Ultimo

Infezione da HIV è associata con una prevalenza di malattie legate all'invecchiamento superiore

È stato osservato anche maggiore prevalenza di fattori di rischio tradizionali per tali disturbi in questo gruppo di popolazione.

Invecchiamento, tutti, se non morire prima dell'età. Nel caso di persone con HIV per un particolare fattore di invecchiamento di almeno cinque anni o più

Secondo uno studio olandese, pubblicato nell'edizione online della rivista Clinical Infectious DiseasesSembra che ci sia una relazione tra infezione da HIV e aumento del rischio di molte malattie associate con l'invecchiamento.

Il team di ricerca ha confrontato il rischio di cardiovascolare, renale e ossea nelle persone anziane con infezione da HIV e di un gruppo di controllo costituito da individui HIV-negativi con caratteristiche simili. La prevalenza di queste malattie associate con l'invecchiamento è maggiore nelle persone con HIV, soprattutto nel caso di malattie cardiovascolari e renali. Come previsto, l'associazione è stata trovata tra la probabilità di sviluppare queste malattie e la presenza di altri fattori di rischio più comunemente riportati, ma è anche legato alla presenza di infezione da HIV, con il periodo di immunosoppressione continua e la presenza di infiammazione sistemica .

La prevalenza di comorbidità associate con l'invecchiamento era significativamente più alta tra quelli con HIV rispetto al gruppo di controllo. Questo fenomeno, che è presente anche in caso di carica virale non rilevabile è coerente con i risultati di ricerche precedenti. Così qualche mese fa, una maggiore prevalenza di sindromi geriatriche è stato associato con punteggi più bassi CD4 (vedi Notizie La del Giorno, 25 / 03 / 2014).

Miglioramenti nel trattamento e cura hanno fatto infezione da HIV non impedisce che, in molti casi, raggiungono un'età avanzata. Tuttavia, in questi casi risulta che si verifica un esordio precoce di malattie legate all'età. Il motivo esatto per cui questo accade è sconosciuta, ma può essere contato i fattori di rischio, tra cui classici (fumo, obesità, ecc), gli effetti collaterali della terapia antiretrovirale, effetti infiammatori di infezione e di danno da HIV immunosoppressione.

In 2010, un gruppo di ricerca con sede in Amsterdam (Paesi Bassi) ha istituito un gruppo di lavoro per studiare la relazione tra HIV e malattie associate con l'invecchiamento. Informazioni su questo gruppo ora sembra che lo studio ha confrontato, per un periodo di due anni, la prevalenza delle malattie associate con l'invecchiamento, tra un gruppo di persone con infezione da HIV e un gruppo di controllo composto da sieronegativi sviluppato inserendo i risultati sviluppati entrambi i gruppi per sesso ed età. Sono stati esaminati anche fattori di rischio associati con un aumentato rischio di comorbidità legate all'età.

osteoporosi

La popolazione dello studio comprendeva 540 persone con HIV in un gruppo e 524 persone sieronegative nel gruppo di controllo. I gruppi sono stati aggiustati per età, con la stessa età media (anni 52). Maggior parte dei partecipanti erano uomini che avevano subito la pratica del sesso con gli uomini.

Circa un terzo dei partecipanti era stata diagnosticata con HIV AIDS, ma in quasi tutti gli studi erano in terapia antiretrovirale e la carica virale era inosservabile.

La prevalenza di fattori di rischio cardiovascolare per i fumatori - alta pressione sanguigna, rapporto vita-fianchi, l'inattività fisica - era significativamente più alta nel gruppo HIV-positivi rispetto al gruppo di controllo.

La prevalenza di comorbidità legate all'età, era anche significativamente maggiore tra le persone con HIV rispetto al gruppo di controlloCon una prevalenza media di 1,3 per partecipante rispetto 1,0 (p <0,001). Analogamente, il primo gruppo la probabilità di varie malattie associate con l'invecchiamento era significativamente più elevato (p = 0,009). La prevalenza più alta si è verificato in tutte le fasce di età (50-55, 60-65, nel corso 65 anni). Inoltre, il tempo di occorrenza di ciascuna delle malattie associate con l'invecchiamento nelle persone con HIV precede di circa cinque anni l'incidenza osservata tra sieronegativi.

Considerando ogni comorbidità separatamente, la prevalenza nelle persone con HIV è risultata significativamente più elevata in tutti i casi, soprattutto nel caso di ipertensione (vs 45 31%, P <0,001), infarto del miocardio (vs 4 2%, p <0,018 ), malattia arteriosa periferica (3 contro 1%, p <0,008) e disfunzione renale (4 vs 2%, P <0,044).

È stato anche trovato Relazione tra fattori di rischio tradizionali (età, fumo, storia familiare e rapporto vita-fianchi), con una maggiore comorbidità.

L'infezione da HIV come fattore di rischio ha agito in modo indipendente, aumentando il rischio associato con l'invecchiamento in oltre 50% (Likelihood ratio [CP] malattia: 1,58, intervallo di confidenza 95% [95% CI]: 1,23-2,03, P <0,001).

Con fattori di rischio esplicitamente indicato osservati nel gruppo HIV positivo si può notare, in primo luogo, che un lungo periodo di infezione da HIV (p <0,001), un periodo più lungo antiretrovirale di compliance al trattamento (p < 0,001) e un lungo periodo con un punteggio inferiore a cellule CD4 200 / mm 3 (p <0,001) aumentano il rischio di malattie legate all'età. Tuttavia, dopo aver eliminato i potenziali fattori confondenti, abbiamo trovato solo il tempo statisticamente significativo di immunosoppressione.

È stato anche trovato Relazione tra il rischio di comorbidità e marcatori di infiammazione. Infezione da HIV è associata a infiammazione, attivazione del sistema immunitario e disturbi della coagulazione comunemente ritenuti causare molto maggiore comorbidità nelle persone con HIV di quelli non infettati con il virus.

Il tempo di trattamento in piena dose di ritonavir (Norvir) è stato trovato al limite della significatività statistica.

Gli autori hanno concluso che i risultati dello studio supportano l'ipotesi che l'infezione da HIV è associata con l'invecchiamento prematuro. Rimane una domanda se ciò sia dovuto al virus HIV agire come un ulteriore fattore di rischio a fronte tradizionale, aumentando la morbilità, o HIV agisce direttamente sulla biologia dell'invecchiamento.

Fonte: Aidsmap / Prepared (GTT-VIH).

Riferimento: Schouten J et al. Confronto trasversale della prevalenza di comorbidità associate all'età e dei loro fattori di rischio tra individui infetti da HIV e non infetti: lo studio di coorte di AGEh IV. Clin Infect Dis, edizione online, 2014.

Fonte: http://gtt-vih.org/

Originale in spagnolo: http://gtt-vih.org/actualizate/la_noticia_del_dia/29-09-14

Traduzione: Eliane Mendes de Lima

Contatto: lilith1stw@gmail.com / elianemlima@correioweb.com

Jesús Damietta - 29 / 09 / 2014Copyscape non aver rilevato alcuna corrispondenze per il post corrente. (Parole 1041 controllato)

Annunci

.Com - Top Blog Salute 2013 Juri Acadêmico

Ti piace il nostro lavoro? Ti ha aiutato in qualche modo? Se questo è vero, sono già felice. Ma ha un costo ed è difficile da mantenere. Una volta. Solo una volta nella vita chiedo di sostenere. E non permettere a nessuno altro di farlo. Se hai saputo quanto è raro un contributo è !!!!!

Supporto per Blog Soropositivo.org

Non è facile aggirare questo livello. Il tuo aiuto conta molto. "

10.00 BRL

Questa è la mia storia medica ormai superata! Sì! Sì! Ci sono state complicazioni !!!

Informazioni su Claudio Souza do Soropositivo.Org (articoli 508)
Sì, questa è la mia foto! Mia nipote mi ha chiesto di mettere questa foto sul mio profilo! .... Ho avuto qui una descrizione di me che una persona ha descritto come "irriverente". Questo è davvero un modo eufemico per classificare ciò che era qui. Tutto quello che so è che una "ONG", che occupa un edificio di storia 10 ha collaborato con me, e ho i log del tempo partenariato, che era un altro vampirismo perché per ogni popolo 150 che escono del mio sito, cliccandoci sopra, c'era, in media, uno che arrivava. QUANDO SONO STATO ENTRATO E INSERITO

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

WhatsApp WhatsApp Us

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

%d Bloggers come questo: