Discriminazione di positivi nel mercato del lavoro

Immagine predefinita
AIDS nei tribunali

AIDS è una malattia che colpisce il sistema immunitario del infetta. Tuttavia, dovrebbe essere lontano da influenzare il comportamento o fornire i motivi di discriminazione, in particolare nel mercato del lavoro.

La malattia può essere trasmessa attraverso il sesso senza un'adeguata protezione del preservativo attraverso trasfusioni di sangue e attraverso il contatto con sangue infetto del sangue della vittima. Così, vivere con una persona che ha la malattia può non causare alcun problema, ma al contrario, aiutare questa persona a rientrare nella vita sociale senza essere discriminati disonesto.

Alla fine di 2013 una campagna il cui slogan era in Germania è stato creato "Vivere positivamente insieme", Che è parte delle azioni create per la Giornata Mondiale per la lotta contro l'AIDS. Così, questa campagna è stato importante per dimostrare la necessità di essere di supporto dei vettori, perché non si può danneggiare in alcun modo.

Questa discriminazione verso le persone con HIV è presente principalmente in ambiente di lavoro, che è molto negativo, dopo tutto, questo è un luogo in cui una persona vive più nella vostra vita quotidiana, e la vita è povera, è chiaro che questo si tradurrà in molti problemi.

Holger è un esempio di un individuo che ha subito discriminazioni nella società dove ho lavorato quando ha detto circa la malattia. Tuttavia, il suo capo ha reagito con calma. Nel corso degli anni, la sua carriera non è stata compromessa, è accaduto l'opposto da quando è diventato capo dell'agenzia agito dopo la scoperta e fa ancora bene per la società, la raccolta di fondi per opere di beneficenza di oggi.

Tuttavia, la scossa principale dei suoi colleghi non era solo la paura della contaminazione, ma la paura che Holger lasciato da un giorno all'altro. In realtà, ha solo bisogno di prendere medicine quotidianamente per garantire che non si ammala per una delle malattie che potrebbero essere in pericolo di vita per lui come una emorragia, la tubercolosi o l'influenza. Così, egli afferma che si sente ancora forte, e che le cure primarie di oggi, oltre alla propria salute, è con la consapevolezza della gente verso l'AIDS.

Da qualche tempo, le aspettative per mantenere una vita normale dopo aver ricevuto la diagnosi della malattia erano bassi. Questo è il fatto che ci sono circa 20 anni, il modo di contenere efficacemente la malattia erano molto pochi. In pochi mesi o al massimo pochi anni uno era morto e considerazioni erano molto più grande.

Questo è stato il caso di un paziente di nome Angelika, che ha scoperto di avere la malattia, anche prima della creazione della terapia antiretrovirale, che ha salvato molte vite oggi. Per fortuna al giorno d'oggi, i nuovi farmaci sono responsabili di dare molto alte aspettative di vita per l'HIV-positivi. Nel corso degli anni, la vita della infetto da AIDS diventa sempre più sano, e il futuro può essere confrontato con la vita di un individuo normale, non c'è motivo per essere discriminati nel mercato del lavoro.

Occupazione

8b2ca0f1-9345-49c3-9aaa-f509b0750e44

Terapie, l'aspettativa di lotta, di vita e di miglioramento sono sempre più in alto, che sono punti molto positivi. Tuttavia, la vecchia immagine e il pregiudizio sono ancora impregnati nella mente di molti.

In Germania, paese del primo mondo, 2 / 3 la popolazione sieropositiva funziona ancora, anche dopo aver scoperto la contaminazione. Tuttavia, what do più lasciare il lavoro non sono più limitazioni fisiche, come lo era in passato. Ora, essi devono combattere i pregiudizi e conto di esclusione.

L'aspettativa di vita di queste persone è ora di serieTuttavia, la vita normale non poteva essere salvato da molti. Ciò è dovuto alla mancanza di consapevolezza delle persone e delle discriminazioni in tempo per affrontare HIV-positivi, che nulla può influire.

Così, per acquisire HIV oggi, il problema principale è quello di combattere limitazioni sociali, e non più la fisica. Con la creazione di varie organizzazioni e consigli, e, naturalmente, diverse conferenze ed eventi per promuovere la conoscenza e la prevenzione dell'AIDS, il numero di infetti è diminuito. In Germania, ad esempio, le nuove infezioni sono in media tremila l'anno, che è un numero molto basso.

E, nel loro paese, uno a dipendenti 1000 sono sieropositivi. Pertanto, l'incertezza diventa una fonte di sfiducia ai dipendenti e ai loro capi. Molti anche sono aziende che barra di ingresso nel mercato del lavoro di queste persone, non per la proliferazione di AIDS, ma il timore che la persona si ammala di volta in volta, colpisce la loro routine di lavoro.

Tuttavia, questo è totalmente sbagliato, dopo tutto, la vecchia immagine viene salvata su conoscenza dei nuovi metodi per prevenire la maggior parte delle malattie attaccano questi individui.

Oltre alla campagna lanciata in Germania e in diversi altri paesi a partecipare alla vita normale tra gli individui sieropositivi e di altri individui, altri tipi di campagne vengono creati e adottati da una varietà di aziende, come ad esempio il "HIV in tutto il mondo al lavoro".

Lo scopo principale di questo tipo di campagna è quello di considerare il fatto che le persone con HIV possono e devono mantenere una normale vita lavorativa, senza subire alcuna discriminazione, in particolare per qualcosa di sbagliato e obsoleto. Aziende come Deutsche Telekom, Ford, rete di hotel NH e Ikea già lo stesso.

In Brasile

La lunga mano della legge
Non sfugge, che si discriminais, saranno tutti raggiunti dal lungo braccio della legge

Così è stato dalla rapida adozione nella seconda metà del numero 2010 200 raccomandato che la divulgazione cominciò ad essere alto nel paese, per avvisare le persone con HIV dalla discriminazione.

Il testo che era già passato alla Camera indica la frase di uno a quattro anni di carcere e multe per coloro che criticano o discriminare quelli infettati con HIV. Nega di lavoro o di impiego, separare e rivelare la condizione del paziente in modo da offendere o denigrare la sua immagine sono esempi di comportamenti che sarebbero considerati un crimine.

L'ONU ha lanciato l'anno 2012 una campagna che aveva come scopo principale di mettere in guardia i diritti delle persone sieropositive sul posto di lavoro. Il nome è stato "Arrivare a zero sul lavoro", a prendere la discriminazione di cui lei dovrebbe essere pari a zero. I diritti umani, l'accesso alla prevenzione e al trattamento di sicurezza e di carattere occupazionale erano più prospettive adottate da tale programma, e considerando l'ambiente di lavoro.

L'intento principale è quello di aumentare la consapevolezza dei datori di lavoro, governi e altre organizzazioni sindacali per difendere il lavoratore è in procinto di rinnovare proteggere le persone con HIV in modo che abbiano una prestazione professionale produttivi come gli altri dipendenti, oltre, naturalmente, che può vivere con dignità, rispetto e comfort nei luoghi di lavoro - e altrove, per la discriminazione in mercato del lavoro peggiora solo la condizione psicologica della persona con HIV o AIDS, ed è proprio nel tempo che questo disegno di legge arriva. E venuto per rimanere


Se puoi, supporto








Abbiamo molti progetti da fare, ma non abbiamo le risorse.

D'altra parte, abbiamo i nostri costi operativi, che non sono pochi.

Se ti piace questo lavoro, puoi aiutarlo e lo vuoi, fallo da Pay Pal

Se vuoi saperne di più su di noi e su chi e cosa stai aiutando, questo link mostra qualcosa di tutto e si apre in un'altra scheda!

O un deposito in questo account:

[Bws_popular_posts]

In nessun'altra intervista sono stato trattato così bene e non sono mai stato in un'intervista in cui non si sono verificati problemi, ad eccezione di Astrid e Erotika di MTV

Puoi cercare alcune ONG che conosco a San Paolo

Annunci

Related posts

Volontario nella lotta contro l'AIDS

Cláudio Souza 1 / 4 del secolo Vivere con l'HIV

Pazienti affetti da HIV non sono spesso sottoposti a test per HCV

Cláudio Souza 1 / 4 del secolo Vivere con l'HIV

L'infezione acuta dell'HIV può essere spesso fatale

Cláudio Souza 1 / 4 del secolo Vivere con l'HIV

Prevenzione e riduzione del danno con AIDES Support Association

Cláudio Souza 1 / 4 del secolo Vivere con l'HIV

Quali sono le cause di lipodistrofia?

Cláudio Souza 1 / 4 del secolo Vivere con l'HIV

AIDS e legalità rubata. Mancanza di rispetto per le persone che vivono con l'HIV e / o l'AIDS

Cláudio Souza 1 / 4 del secolo Vivere con l'HIV

Lascia un tuo commento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i tuoi dati di feedback.

Questo sito utilizza i cookie e si può rifiutare questo uso. Ma potresti ben sapere cosa viene registrato in consonanza con il nostro politica sulla privacy

%d Bloggers come questo: