Ultimo

AIDS migrato a più poveri e vulnerabili

Nota l'editor di Soropositivo.Org. In questo video, è evidente quanto poco si sapeva di AIDS. Non concepito che potrebbe essere causato da un virus. Anni di piombo. Qui in Brasile i pazienti sono stati isolati e il cibo è stato posto sul pavimento, la porta di isolamento.

Attivisti, esperti e parenti di persone con AIDS pagano oggi (1º), Giornata Mondiale per la lotta all'AIDS, più campagne di sensibilizzazione sulla malattia. In 1º Carioca Meeting per la lotta contro l'AIDS, realizzato presso il Centro Culturale di Cord Bola Preta, hanno valutato che la malattia ha migrato alle popolazioni più povere e vulnerabili. I partecipanti alla riunione hanno concluso che l'AIDS sarà superata solo con il confronto della violenza di genere, l'omofobia e la povertà. Donne e giovane sono tra le principali vittime del paese, secondo il Ministero della Salute.

AIDS e povertà"La popolazione underprivileged è quella che soffre. AIDS si trovava tra i settori meno privilegiati, tra i più poveri, i più giovani, Ragazzi gay e anziani. Il più ricco, quando infettato, hanno assicurazione sanitaria, lasciare il paese per il trattamento ", ha detto il brasiliano interdisciplina Associazione Progetto coordinatore AIDS (Abia), Vagner de Almeida. A suo parere, un modo per affrontare il problema è quello di mettere l'AIDS nell'agenda pubblica, come è stato fatto lì 20 anni, chiarire e avverte circa le malattie e metodi di prevenzione.
Essa é a mesma avaliação da represente da Comunidade Internacional de Mulheres Vivendo com HIV/Aids (ICW, sigla em inglês), Juçara Portugal Santiago. Ela acredita que o estigma e o preconceito são os maiores desafios para conter a transmissão. Além de enfrentar a pobreza e cobrar ações de combate à violência de gênero, ela defende mais conhecimento. “Vejo pessoas reagindo hoje do mesmo modo que vi quando entrei nesse mundo, em 1992. À época, o Brasil não tinha nem remédios. Não se falava sobre camisinha e havia muito preconceito”, lembrou. Hoje, ela sugere que mulheres, por exemplo, testem a camisinha feminina e percam a aversão. “As mulheres têm dificuldade de usar [o preservativo feminino] e atribuem essa responsabilidade ao homem. Mas, depois que usa, ela se sente segura. Passa a não depender mais da negociação [do preservativo] com o parceiro ou parceira”, comentou. Vagner de Almeida, que participou da Conferência Internacional de Aids, na Austrália, em outubro, defendeu ainda mais opções de tratamento e prevenção que não dependem apenas do uso do preservativo. “Quantas mulheres não conseguem negociar o uso da camisinha com o parceiro? Quantos jovens usam uma, duas vezes, depois apaixonam-se e deixam de lado? E a camisinha, eventualmente, pode estourar. Pode ter um problema ou não ser bem utilizada. É preciso ter preservativos [para ambos os gêneros] e os retrovirais.XCHARX Durante o evento, o ativista Cazu Barros, que convive com a aids e tem se dedicado a divulgar informações sobre a doença, denunciou problemas no tratamento. Não basta a rede de saúde apenas fornecer os retrovirais: é preciso garantir atendimento de saúde completo, afirmou. “Na consulta [médica] você vai para pegar a medicação mensal. Não tem acesso a outros especialistas como dermatologista, neurologista, dentista, psicólogo, e isso não ajuda”. Barros também denunciou no encontro que o medicamento Kaletra, indicado para pacientes com aids, está em falta há dois meses em postos de saúde do Leblon e da Lagoa, na zona sul da cidade. A Secretara Municipal de Saúde não esclareceu a razão do problema nas unidades. Tania Rego / Agenzia Brasili Sabela Vieira- giornalista Agenzia Brasile Edition: Fabio Massalli Reissue in Sito Web sieropositivi: Claudio Souza

Per saperne di più

Annunci

.Com - Top Blog Salute 2013 Juri Acadêmico

Ti piace il nostro lavoro? Ti ha aiutato in qualche modo? Se questo è vero, sono già felice. Ma ha un costo ed è difficile da mantenere. Una volta. Solo una volta nella vita chiedo di sostenere. E non permettere a nessuno altro di farlo. Se hai saputo quanto è raro un contributo è !!!!!

Supporto per Blog Soropositivo.org

Non è facile aggirare questo livello. Il tuo aiuto conta molto. "

10.00 BRL

Questa è la mia storia medica ormai superata! Sì! Sì! Ci sono state complicazioni !!!

Informazioni su Claudio Souza do Soropositivo.Org (articoli 508)
Sì, questa è la mia foto! Mia nipote mi ha chiesto di mettere questa foto sul mio profilo! .... Ho avuto qui una descrizione di me che una persona ha descritto come "irriverente". Questo è davvero un modo eufemico per classificare ciò che era qui. Tutto quello che so è che una "ONG", che occupa un edificio di storia 10 ha collaborato con me, e ho i log del tempo partenariato, che era un altro vampirismo perché per ogni popolo 150 che escono del mio sito, cliccandoci sopra, c'era, in media, uno che arrivava. QUANDO SONO STATO ENTRATO E INSERITO

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

WhatsApp WhatsApp Us

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

%d Bloggers come questo: