieropositivi". Sebbene ciò dipenda da una trasmissione dell'HIV efficace e dal fatto che l'individuo abbia o meno rivelato che l'individuo è sieropositivo. Alcuni intervistati pensavano che il crimine fosse un omicidio o un tentato omicidio, piuttosto che una grave lesione corporale.

I ricercatori hanno osservato che quando gli individui sopravvalutano il modo in cui la legge limita il proprio comportamento o la natura della punizione, ciò può contribuire a sentimenti di stigmatizzazione e marginalizzazione.

C'erano spiegazioni sulla legge che spesso portavano a descrizioni di specifiche pratiche sessuali (specialmente il sesso non legato), la divulgazione dello stato di HIV e la natura della relazione tra partner sessuali.

Alcuni hanno suggerito che è un dovere rivelare di essere sieropositivi ad alcune persone che non sono partner sessuali, mentre altri intervistati hanno ritenuto che la divulgazione possa dipendere dal tipo di relazione. (Nota del redattore: rischiare di soffrire, quando un po 'di rifiuto, e, in uno dei peggiori scenari, la _denuncia_ ...)

"Non è chiaro cosa significhi rivelare e la legge, e se c'è (in particolare) una differenza tra gli incontri casuali e l'attività sessuale con un partner regolare ".

"È essenziale rivelare la tua situazione prima di entrare in una relazione."

Piuttosto che considerare il rischio assoluto di trasmissione, alcuni intervistati sembravano valutare la necessità di divulgazione basata sulla longevità o sull'importanza della relazione, con obblighi verso un partner regolare, che è più forte che nei rapporti con partner occasionali.

Gli intervistati hanno spesso descritto la propria posizione etica, piuttosto che una chiara descrizione della legge.

"Sento immorale sapere di avere l'HIV e di trasmetterlo"

"Non è una buona idea trasmettere il proprio HIV a persone innocenti. Trasmetterlo agli altri è una crudeltà "

Un certo numero di intervistati ha citato i diritti e le responsabilità. Tuttavia, i diritti e le responsabilità descritti erano sempre quelli del rispondente, la persona che vive con l'HIV. C'è stata poca menzione di HIV negativo, partner sessuali che hanno una certa responsabilità nell'evitare l'infezione da HIV.

Cosa dovrebbero fare i medici?

Come notato sopra, BHIVA e BASHH hanno rilasciato una dichiarazione di posizione con indicazioni su come i medici dovrebbero descrivere la legge per i pazienti e su come i medici dovrebbero comprendere i loro doveri etici.

Tuttavia, mentre lo studio è stato condotto in una clinica in cui questo argomento è discusso con tutte le nuove persone diagnosticate e con tutti i nuovi pazienti in clinica, molti degli intervistati non hanno ricordato tale discussione. Questo era fonte di preoccupazione per i ricercatori. "È possibile che i dati siano stati raccolti in un luogo dove c'è un sovraccarico di informazioni e che la comprensione della legge dovrebbe essere trattata più come un processo che come un evento", commentano.

Inoltre, hanno notato che il modo in cui i rispondenti hanno compreso la legge e la trasmissione dell'HIV è stato pesantemente influenzato dalle proprie prospettive socioculturali - come le credenze religiose o le opinioni sul comportamento corretto con un partner sessuale - meno che dai fatti di legge e la prospettiva di un procedimento giudiziario.

"Questo ha importanti posizioni sull'approccio dei medici nel discutere la legge con i pazienti, e forse spiega perché molti partecipanti non sentono di aver discussoIcono balanza BNla legge con i medici, nonostante il fatto che queste discussioni siano registrate secondo la politica clinica ", hanno commentato gli autori. "A causa delle pressioni temporali e del desiderio di non disturbare le persone nella clinica, i fatti relativi all'accusa possono essere presentati alle persone che vivono con l'HIV senza riferimento al loro comportamento sessuale e senza la loro percezione di colpa e responsabilità. Invece di segnalare fatti e aspettarsi che una persona digerisca le informazioni, è necessario prendere queste domande in un più ampio "

I ricercatori suggeriscono quindi che il dibattito in corso sulla legge consente alle persone affette da HIV di comprendere la legge considerando le proprie prospettive socioculturali.

Riferimenti

Phillips M & Schembri G. Narrazioni dell'HIV: misurazione della comprensione dell'HIV e della legge nei pazienti HIV positivi. Journal of Family Planning and Reproductive Health Care, pubblicato online prima della stampa, 2015.

Per maggiori informazioni su HIV e diritto penale

Ci sono le risorse informative del NAM (International AIDS Organization) per le persone che vivono con l'HIV che includono un foglio informativo semplice e illustrato: Trasmissione e legge e la legge e informazioni più dettagliate sull'appello Vivere con l'HIV.

Traduzione: Márcio Catanho - Bachelor of Arts / traduttore e revisore.

Contatti: mrcatanho@hotmail.com. 085- 88797627.

Roger Pebody, pubblicato il 21 gennaio 2015.

Nota dell'editore: gli estratti che ho considerato, a prima vista, come rilevanti, sono quelli che ho evidenziato, in un modo o nell'altro; è importante valutare ciò che il soffitto è una domanda in Inghilterra e qui in Brasile, le cose (sic) devono ancora essere discussi ed è importante rafforzare il terzo canali settore, a rigor di termini, ha gestito la lotta per i diritti delle persone vivono con l'HIV o l'AIDS e meglio riflettere su ciò che è bene e cosa è male per noi in quanto esseri umani e la responsabilità di ciascuno in relazione alla cura di se stesso nel campo del diritto, gli obblighi e le responsabilità e il diritto di tutti alla salute, all'informazione, il consenso e la fiducia ... e inoltre, abbiamo bisogno di conoscere come i casi in cui v'è il rischio di trasmissione verticale, come in alcuni paesi in Africa saranno trattati il le donne hanno evitato di essere trattate per non essere accusate di infettare i loro bambini durante il parto o in luoghi in cui v'è, in quanto v'è in Brasile, mezzo per prevenire e addirittura prevenire la trasmissione avviene in un costante processo di persone con HIV stigmatizzazione

Come promesso segue il testo e il link, che si apre in un'altra scheda del browser: AIDS e legalità trattenuti; di seguito, un po 'di più sui tuoi diritti

Se hai bisogno di parlare e non riesci a trovare me o Beto Volpe, questa è un'opzione molto più equilibrata, Beto, puoi anche inviare il tuo messaggio. Forse posso prendere un po 'di tempo. Controllo i messaggi a mezzogiorno, poco dopo, in effetti, alle 20:00.
Sta diventando sempre più difficile per me, tutta questa faccenda, scrivere.
E finisco per aver bisogno di un intervallo tra un paragrafo e l'altro.

Ma assicurati di una cosa che ho imparato:

Tempo e pazienza risolvono praticamente tutto!
----------------------------



Vita privata Quando invii questo messaggio, è implicito che hai letto e accettato le nostre politiche sulla privacy e sulla gestione dei dati [/ accettazione]

Letture consigliate su questo blog

Hi! La tua opinione è sempre importante. hai qualcosa da dire? È qui! Domande? Possiamo iniziare qui!

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Torna in alto
Hai bisogno di chattare? Cerco di essere qui al momento in cui ho mostrato. Se non rispondo, era perché non potevo. Una cosa di cui puoi essere sicuro. Finisco sempre per rispondere
%d Bloggers come questo: